SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Attenzione che il Torino non è quello dell’anno scorso. È quello Juric, è sempre infuriato. Ora il calendario della Roma è da impegni medi, non bassi bassi. Anche se ha vinto a Genova non riesco ancora a fidarmi di questa Roma. Abraham deve svegliarsi, e segnare, o anche lui viene messo in discussione”

Alessandro Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: “Zaniolo unico potenziale campione vero. Ha tutto per diventare un campione e un top player. E allora devi partire da lì. Poi per carità, può esserci una situazione momentanea, non faccio il processo a Mourinho per non averlo schierato a Genova. Sino ad ora solo Pellegrini è stato valorizzato, possibile che gli altri giocatori che non riescono a partire sia solo colpa loro? Oppure non si riesce a trovare la formula giusta?”

Tony Damascelli a Radio Radio Pomeriggio: “Non confondo il razzismo con l’ignoranza. Nel caso di Felix si è trattato di un caso di ignoranza, non di razzismo. È stata una frase da ignorante, di chi non capisce cosa sta dicendo in quel momento”

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Vito Scala risolve i problemi di tutti, quindi se ha fatto questa battuta è perché può permetterselo. Quella è una scena privata.”

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Frase Felix? Pensavo fosse un compagno della Primavera, detto da uno più grande  mi sembra di cattivo gusto. Tutto qui. Io metterei Felix titolare contro il Torino.”

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Felix? Il razzismo non c’entra niente. È una battuta di un amico, non lo dice con astio. Lo dice tra amici. Vediamo il razzismo anche dove non c’è. Nella Roma esistono due o tre giocatori che devono giocare, sempre. Abraham, Pellegrini e Zaniolo. Devono giocare sempre, sono intoccabili. Zaniolo è il giocatore più importante della Roma come valore assoluto. Poi lo puoi far giocare in diversi ruoli, secondo le esigenze. Ma rinunciarci in partenza è un errore.”

Marione a Centro Suono Sport: “Ora che mancano i risultati è meglio far parlare i social. La storia delle banane? Conoscendo chi l’ha detto, non c’è nessun tipo di razzismo, è solo una battuta rozza. La forma di razzismo è dire che siccome Felix viene dall’Africa ne ha passate di tutti i colori. Certo, non sarà pieno di soldi, ma so che viene da una buona famiglia. Il ragazzo mi sembra uno con la testa sulle spalle. Dossena, che lo ha allenato, mi dà ragione dicendo che è più difficile il primo gol del secondo: non era facile su quel campo calciare di prima intenzione e tenere la palla bassa sul secondo palo. Il secondo invece è un grandissimo gol, che solo uno che ha un bel piede può fare…”

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Mkhitaryan l’altra sera era tutto per la Roma, ha fatto una partita strepitosa. La partita con il Genoa non fa testo però, una squadra così non me l’aspettavo. Non escludo che magari con il ritorno di Cristante possa ricambiare i ruoli a centrocampo. Felix, in occasione del primo gol, ha fatto una cosa che mi ha colpito molto: lui aspetta il momento giusto per l’inserimento. È stato lucido”.

Furio Focolari a Radio Radio Mattino: “La Roma è un club che ha delle prospettive, ha una proprietà che è ancora alle prese con dei conti da sistemare e non riesce ancora a decollare, ma in prospettiva il tifoso della Roma sa che forse qualche cosa succederà. Il tifoso della Lazio invece è consapevole che più di questo non succederà niente. Lotito non dà niente di più di quello che la Lazio è attualmente”

Tony Damascelli a Radio Radio Mattino: “Io non ritengo giusto per una città come Roma questa situazione. Mi piacerebbe che Roma e Lazio fossero ai livelli delle squadre milanesi. Ed è inutile parlare del potere finanziario che c’è alle spalle di questi due club, perchè avete visto che fine hanno fatto con Inter e Milan… Oggi la Lazio non è oggetto di attenzione internazionale come la Roma…”

5 Commenti

  1. Marione esperto di razzismo ( e su quello sappiamo da dove arriva la sua grande esperienza ed è sicuramente vero) è più credibile del marione esperto di calcio.

  2. Mi sembra esagerato tutto questo blaterare sulla frase offensiva verso Felix. Ha ragione Ferraiolo il razzismo non c’entra niente! E’ una battuta di un amico detta senza cattiveria o astio. Chi l’ha detta voleva fare una battuta, che gli è riuscita male, ma ecco che si sono scatenati i social tanto per creare un caso e fare …casino! Ma anche tra amici a volte scherzando ci si insulta dicendo romano de m…o terrone o polentone! Tutto questo scandalo viene creato tanto per parlare male di una società o dei suoi tesserati. Ma è tutta, ma proprio tutta FUFFA!
    La gente che si stupisce per queste vicende andasse a vedere cose ben più gravi che cavolate tipo questa!
    Forza Roma Sempre!

  3. Spero che non demoralizzano
    Zaniolo l’unico mezzo campione
    Che c’avemo, po’ gioca da seconda
    Punta, dietro le punte o ovunque
    Abbasta che gioca, lo so che
    Me mannate tutti a quel paese
    Ma quello che nun me convince
    Fino a mo’ e propio Mourinho….

Comments are closed.