CONFERENZA STAMPA – È il primo acquisto del mercato invernale giallorosso, si presenta oggi alla stampa nella sala conferenze di Trigoria. Stephan El Sharaawy è pronto a rilanciarsi con i colori della Roma dopo la deludente esperienza al Monaco. Le dichiarazioni del numero 22 giallorosso trascritte fedelmente, parola per parola, dalla sala conferenze di Trigoria.

ElSharaawy_Conf

ElSharaawy_Conf2

Cosa ti ha chiesto Spalletti?
“Mi ha chiesto prima di tutto di dare il massimo. E’ una grande occasione. Sono felice di far parte di una società storica come la Roma. Mi sto allenando regolarmente con il gruppo e sono contento di questo”.

Che idea ti sei fatto del momento della Roma?
“Ho trovato uno spogliatoio sereno, ho ricevuto una bella accoglienza. E’ un momento delicato, ma abbiamo un organico forte con giocatori di qualità. Abbiamo due leader come Totti e De Rossi. Io darò il mio massimo contributo e ce la metteremo tutta per raggiungere il nostro obiettivo”.

Una carriera di alti e bassi…
“Sono uscite tante cattiverie sul mio conto che difficilmente sono riuscito a digerire, ma nel nostro mondo c’è anche questo. Non le ascolto e vado avanti per la mia strada e cerco di dare sempre il massimo. Quello che ho fatto sempre in tutta la mia vita: cercare di dare il massimo per il calcio che è la mia vita. Ho cominciato nel Milan con tanta fiducia da parte di Allegri. Nel secondo anno mi ha ribadito la sua fiducia e ho fatto una buona prima parte del campionato. Poi negli ultimi due anni ho avuto diversi infortuni, con le ricadute ho perso una stagione intera. Nel 2015 mi sono rotto il piede. Allora ho deciso di andare all’estero. Mi sono trovato bene con i compagni, meno con il mister. Ora sono qui e sono felice di questo”.

La tua condizione fisica e in che ruolo puoi giocare…
“Sto bene. I metodi di lavoro qui a Roma sono ben diversi, sono più intensi rispetto a Monaco, qui si lavora molto a secco mentre lì si lavorava prevalentemente con la palla. Fisicamente mi sento bene, ho già fatto tre allenamenti con la squadra e quindi mi sento anche pronto per essere a disposizione. Per il ruolo, sono a disposizione del mister”.

Avevi avuto altre offerte?
“La mia priorità nel mercato è stata sempre la Roma. Ho sentito subito la fiducia del direttore Sabatini. Il mio obiettivo è partire bene qui e dare il massimo”.

Pensi che Roma possa essere l’ambiente giusto per te?
“Roma è una piazza esigente, ma noi giocatori dobbiamo tapparci le orecchie. Sono uscite tante cattiverie sul mio conto e che difficilmente sono riuscito a digerire. Devo continuare per la mia strada e dare tutto me stesso perché il calcio è la mia vita”.

Cambio d’allenatore…
“Può dare una svolta alla squadra. Non dobbiamo darci obiettivi a lungo termine. Prepariamoci bene per sabato”.

Ultima chiamata a grandi livelli?
“Non penso. Può essere una sorta di svolta per tornare a grandi livelli. Conte non l’ho sentito, ma so della sua fiducia in questi anni. L’obiettivo è anche andare all’Europeo”.

Il tuo ruolo?
“Posso giocare anche a centrocampo o a due dietro la punta. Per me ritrovare la continuità è fondamentale”.

Quando rivedremo al 100% El Shaarawy…
“Dal momento in cui non sono più stato del Monaco ho preso la scelta migliore per me. Sono felice di essere qui. Non è stato facile in questi mesi, perché allenarsi sapendo che non sarei stato riscattato è stato frustrante. Ora sto bene”.

(fine)

ElSharaawy3

ROMANEWS.EU SEGUE LA CONFERENZA IN TEMPO REALE

14 Commenti

  1. Che vergogna chiunque approda alla Roma deve riverire il vecchio marciume, mi sembra di essere in certi paesi della Sicilia…

    • Sono d’accordo con te, chiunque arriva deve fare la riverenza ai capitani. Totti purtroppo ha 40 anni e ancora certi tifosi non lo hanno capito, De Rossi, sono anni che non è più lui, anzi, ad ogni partita ti fà stare sulle spine, perché o si fà ammonire o addirittura si fà espellere, e non parlo del fatto che ha il maggior ingaggio. E’ tempo di cambiare e aprire gli occhi. Noi amiamo la Roma e solo la Roma conta. Basta con la riconoscenza e la romanità, è ora di finirla. Sempre forza Roma

  2. In bocca al lupo Stephan e benvenuto. Spero che tu possa tornare prestp quello di qualche tempo fa che possa sentirti da subito un romanista vero!

  3. Da queste parti (sono di Genova ma tifo Roma, ho ereditato questa fede da mio padre che è romano) si dice che “Elsha” fosse ricoverato in Piemonte per disintossicarsi, fino ad un anno e mezzo fa circa, in coincidenza del lungo periodo in cui il Milan non faceva esattamente sapere che tipologia di infortunio avesse, tanto che i suoi pochi rientri sono sempre risultati una sorpresa dell’ultima ora e non qualcosa di calcolato come decorso da infortunio fisico. Allo stesso modo spariva. Speriamo che si sia ripreso psicologicamente, che si rimetta in riga (nel senso di forma fisica…) e possa darci una mano almeno a centrare l’Europa League. Per il resto, ennesima stagione fallimentare della Roma americana data in pasto a dirigenti della latsjo. Forza Roma sempre.

    • Purtroppo quello che si dice su questo ragazzo è uno schifo piu unico che raro, perchè stranamente qualsiasi giocatore viene alla roma, o non gioca da 3-4 anni, o è un tossicodipendente, o è un spacciatore, o è violento o un bestemmiatore… Elsharawi in realtà è stato il migliore del milan fino all’anno scorso, poi visto che era l’unico ad avere mercato è stato venduto e il monaco non avendo soldi perche sormontato dai debiti non gli hanno fatto fare la 25esima presenza per far scattare l’obbligo di riscatto.
      Questo è un ragazzo che ha appena fatto 23 anni, giovane e con un potenziale enorme. NON FATEVI influenzare da radio e detrattori, che non fanno altro che spalare schifo sulla roma e sul ragazzo.

    • ma ti rendi conto di quello che scrivi? ma forse non è elsha che è stato ricoverato, ma poi figurati, in piemonte, dove notoriamente non si viene a sapere nulla in quanto landa desolata.
      forse era meglio se dicevi in una grotta sui monti della sila, saresti stato più credibile (!!)
      se hai delle prove faccele vedere, pubblicale o fai il nome del demente che te lo ha detto o scritto,oppure pensa se dicessero di te una cosa del genere solo per puro chiacchiericcio senzazionalistico…ne saresti felice, immagino.

  4. Per tecnica esplosivita’ visione di gioco tiro è uno dei migliori talenti presenti in Italia in più è giovane è italiano e se gestito bene può risultare un crack spero che con le tue prestazioni fai ricrescere i capelli a zio Fester FORZA ROMA

  5. Come tecnica il ragazzo non si discute, ai fini del giuoco di spalletti è più utile di gervigno, per il resto speriamo che non venga travolto dall’ambiente marcio che regna nella Roma.

  6. Mi vado a mangiare, tra una plusvalenza e l’altra, un pacco di biscotti di una nota marca, e mi vedo le partite della roma fino a 5 anni fa, altra storia, altro calcio, altro cuore

  7. Spero ke il buon Spalletti riesca a ridare un’identità alla squadra.Ma x la prossima stagione ci vorrà una seria campagna acquisti, nn una caccia ai sola, in +pagati uno sproposito. Forza Roma. Lucia, una romana in esilio forzato al nord-est.

Comments are closed.