FEMMINILE ROMA JUVENTUS SWABY – Domani partita molto importante per la Roma Femminile di mister Spugna. Le giallorosse scenderanno sul campo del Tre Fontane per affrontare la Juventus. Alle 14.30 si affronteranno due squadre al momento a punteggio pieno: la squadra di casa ha infatti 9 punti dopo 3 partite, 12 i punti in 4 match giocati per la formazione ospite. Ai microfoni ufficiali giallorossi ha parlato del match Allyson Swaby, ecco le sue parole:

Allyson Swaby e il match contro la Juventus

Che tipo di partita ti aspetti sabato contro la Juventus?
“È sempre entusiasmante giocare contro la Juventus, più lo facciamo e più ci abituiamo ad affrontarle. Ora che siamo cresciute e maturate possiamo imporre il nostro gioco. Cercheremo, per quanto possibile, di prendere le redini del match. Sarà senz’altro una bella partita, come sempre”.

Il ritorno del campionato?
“È stato bello tornare dopo la sosta per le nazionali, ovviamente gli allenamenti sono diversi quando non siamo a pieno regime, è bello poter tornare a fare le cose tutte insieme. Possiamo giocare su spazi più ampi e questo aiuta, è evidente come tutte sin da subito si siano risintonizzate su quello che facciamo a Roma”.

Che impatto ha avuto il rinvio della partita contro l’Inter?
“Ci siamo rimaste tutte un po’ male perché volevamo riprendere a giocare in campionato. Avremmo dovuto affrontare l’Inter ed eravamo pronte per giocare contro una squadra di vertice. Abbiamo cercato sin da subito di vedere il lato positivo, abbiamo avuto un po’ di tempo in più per recuperare dopo la sosta per le nazionali. Ora pensiamo alla prossima sfida contro la Juventus”.

Non avevate mai iniziato con tre vittorie nelle prime tre partite: cosa è successo?
“Abbiamo proseguito sull’onda della vittoria in Coppa Italia nella scorsa stagione. Quella vittoria ci ha dato molta fiducia perché aver eliminato Juventus e Milan e aver alzato la Coppa ci ha fatto capire che esistono partite più semplice e altre meno, ma sappiamo che dando il massimo possiamo battere chiunque in campionato. Quella vittoria ci ha instillato la mentalità di cui avevamo bisogno”.

Cosa è cambiato con coach Spugna?
“Il nuovo allenatore ci ha sicuramente aiutate a migliorarci. Non ha apportato dei cambiamenti drastici, ma ha cercato di migliorarci dove avevamo delle lacune. Ha fatto un ottimo lavoro nell’aumentare il nostro livello di attenzione nei dettagli. Cerchiamo sempre di essere mentalmente all’interno del match per tutti i 100 minuti come ci dice, pensiamo sempre di restare concentrate oltre i 90 minuti canonici. Il mister continua a ricordarmi quali sono i miei punti di forza e quali quelli deboli dove migliorare, che si tratti di fermarmi 10 minuti dopo l’allenamento oppure allenandomi nell’1 contro 1. Trova sempre il tempo di parlare con me individualmente come fa con le altre. Sta facendo un ottimo lavoro per tirare fuori il meglio di noi”.

Il ricordo della gara di Coppa Italia della passata stagione vi dà più fiducia?
“È stata una bellissima partita che ricordo molto bene, abbiamo avuto delle sensazioni positive prima della gara di ritorno. Penso che potremmo provare di nuovo quelle sensazioni sabato al Tre Fontane per portare a casa i tre punti”.

Cosa significa per te tornare a giocare con i tifosi?
“Sono contenta che torni il pubblico e soprattutto i nostri tifosi, è passato davvero molto tempo e non vedo l’ora di sentire il loro supporto. Penso che il Tre Fontane sia il miglior campo del campionato, poter tornare a respirare quell’atmosfera è una cosa che non vediamo l’ora di fare”.

Leggi anche:
Roma femminile, rinviata la sfida con l’Inter per alcune positività tra le nereazzurre