Foto Tedeschi

ROMA FELIX – Oliver Arthur, scopritore e manager di Felix, ha parlato dell’exploit del giovane attaccante della Roma a La Gazzetta dello Sport, svelando anche un retroscena sul suo acquisto. E poi l’agente ha parlato anche ai microfoni di Rete Sport, dove ha commentato l’episodio della frase in sottofondo al video pubblicato dove Mourinho manteneva la sua promessa relativa alle scarpe. Di seguito le sue parole.

L’agente a La Gazzetta dello Sport

Felix quale giocatore le ricorda?
“Come caratteristiche mi ricorda Eto’o. Per questo in Ghana c’è grandissimo entusiasmo. Nelle radio, in tv e sui social non si parla di altro”.

Quali sono stati i club che si sono interessati all’attaccante prima che la Roma li battesse in volata?
“Lo volevano anche Atalanta e Sassuolo, ma Morgan De Sanctis (d.s. giallorosso) è stato più veloce. A Trigoria si trova benissimo ed è per questo che ha rinunciato alla convocazione con la nazionale per restare ad allenarsi nel club”.

Ora il ragazzo guadagna quarantamila euro: andrete presto a chiedere un aumento?
“Non ci interessa parlare di soldi. Per ora Felix deve pensare solo a crescere”.

Leggi anche:
FELIX, PARLA L’EX ALLENATORE PARISI: “E’ UN PREDESTINATO. E’STATO UN COLPO DI DE SANCTIS”

L’agente a Rete Sport

Quando e come ha scoperto Felix?

“Tutto è accaduto nel 2019. Il mio capo scout in Ghana, Gideon Attoh, ha scovato diversi giocatori nelle partite dell’Inter School a Sunyani, in Ghana. Lo abbiamo portato all’EurAfrica ad Accra e successivamente in Italia”

A quando risalgono invece i primi contatti con la Roma per Felix?

“Dicembre 2021. Ho avuto un contatto diretto con Morgan De Sanctis per un provino a Trigoria. Lo hanno visionato e hanno mostrato interesse ma non hanno fatto nessuna mossa nell’immediato. Qualche giorno dopo ho portato il giocatore anche al Sassuolo, dove anche Francesco Palmieri si è mostrato interessato e ha voluto subito fare l’affare, ma la loro offerta è stata al di sotto della richiesta dell’EurAfrica Football Academy e finalmente è arrivata la Roma per il giocatore, che ha chiuso l’operazione”

Le ricorda qualche attaccante africano in particolare?

“La sua velocità e potenza mi ricordano Samuel E’too”

Quanto sarà importante a suo giudizio, Josè Mourinho, per la crescita di Felix?

“Mourinho è un top manager e un grande motivatore, la sua energia permette a qualsiasi giovane di crescere, riesce a tirar fuori il meglio dai suoi calciatori. Con l’esperienza di Mourinho credo che Felix crescerà tantissimo a Roma”

Cosa pensa del presunto ‘caso di razzismo’ relativo al video postato da Felix, dopo il regalo ricevuto da Mou?

“Non credo sia importante dibattere ancora su questo tema. Il giocatore non ha avvertito o visto nulla di sbagliato in quella affermazione, quindi non è necessario farne un problema”

11 Commenti

  1. si calma, ha fatto UNA partita
    ora tutti ad osannarlo … nessuno che lo paragona a totti, maradona o altro ? ma per favore
    se e quando diventerà pallone d’oro allora ne riparleremo, per adesso è un ragazzino che è riuscito a fare 2 goal al genoa
    buon per lui, ma non oltre

    • si, me lo ricordo .. un buon centravanti, un po’ bassino, ma veloce e segnava diversi gol .. non saprei dire se i due si assomigliano davvero, ma forse anche no, anche perche’ Felix parte dalla sinistra e si accentra e non era quella la mossa vincente di Martins il cui dogma mi sembrava il Carpe Diem, e poi Felix mi sembra un po’ piu’ alto e con caratteristiche non solo legate alla sua velocita’ .. beh .. vedremo .. se son rose .. roseranno ..

  2. DG : ma tu che sei DT e un Mister, l’hai mai visto giocare in primavera?? Questo ha classe, voglia di giocare rispetto a tanti altri che scendono in campo che prendono fior di milioni di euro…

    Pallone d’oro?? e chi mai pensa che possa diventare Pallone d’oro…

    • mi fa piacere per lui (che giocava bene anche in primavera) forse non è stato convocato per caso, forse non è caduto in braccio a mou da cielo
      ha comunque fatto una partita (ok 2 considerando quella in coppa) anzi 10 minuti
      ora tutti a dire che è un fenomeno, bene se lo è che sia titolare contro l’inter e che segni almeno 3 goal
      altrimenti è un calciatore a disposizione come gli altri, nulla di meno, nulla di più, e se è bravi si farà (in quanti sono passati da giovani fenomeni a dimenticati in pochi anni)
      classe e voglia di giocare sono meno del 30% rispetto alla testa e l’impegno che ci vuole anche a 30 anni

    • questo Mr. Oliver Arthur e’ personaggio conosciuto nel mondo del Calcio Africano .. ho lavorato in Africa per piu’ di 18 anni , tra Nigeria ed Algeria ed Egitto e Marocco e Tunisia e SudAfrica e moltissimi giovani africani hanno un solo sogno, fare Calcio in Premier o in Francia o comunque in Europa .. la Domenica ne ho visti di campetti polverosi e sabbiosi dove vedevo giocatori anche ottimi e trovavo Manager da tutto il mondo, uomini e donne, alla ricerca del talento a zero Lire .. e’ vero quello che dice Dossena .. in frica di ragazzi molto forti atleticamente, molto veloci e che sanno ammaestrare un pallone, ce ne sono molti, o , come dicevano gli arabi .. a bizzeffe (a bizeff ..) .. termine ancora usato anche in Africa ..

  3. Ragazzi siamo di fronte a un fenomeno. Chi? Felix? Ma quale Felix, parlo del suo agente che è stato addirittura in grado di mostrare il giocatore a De Sanctis… NEL FUTURO 😀
    Un po’ come in Minority Report di Philip K. Dick e la sua polizia precrimine.
    n.b. nel momento in cui scrivo viene riportato “dicembre 2021” come data di incontro fra la Roma e Felix.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here