Diritti tv. Lega Serie A: “Le autorità competenti hanno sempre confermato la piena correttezza della procedura”

Redazione RN
11/06/2018 - 20:38

Diritti tv. Lega Serie A: “Le autorità competenti hanno sempre confermato la piena correttezza della procedura”

DIRITTI TV SERIE A – E’ ancora caos attorno ai diritti televisivi del campionato di Serie A per il prossimo triennio. Il Tribunale di Milano ha respinto il reclamo di Mediapro, confermando la sospensione cautelare al bando per i diritti tv della Serie A della società spagnola. Gli spagnoli sostengono di aver acquisto un prodotto “non conforme” rispetto alle regole vigenti. La Lega di A, però, non ci sta e risponde: “le competenti autorità hanno sempre confermato la piena correttezza della procedura di commercializzazione dei diritti posta in essere dalla Lega Serie A e la totale conformità alla legge della licenza offerta al mercato. La Lega si riserva di agire in ogni sede competente a tutela delle proprie ragioni e della propria immagine”. Per ciò che riguarda il provvedimento del 14 marzo con cui l’Antritrust ha deliberato la conformità alla Legge Melandri del bando della Lega, nell’ordinanza i giudici hanno sottolineato che l’Autorità “non ha approvato l’Invito di Mediapro ne’ ha autorizzato Mediapro ad effettuare l’Invito nei termini qui contestati; bensì – prosegue il collegio presieduto da Alessandra Dal Moro – ha ritenuto conforme alla normativa speciale la procedura competitiva avviata dalla Lega per l’assegnazione dei diritti audiovisivi di cui è (con)titolare, ed ha, invece, ritenuto opportuno ricordare che laddove in sede di predisposizione concreta dei pacchetti e di assegnazione finale, i soggetti interessati non si attengano alle indicazioni dell’Autorità o adottino comportamenti tali da pregiudicare la concorrenza degli specifici diritti e nei mercati posti a valle, l’Autorità è chiamata a intervenire”, riporta l’Ansa.

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*