LA MOVIOLA a cura di Romanews.Eu – Al 21′ arriva il gol del Barcellona viziato però da un contatto fortuito al limite dell’area di rigore tra Messi e Digne. Kuipers non interviene ma ci stava un fischio per danno procurato. Al minuto 24 Suarez chiede un rigore su un’uscita bassa di Szczesny. Il polacco non tocca il pallone ma fa di tutto per evitare il contatto che arriva, ma minimo, tra il petto del portiere e la gamba di Suarez che non può più arrivare però sul pallone. Giusto non assegnare la massima punizione. Al secondo minuto del secondo tempo si rinnova il duello Suarez-Szczesny, col portiere polacco che anticipa l’attaccante blaugrana in presa bassa, ma l’uruguaiano dà un pestone alla sua mano anzichè alla palla, costringendo il portiere all’uscita dal campo. L’arbitro olandese non interviene ma l’intervento di Suarez pare eccessivo e in ritardo. Al 62′ ammonito giustamente Nainggolan per un fallo da dietro su Rafinha, che è costretto al cambio.  Al 66′ Mascherano cintura Nainggolan in area di rigore. Il belga cerca di appoggiarsi al corpo dell’argentino e va a terra. L’intervento è al limite ma, come succede spesso in queste competizioni con contatti del genere, Kuipers lascia correre. Al 75′ corretto cartellino giallo per Piquè che trattiene per la maglia Dzeko in ripartenza.  Gara non dura, facile da gestire per l’arbitro olandese che tira fuori solo due cartellini gialli. Diversi dubbi però sulla sua direzione, in cui lascia correre molto anche su episodi che hanno deciso la partita.

Riccardo Ugolini