• Lecce, Falcone cuore romanista: “Negli scontri diretti la mia famiglia mi tifa contro”

    Formazione 1
    29/03/2024 - 8:24

    Lecce, Falcone cuore romanista: “Negli scontri diretti la mia famiglia mi tifa contro”

    ROMA PORTIERE FALCONE – Un weekend che Wladimiro Falcone è destinato a vivere da separato in casa: Come rivela lui stesso ai microfoni di Dazn, nella sfida tra Lecce e Roma infatti, il portiere classe 1995 difenderà i pali dei salentini contro la squadra del suo cuore e di quello della sua famiglia. Un matrimonio con i giallorossi che, chissà, potrebbe concretizzarsi in futuro.

    Falcone, un weekend contro la sua stessa fede

    La partita contro la Roma non è uguale alle altre.
    “Sono nato e cresciuto a Roma da una famiglia romanista, era inevitabile il mio tifo per i giallorossi. Quando ci gioco contro, la mia famiglia spera che vinca la Roma e non io”.

    Sulla difficoltà di giocare contro la propria squadra del cuore.
    “Quando gioco contro la Roma sento maggiore pressione e sento di dover dimostrare ancora di più il mio valore. Perché se magari sbagli, tutti sono pronti a puntare il dito insinuando di averlo fatto di proposito. Quindi contro la Roma devo sempre dare più del 100%”.

    L’aneddoto su Mourinho.
    “Una volta mi disse che ogni volta che gioco contro la Roma merito il premio Yashin. Essendo tifoso romanista, quando gioco contro la Roma sento maggiore pressione e sento di dover dimostrare ancora di più il mio valore. Perché se magari sbagli, tutti sono pronti a puntare il dito insinuando di averlo fatto di proposito. Quindi contro la Roma devo sempre dare più del 100%”.

    Il miglior para-rigori della Serie A.
    “Fino a qualche anno fa sicuramente Handanovic. Adesso direi Svilar perché ha già dimostrato di saperlo fare”

    Vedi tutti i commenti (1)

    Scrivi un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


    *

      Tutti i commenti

    Seguici in diretta su Twitch!

  • Leggi anche...