romanews-roma-sassuolo-roberto-de-zerbi-paulo-fonseca
Foto Tedeschi

ROMA SASSUOLO FONSECA DE ZERBI – Costruzione dal basso, possesso palla, dominio della partita e sfruttamento massimale dell’ampiezza del campo. A vederla così quello che accomuna Fonseca e De Zerbi sembra il manifesto dello stesso calcio nei concetti di due ‘giochisti’ come i tecnici di Roma e Sassuolo.

Leggi anche
Sassuolo-Roma: sono 22 i convocati di De Zerbi, out Berardi, Caputo e Locatelli

Due amanti del bel calcio contro

Oggi, dunque, al Mapei Stadium si sfidano due amanti del bel calcio, del football che deve costruire e non distruggere, di un pallone che tende a vincere divertendo. Come scrive La Gazzetta dello Sport, Fonseca e De Zerbi sono due allenatori che per alcuni versi si assomigliano e per altri si stimano, non fosse altro perché nessuno dei due ama speculare, ma piuttosto inventare. Oggi pomeriggio si troveranno di fronte per la quarta volta nella loro storia, con un bilancio in perfetto equilibrio: una vittoria a testa (4-2) nella scorsa stagione e lo 0-0 dell’andata. E pensare che prima di scegliere Fonseca, nell’estate 2019, la Roma aveva sondato proprio De Zerbi per prendere il posto di Ranieri. E magari la cosa potrebbe tornare anche di moda a giugno, nel caso in cui le strade del portoghese e dei giallorossi si separino.

2 Commenti

  1. Il Sassuolo, non so, la Roma di Fonseca invece gioca male, parecchio, d’altronde è settima in classifica e con le prime non ha preso palla. È un allenatore giochista il nostro? Boh…Malgiochista forse.

  2. Mi ero perso “Dominio” La Roma è così dominante che contro Lazio, Juve, Napoli, Atalanta, Milan, Napoli di nuovo, Parma ecc… non l’ha presa mai…Quando la finiremo con la storiella ridicola del presunto bel gioco e dominio della Roma sarà sempre troppo tardi.

Comments are closed.