• Fermo immagine, Monza-Roma: Dybala, Lukaku, Pellegrini: tutti i numeri di De Rossi

    Redazione RN
    02/03/2024 - 20:03

    Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Daniele De Rossi

    Getty Images
    Fermo immagine, Monza-Roma: Dybala, Lukaku, Pellegrini: tutti i numeri di De Rossi

    MONZA ROMA MARCACCI – Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Daniele De Rossi.

    Dybala, Lukaku, Pellegrini: tutti i numeri di De Rossi

    I numeri non mentono mai, ma la loro interpretazione ne arricchisce il valore. Questo Monza – Roma è stato pieno di numeri, ben oltre le cifre sul tabellino, già di per sé ricchissimo per la Roma. Le duecento maglie in Serie A di Gianluca Mancini, il cinquantesimo gol di Lorenzo Pellegrini, assist e gol sia per Lukaku, al secondo suggerimento decisivo di fila, che per Dybala, che mette a segno il più bel calcio di punizione dell’intera Serie A, oltre che della stagione romanista.
    La Roma è fluida nella corsa, capace di restare lucida nella fase più critica delle partite, sicura dei propri mezzi tecnici e atletici nel saper aspettare la transizione offensiva decisiva. Se uno come Lukaku, oltre a presentarsi puntuale all’appuntamento in area, riempie di sé la trequarti mettendosi al servizio degli inserimenti dei compagni; se Dybala è ispirato molto più di qualche tempo fa anche perché più sicuro della propria affidabilità muscolare, che si tratti di una rifinitura o del magico sinistro su calcio piazzato (e placcato, in bagno di platino); se Pellegrini si assume molto di più la responsabilità di andare alla battuta dalla media distanza rispetto a un paio di mesi fa ed è sempre più centrale negli ultimi trenta metri; se El Shaarawy si prende sulle spalle tutta la fatica delle due fasi senza battere ciglio…beh allora ci perdoneranno i grandi protagonisti della Roma in campo, ma il migliore è in panchina: il collante delle pregevoli prestazioni individuali è il lavoro di Daniele De Rossi, che ha convinto una squadra forte di essere tale. I giocatori, da soli, se lo erano dimenticati.

    Paolo Marcacci

    Scrivi il primo commento

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...