Dybala, contro la Lazio per spezzare la maledizione: dal 2018 i biancocelesti sono un tabù

Formazione 1
03/04/2024 - 12:50

Dybala, contro la Lazio per spezzare la maledizione: dal 2018 i biancocelesti sono un tabù

ROMA DYBALA DERBY – Sono ore di attesa spasmodica nella città eterna: questo sabato alle 18:00 la capitale si ferma, va in scena un derby di un’importanza incredibile per le ambizioni di Roma e Lazio. Ambizioni che vanno di pari passo con le giocate dei campioni: se da una parte si ferma Zaccagni, dall’altra Paulo Dybala è pronto per tornare dal primo minuto e spezzare un digiuno con la Lazio che va avanti da sei stagioni.

Dybala, 90 minuti per entrare nella storia del derby

Tra infortuni che lo hanno costretto a guardare dalla panchina e partite nate sotto una cattiva stella, Dybala non ha mai graffiato nella stracittadina. Nella stagione 22/23 salta l’andata per un infortunio, mentre stecca il ritorno giocando un tempo solo e non incidendo. Anche quest’anno suona la stessa musica poco ispirata: non imprime il suo marchio nello 0-0 di novembre, partecipando al fallimento in Coppa Italia ai quarti di finale. Insomma, serve un cambio di marcia consistente per tornare ad essere decisivo contro la Lazio, una squadra che fino a qualche stagione fa veniva continuamente punita dalle sue giocate.

Lo storico dell’argentino contro la Lazio

Un insolito digiuno che va avanti da sei stagioni: fino all’annata 17/18, Paulo Dybala vedeva biancoceleste e si attivava, come un toro nell’arena. Con la maglia della Juventus sono 6 i gol e 2 gli assist, distribuiti in maniera continuativa nelle prime tre stagioni in bianconero. Il picco di intensità (per importanza e bellezza folgorante del gesto) arriva il 3 marzo 2018. Il contesto è quello di un Lazio-Juventus sporco, arido di emozioni: è l’ultimo minuto di partita e l’argentino ha dei piani diversi per i suoi. Riceve palla dal limite, nasconde il pallone a Luis Felipe con un tunnel e resiste al contatto fisico con Parolo: il resto lo fa il suo mancino, che in precario equilibrio scaglia il pallone all’incrocio.

Una sinfonia di tecnica e talento che buca lo schermo e fa impazzire il settore ospiti: sipario sulla partita e tre punti che vanno alla Juventus. Da quel momento in poi però, qualcosa si spezza e l’argentino perde quel feeling speciale con il biancoceleste. Il derby di sabato quindi si carica di ulteriori motivazioni: tornare a segnare alla Lazio per i tre punti, ma anche per rompere un sortilegio che va avanti da tanto, troppo tempo per un fenomeno come lui.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU INSTAGRAM!

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...