romanews-roma-musa-barrow-riccardo-orsolini-diego-perotti
Foto getty

ROMA BOLOGNA LA CRONACA – La Roma non si rialza e fa un’altra brutta figura davanti ai suoi tifosi: dopo il 4-2 a Reggio Emilia contro il Sassuolo, la squadra di Fonseca viene battuta per 2-3 all’Olimpico contro il Bologna. Decisive la doppietta di Barrow e la rete iniziale di Orsolini. Per i giallorossi autogol di Denswil e gol di Mkhitaryan.

INIZIO SPRINT ROSSOBLU – La Roma, come successo a Reggio Emilia, sbaglia l’approccio alla gara e il Bologna prende coraggio: in cinque minuti mette subito in apprensione due volte la difesa giallorossa, con Pau Lopez a sventare due volte il pericolo su Barrow. La squadra di Fonseca è troppo timida nella reazione e al 16′ arriva il vantaggio ospite: palla in profondità dell’ex Atalanta, Smalling lascia scorrere inspiegabilmente il pallone e Orsolini con facilità deposita il pallone alle spalle di Pau Lopez. Da quel momento la Roma è in sotto shock e non riesce più a reagire da squadra.

PAREGGIO FORTUNATO E IMMEDIATO RADDOPPIO – La reazione della Roma è timida e il Bologna sfiora il raddoppio con Svanberg che con l’interno mette la palla di poco fuori. Al 22′, poi, arriva l’assist rossoblu per rientrare in partita: Kolarov mette un cross basso e teso al centro, Dzeko cicca il tiro e Denswil mette la palla nella propria porta ed è parità. Situazione, però, che dura appena 4 minuti con Barrow che con una conclusione da posizione defilata trafigge Pau Lopez, grazie alla decisiva deviazione di Santon. Nel finale del primo tempo la squadra di Mihajlovic ha più opportunità per segnare il tris: prima con Svanberg e poi con Pau Lopez che salva su Palacio.

SECONDO TEMPO IMPALPABILE – La Roma rientra in campo senza cambi di organico e neanche nell’atteggiamento. E il terzo gol del Bologna non si fa attendere: al 52′ Barrow fa tutto da solo, punta e supera Mancini per poi depositare la palla alle spalle di Pau Lopez. E’ notte fonda all’Olimpico. Fonseca prova a cambiare tutto con i cambi: entra Carles Perez per Under e Bruno Peres per Santon. Ed è il brasiliano, al 72′, a propiziare il secondo gol giallorosso con un gran cross per la testa di Mkhitaryan che non sbaglia.

LA MOSSA KALINIC E L’ESPULSIONE – Al 78′ Fonseca a quel punto prova la mossa della disperazione: fuori Veretout per Kalinic e la Roma diventa iper-offensiva. Appena due minuti dopo, però, arriva la tegola: Cristante entra male su Orsolini e Guida estrae il rosso diretto. Da quel momento in poi la squadra non riesce più a rendersi pericolosa, tranne che con Dzeko nei minuti di recupero ma Skorupski dice due volte di ‘no’. Arriva il triplice fischio e la Roma viene ricoperta di fischi. Il 2020 prende sempre più le sembianze di un incubo: 1 vittoria in campionato, 1 pareggio e ben 4 sconfitte. Urge trovare la medicina o il quarto posto diventerà un lontano e triste ricordo. Proprio come l’anno scorso.

Dallo Stadio Olimpico
Matera-Spiniello-Tagliaboschi

Cronaca testuale
Alessandro Tagliaboschi

Roma-Bologna, le formazioni ufficiali

ROMA UFFICIALE (4-2-3-1): 13 Pau Lopez; 18 Santon (61′ Bruno Peres), 23 Mancini, 6 Smalling, 11 Kolarov; 4 Cristante, 21 Veretout (78′ Kalinic); 17 Under (57′ Carles Perez), 77 Mkhitaryan, 8 Perotti; 9 Dzeko.
A disp.: 63 Fuzato, 83 Mirante, 20 Fazio, 15 Cetin, 5 Jesus, 37 Spinazzola, 14 Villar, 99 Kluivert, 27 Pastore.
All.: Paulo Fonseca.

INDISPONIBILI: Zappacosta (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Zaniolo (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro), Diawara (lesione al menisco esterno).
SQUALIFICATI: Pellegrini.
DIFFIDATI: Dzeko, Pellegrini, Veretout.

BOLOGNA UFFICIALE (4-3-3): 28 Skorupski; 14 Tomiyasu, 23 Danilo, 13 Bani, 4 Denswil; 32 Svanberg (73′ Dominguez), 30 Schouten, 21 Soriano; 7 Orsolini, 99 Barrow, 24 Palacio.
A disp.: 1 Da Costa, 97 Sarr, 15 Mbaye, 17 Skov Olsen, 25 Corbo.
All.: Sinisa Mihajlovic.

INDISPONIBILI: Dijks, Krejci, Medel, Sansone, Santander.
SQUALIFICATI: Poli.
DIFFIDATI: Denswil, Santander, Mbaye.

Arbitro: Guida della sezione di Torre Annunziata.
Assistenti: Di Iorio – Imperiale
IV: Sacchi
VAR: Irrati
AVAR: Carbone

Marcatori: 16′ Orsolini (B), 22 autogol Denswil (R), 26′, 52′ Barrow (B), 72′ Mkhitaryan (R).
Ammoniti: 38′ Svanberg (B), 54′ Schouten (B), 58′ Santon (R), 59′ Bani (B), 84′ Bruno Peres (R).
Espulsi: 80′ Cristante (R).
Recupero: 1 pt.
Note: -.

La cronaca

SECONDO TEMPO

95‘ – Finisce qui! Roma ancora sconfitta.

92‘ – Roma vicina al pareggio! Fa tutto bene Dzeko in area e poi scarica il sinistro che viene respinto da Skorupski. La palla capita ancora al numero 9 che prova ad alzare un pallonetto col piatto ma è ancora reattivo il portiere polacco.

90‘ – Cinque minuti di recupero.

84‘ – Ammonito Bruno Peres per un brutto intervento su Barrow.

80‘ – Ultima tegola per la Roma: rosso per Cristante per un brutto intervento su Orsolini.

78‘ – Ultimo cambio per la Roma: dentro Kalinic per Veretout, squadra super-offensiva.

76‘ – La Roma prova a colpire su calcio d’angolo: il colpo di testa di Smalling, però, è debole e si spegne a lato.

73‘ – Cambio per il Bologna: esce Svanberg, dentro Dominguez.

72′ – GOOOOL DELLA ROMA! Accorcia le distanze Mkhitaryan con un bel colpo di testa su un gran cross di Bruno Peres.

63‘ – Scambio nello stretto Dzeko-Bruno Peres. Il brasiliano non trova in area il compagno. Proteste giallorosse per un contatto in area di rigore: dopo la revisione del VAR, Guida fischia il fuorigioco di partenza di Peres.

61‘ – Secondo cambio per la Roma: fuori Santon, dentro Bruno Peres.

60‘ – Dialogano bene Carles Perez e Santon sulla destra: lo spagnolo riesce ad entrare in area e tirare, la sua conclusione è centrale e bloccata in due tempi da Skorupski.

59‘ – Mkhitaryan prova la ripartenza, ma viene fermato irregolarmente da Bani: sanzione anche per il difensore del Bologna.

58‘ – Santon entra in ritardo su Palacio: cartellino giallo anche per lui.

57‘- Fuori Under, dentro Carles Perez per la Roma.

55‘ – Prova ancora l’azione personale Under: tenta, poi, la conclusione dal limite che è completamente sballata.

54‘ – La Roma non riesce a reagire. Schouten ferma in scivolata una ripartenza solitaria di Veretout: Guida estrae il giallo.

51′ – GOL DEL BOLOGNA. Fa tutto da solo Barrow, entra in area e con una finta disorienta Mancini: davanti a Pau Lopez non sbaglia e segna il tris.

45‘ – Inizia il secondo tempo, nessun cambio per la Roma.

PRIMO TEMPO

45’+1 – Termina il primo tempo, i giallorossi rientrano negli spogliatoi ricoperti di fischi.

45‘ – Guida indica un minuto di recupero.

42’ – Contropiede rapidissimo del Bologna. Palacio a tu per tu con Pau Lopez si fa ipnotizzare dallo spagnolo.

40‘ – Santon taglia per vie centrali, rientra sul sinistro e prova il tiro: palla fuori.

39‘ – Conclusione di Dzeko deviata, Skorupski blocca senza problemi.

38‘ – Svanberg blocca una ripartenza di Perotti: Guida fischia fallo ed estrae il giallo.

36’ – Perotti buca centralmente e si avvicina all’area di rigore. Fallo del Bologna e punizione in zona interessante. La punizione di Kolarov viene respinta dalla barriera.

35’ – Svanberg in area di rigore prova il destro a giro. Palla fuori di pochissimo.

26′ – GOL DEL BOLOGNA. Barrow rientra sul destro, tira e trova la deviazione fortuita di Santon per il vantaggio.

22′ – GOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOL DELLA ROMAAAAAAAAA! Cross teso, basso di Kolarov, Dzeko liscia la deviazione ma poi c’è Denswil a mettere la palla in rete!

20’ – Il Bologna sfiora il raddoppio! Svanberg libero in area di rigore va alla conclusione: palla alta sopra la traversa

18‘ – Cerca la reazione la Roma: verticalizzazione immediata di Under per Kolarov, che dalla sinistra prova il cross di prima intenzione cercando Dzeko: il tiro del bosniaco è murato.

16′ – GOL DEL BOLOGNA. Palla in profondità di Barrow, Smalling lascia inspiegabilmente passare il pallone e Orsolini tutto solo mette la palla alle spalle di Pau Lopez.

14’ – Squillo di Under: palla verticale di Kolarov per il turco. Sinistro in diagonale strozzato e Skorupski para.

9’ – Mkhitaryan imbeccato bene mette in mezzo, in ritardo Under.

5’ – Ancora il Bologna in pressione e ancora Barrow pericoloso. Inizio lento della Roma.

3‘ – Ci prova subito il Bologna: lancio lungo per Barrow, interviene Pau Lopez in uscita.

1‘ – Inizia il match.

PREPARTITA

20.12 – Squadre in campo per il riscaldamento.

20.02 – Portieri in campo per il riscaldamento.

19.29 – Ecco la formazione ufficiale della Roma.

I precedenti

Sono 143 i confronti complessivi tra le due squadre, con 51 vittorie romaniste, 49 successi rossoblu e 43 pareggi. Sono 71 le sfide giocate a Roma: il bilancio è in favore dei padroni di casa con 31 vittorie, 22 pareggi e 18 sconfitte. Paulo Fonseca ha incontrato il Bologna e Sinisa Mihajlović solo nella gara d’andata, terminata 2-1 per i giallorossi; il tecnico serbo, ex calciatore della Roma, ha nei giallorossi la squadra più affrontata in carriera con 18 precedenti, dai quali sono uscite solo 3 vittorie, 4 pareggi e ben 11 sconfitte.

26 Commenti

  1. Bene…direi che anche con la gestione Fonseca siamo al capolinea. Saranno demeriti suoi, saranno i giocatori che gli remano contro, saranno i 40 infortuni al mese, sarà una maledizione che avvolge questa città …tutto ciò che volete. La Roma riesce a trasformare Sassuolo e Bologna in Real Madrid e Liverpool, la prossima è contro l’Atalanta, direi che possiamo preparare il pallottoliere. Grazie, ci rendete ogni anno orgogliosi. Applausi.

  2. Ancora 3 punti e saremo salvi..per favore….poi Via Zorro e dentro Allegri se la nuova società vuor fare le cose serie altrimenti ci dedicheremo ad altri hobby

  3. Ma è possibile che ogni gennaio la stessa storia ? Spero che negli spogliatoi le urla di Petrachi e Fonseca si sentano sino a Monte Mario … fuori Dzeko e Kolarov

  4. Sconcertante. Pregherei solo di lasciar perdere Dzeko, è uno dei pochi buoni che abbiamo. Per il resto si sono rotti due buoni, Zaniolo e Diawara.
    Non è stata risolta la questione terzino destro, Santon non è un giocatore di calcio.
    Under non capisco perché giochi deve andarsene é inguardabile, doveva rimanere Florenzi a fare l’esterno alto.
    Cristante è allucinante, guarda caso da quando sono rientrati lui e Pellegrini la situazione sta collassando.
    La squadra è palesemente e pericolosamente allo sbando.

  5. Complimenti x la reazione.
    Dzeko,kolarov e compagni difendeteli voi.
    PETRACHI VAI NELLO SPOGLIATOIO!
    preparo il pallottoliere x la prossima partita con l Atalanta.
    VERGOGNA,SMIDOLLATI.

  6. In porta batman e dzeko subito a ballando sotto le stelle…. Fonseca che lascia cristante ed under subito da licenziare per l’idiozia… Non pubblicate neanche questo commento e mi cancello dal sito

  7. Me pare la Roma de Di Francesco, uguale uguale.
    Calcio lento, senza idee e so pure capaci de lasciare praterie agli avversari.
    Oggi al Bologna ne mancano 6, eppure ci stanno asfaltando.
    Annamo avanti cosi …. grazie Pallotta, grazie Fonseca, grazie Petrachi per l’ottimo mercato di Gennaio.
    De Santis: “Questa squadra e’ difficilmente migliorabile”. Pensate a chi stamo in mano ….
    Che via crucis ….

    • Che strano era colpa di Totti de Rossi e florenzi! Nn mi sembra che arrivano trofei e vittorie! Chi ê il.prossimo? Viva i tifosi della Roma a na certa maniera! Pallotta VATTENEEEEEEEEEEEEEEE

      • C’è l’hai co Pallotta solo perché ha mandato via i romani e romanisti non perché non vuole vincere . A te basta che so romani e romanisti ….Non vedevi l’ora che la Roma perdesse dopo che hanno mandato via Dani Alves ….

  8. Spero prendano 4 gol a partita, così la finiscono di credersi tutti fenomeni del calcio internazionale. Il Burkina Faso ha più dignità di voi.

  9. Ancora abbiamo il coraggio di parlare di dzeko… Una mummia che si sveglia gli ultimi 5 minuti… O di pau lopez che non fa una parata manco se la tiri con le mani… Tutto il resto sono giocatori da altro sport ed è inutile prendersela con l’allenatore ma secondo voi conte perché ha scelto l’Inter???? Perché sapeva benissimo quali brocchi avrebbe trovato a Roma… giocatori da serie b!!!!!

  10. Personalmente non capisco Fonseca… si ostina a giocare con due soli centrocampisti… Cristante e Veretout non possono reggere il reparto da soli… l’unico (ovvero Diawara) che sapeva dare un minimo di organizzazione si è fatto male (e con lui si faticava lo stesso comunque) e si continua a giocare in due in mezzo al campo… boh?… anche perché non abbiamo esterni che ripiegano in copertura e in ripartenza vogliono sempre la palla tra i piedi… al di là dell’ignobile prestazione abbiamo veramente dei giocatori che più di questo non ce la fanno propio secondo me. O per l’età o per evidenti limiti tecnici sono veramente mediocri… troppe amnesie, troppi errori. Serpeggia una brutta sfiducia… alcuni (vedi Pau Lopez) ancora non ha smaltito il pasticcio del derby. Un po’ i compagni di reparto credo ne soffrono… e davanti non abbiamo nessuno che inventi qualcosa… l’unica cosa che mi è piaciuto è stato Perez… è riuscito a vivacizzare un po’ la davanti. Secondo gol merito su che recupera palla dal limite… per il resto la vedo dura… abbiamo l’Atalanta alla prossima. Spero Fonseca si venti qualcosa… Forza Roma sempre…

  11. Squadra imbalsamata in tutti i reparti, stanca,demotivata, senza idee, tecnicamente pure scarsa, passaggi sbagliati ,palla sempre al portiere, poi i commentatori…peccato che ha tirato col dx xchè il suo piede è sn!!!!Ma ci rendiamo conto che è gente che guadagna milioni di euro l’anno e che gioca in serie A in Italia,…piede destro o sinistro???Ma sono pazzie ,io li caccerei tutti!!!Abbiamo cacciato…Ranieri! Invece con questo portoghese andiamo meglio!!!!! Ma per favore.E ancora non ho capito Petrachi per mancanza di denaro o per incapacità! Altro mistero.I grandi del passato(Liedholm, Trapattoni,ecc.) hanno sempre ribadito che le partite si vincono a centrocampo, noi ne abbiamo sempre due e pure scarsissimi!!!!Basta non se ne può più!!!!!!!!!

  12. Sono scarsi e basta. Un miracolo avere 39 punti. In un campionato normale e senza evenei eccezionali eravamo 10 punti dietro al Napoli. Altro che Champion. Stampa complice che non dice la verità.

Comments are closed.