Dybala e l’importanza nella Roma: gli esempi di Brighton e Lecce

Marco Guerriero
03/04/2024 - 10:07

Il grande assente della trasferta di Lecce è stato Paulo Dybala. Rientrato di recente da un infortunio, De Rossi ha deciso di centellinarlo ma la sua assenza si è comunque sentita

Dybala e l’importanza nella Roma: gli esempi di Brighton e Lecce

ROMA DYBALA – Paulo Dybala è stato il grande assente della sfida tra Lecce e Roma. Rientrato di recente da un infortunio, l’argentino è stato centellinato da mister De Rossi, subentrando solo nel finale di gara. La sua assenza si è fatta sentire e la squadra capitolina è riuscita a strappare un pareggio a reti bianche, rischiando parecchio dietro e faticando un po’ davanti. L’importanza della Joya all’interno della rosa giallorossa, a prescindere dall’allenatore, è ormai un concetto appurato. Le ultime due trasferte, dove l’ex Juventus è partito dalla panchina, ne sono una conferma.

Brighton e Lecce, Roma a quota zero gol: in entrambi i casi Dybala out

 In due occasioni la Roma affidata a De Rossi a partire dalla partita contro il Verona, il 20 gennaio, non ha segnato nemmeno un gol: contro il Brighton e lunedì a Lecce per il secondo 0-0 di tutta la stagione dopo quello nel derby del 12 novembre. Il punto in comune, scrive Il Corriere della Sera, sono i due esterni d’attacco nel 4-3-3: Baldanzi e Zalewski. Insieme sembrano troppo leggeri per reggere l’assenza di Dybala, ha un altro peso specifico sulle partite. El Shaarawy in panchina, a Lecce, è sembrato un errore. Serve gente con il colpo da KO, perché la Roma di De Rossi ha segnato 28 gol nelle prime 11 partite e uno nelle ultime 3. E sabato c’è la Lazio, contro cui la Roma non ha segnato negli ultimi 4 derby.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU INSTAGRAM!

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...