Fermo immagine: ai punti meglio la Roma

Redazione RN
07/01/2024 - 22:55

Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Josè Mourinho.

Getty Images
Fermo immagine: ai punti meglio la Roma

ROMA ATALANTA MARCACCI – Continua l’appuntamento con la rubrica di Paolo Marcacci al termine delle partite della Roma. Ogni post-gara un commento su quanto mostrato dagli uomini di Josè Mourinho.

Ai punti meglio la Roma

Sulla soglia di difficoltà, tattica quanto agonistica, non c’erano dubbi già alla vigilia: come tutti gli scontri diretti, questo con l’Atalanta si preannunciava ostico ed equilibrato, potenzialmente deciso dagli episodi e dalle singole giocate. In più, le scelte di Gasperini hanno un po’ complicato i piani di Mourinho per quanto riguarda la fase difensiva: niente Scamacca, mancanza di una punta autentica e una trequarti molto manovriera e con possibilità di accelerazioni palla a terra.

Detto questo, il gol del vantaggio orobico è figlio di una lettura difensiva dormiente da parte della Roma, Karsdorp in testa, perché leggibile era il traversone di Miranchuk e prevedibile lo Stacco di Koopmeiners che vale lo 0 – 1.
La Roma ha accusato, psicologicamente, per qualche minuto, non si è però disunita e ha fatto dell’intensità la chiave del suo ritorno a una efficace produzione offensiva. Il pari arriva in un momento importante, al di là dell’episodio del rigore realizzato da Dybala: pareggiare prima dell’intervallo ha spinto la truppa Atalanta a ragionamenti più conservativi, pur se Gasperini ha poi calato Scamacca nella contesa.

Più Roma nella seconda parte, quanto a intensità e pressione territoriale, visto che Pasalic e compagni debbono preoccuparsi soprattutto di contenere le folate di Dybala, finché c’è, poi di El Shaarawy e Spinazzola. Eravamo quasi certi del fatto che prima o poi Aureliano si sarebbe preso la scena a modo suo: così è stato, nei confronti di José Mourinho, un cliché già abusato. Domanda: possibile che la nostra Serie A meriti questi direttori di gara?

Due note a margine: bravo, autorevole e sereno Huijsen all’esordio; gran portiere Carnesecchi, speriamo che a Trigoria ci si pensi.

Paolo Marcacci

Vedi tutti i commenti (1)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Vero gran bella Roma avessimo due esterni con più qualità oggi avremmo vinto agevolmente centrocampo oggi molto più dinamico senza Paredes e ancora una vota essenziale Bove ormai titolare inamovibile di questa squadra. Mai più insieme Cristante Paredes e Pellegrini.

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...