16 Settembre 2022

EDITORIALE | Dybala cambia volto alla Roma, mentre Mourinho fa già abbassare la cresta a Belotti

Dybala, già alla quarta marcatura stagionale, ha fatto toccare alla Roma la 14esima partita consecutiva con gol in Europa League.

Foto Roberto Tedeschi

Entra Abraham, esce Zaniolo. Entra Camara, esce Cristante. Ibanez per Smalling e poi esce Vina ed entra Dybala, che al primo pallone toccato spezza l’equilibrio e segna l’1-0.  E’ la Roma che vorrebbe sempre Mourinho, quasi al completo, per essere competitivi su tutti i fronti.

LEGGI ANCHE

Il racconto di Roma-Helsinki di Teresa Tonazzi

Dybala cambia volto alla Roma

In una gara giocata per 80 minuti in 11 contro 10, risulterà decisivo proprio l’ingresso dell’argentino visto che, nonostante la superiorità numerica, nel primo tempo del match con l’Helsinki, i giallorossi non sono riusciti a trovare spazi utili per rendersi pericolosi. Gli avversari, non certo irresistibili, si sono difesi con grande attenzione, con due linee molto basse e hanno tenuto il campo con una discreta personalità che non ha impedito a Zaniolo e Belotti di creare tante occasioni, senza però risultare precisi.

SEGUI ROMANEWS ANCHE SU TWITTER

Pellegrini torna a far sorridere

La sferzata dello Special One negli spogliatoi, come in altri precedenti, ha dato i suoi frutti. La squadra rientrata in campo ha subito messo a terra i dettami dell’allenatore e rimesso la chiesa al centro del villaggio dopo la sconfitta in Bulgaria contro il Ludogorets. Dybala, già alla quarta marcatura stagionale, ha fatto toccare alla Roma la 14esima partita consecutiva con gol in Europa League ed ha regalato, insieme a Pellegrini e a Belotti, i primi tre punti nella competizione. La bella serata dell’Olimpico ha anche riavvicinato il capitano giallorosso ai tifosi già critici dopo qualche incertezza di inizio stagione: bello il gol del raddoppio in una altrettanto bella azione in combinazione con Zaniolo che, in versione assist-man, regala anche la palla per il 3-0 di Belotti.

Mourinho bacchetta Belotti

Nicolò non è ancora ai livelli di agosto, ma è generoso e per questo molto elogiato a fine partita anche da Mourinho: “Si può prendere delle responsabilità, uno contro uno con palla o senza”. Menzione finale per il gol di Belotti, al suo primo squillo in giallorosso e già beniamino dei tifosi. Ci pensa lo Special One però a fargli abbassare la cresta: “La gente di talento che abbiamo davanti, deve essere cattiva. Troppe opportunità senza segnare. Anche il Gallo ha già questa malattia, ha fatto qualche tacco che non è quello che deve fare. Deve fare gol con la schiena, con il culo, come vuole”.

Gspin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

5 commenti

  1. peter rei ha detto:

    a me Belotti non dice nulla. Si mangia gol e non e’ preciso sotto porta.

  2. Amor ha detto:

    Quale bel gol di Pellegrini….Gli è sbattuto addosso sennò quando segna

  3. Federico ha detto:

    Dybala ma anche finalmente il cambio modulo, un difensore in meno, con Lorenzo Pellegrini arretrato vicino ai due giocatori macchinosi Matic e Cristante. Poi anche Camara e Bove.

  4. Maurizio ha detto:

    Bisogna evidenziare però che Belotti ha provocato l espulsione, la partita l ha indirizzata anche lui

  5. papa max ha detto:

    Vedo crescere anche Bove e spero che Mou gli trovi spazio . . Abbiamo diversi giocatori che mi fanno sperare in una Roma piu’ forte di quella dello scorso anno .. Se Rui Patricio rimane sveglio e’ un buon portiere con difficolta’ sui tiri centrali da lontano, Smalling ed Ibanez sono forti, Mancini va educato, Spinazzola cresce, Zalewsky mi piace molto, Celik ancora non so giudicarlo, Bove cresce, Pellegrini quando e’ in forma fa superiorita’ a centrocampo, Matic mi piace molto, Aspetto Wijnaldum .. ci vuole tempo . . Camara mi piace e spero mi piacera’ molto quando lo conoscero’ meglio, Cristante sa essere utile ed e’ professionista serio, Volpato deve giocare e crescere, Zaniolo e’ gia’ forte ma deve migliorare ed aggiustare la mira , El Sharawy deve guarire ma e’ forte utile e serio, Abraham molto forte, Belotti fara’ i suoi gol e dara’ una grossa mano, Dybala mi piace moltissimo .. Shomurodov per me e’ forte .. Svilar sembra forte .. Mourinho mi fa pensare alMago Merlino .. Arte e Magia .. i Friedkin gente seria .. ma domani c’e’ Chiffi con Di Paolo al Var .. e anche l’Atalanta di Gasperini ..