GARCIA: “La squadra è con me, mi dovrete sopportare ancora a lungo”

09/03/2015 - 14:40

NOTIZIE AS ROMA – A margine della premiazione della “Panchina d’oro”, Rudi Garcia viene intercettato dai microfoni di Sky Sport. Ecco le sue parole: 

Terzo posto alla Panchina d’Oro?
“Mi sembra normale che chi ha vinto lo scudetto sia stato premiato dagli altri colleghi. Sono contento di stare qui con gli altri allenatori, anche se non è il giorno ideale, per questo tra poco tornerò dalla mia Roma. Io a Roma sto bene e voglio vedere il nuovo stadio. Siccome non credo che lo faranno l’anno prossimo, mi dovrete sopportare ancora a lungo”.

Come si è svegliato dopo la rabbia di ieri?
“Ero deluso, mi sono svegliato motivato e carico, dobbiamo lavorare per fare una grande gara giovedì. Mi aspetto di più da tutti i giocatori, non da un singolo. So cosa possono fare i miei calciatori individualmente e come squadra. Mi aspetto che la squadra si esprima al suo livello, ieri non è successo”.

La squadra non lo segue?
“Avete capito male non ho mai detto queste parole. Siamo uniti con la società e lo staff. Sarà importante dire alla squadra che bisogna fare meglio, di più e che abbiamo un’opportunità subito. Tra tre giorni torniamo a Firenze per l’Europa League”.

Cosa dirà alla squadra oggi?
“Facciamo come se fosse il giorno della partita, la formazione la sa prima la squadra, quello che dirò oggi lo dirò prima a loro”.

Europa League obiettivo principale?
“L’obiettivo principale è la Champions League”.


Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*