27 Dicembre 2018

GIANNINI: “Schick deve giocare a Parma”, LEGGERI: “Campionato resta mortificante”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Checco Oddo Casano a Centro Suono Sport: “La Roma ha finalmente vinto e convinto, dopo settimane di grandi difficoltà. Una boccata d’ossigeno necessaria per tutti, a partire da Di Francesco che nella preparazione e nello svolgimento del match, anche nei cambi, ho ritrovato più lucido e saggio. Dalla Roma mortificante di sabato scorso vista a Torino, ieri sera si sono visti segnali di risveglio, anche in alcuni singoli, che però non possono e non devono bastare. La Roma per arrivare quarta deve sporcarsi le mani, giocare anche da provinciale all’occorrenza, calarsi in un mini campionato anomalo che vede in lotta nove squadra dalla Lazio al Parma per tre posti in Europa, in caso contrario il quarto posto sarà molto complicato centrarlo a fine stagione. Schick? Una rondine non fa primavera. Proteggiamo Zaniolo dall’eccessiva esaltazione, è un ragazzo con grandi potenzialità, ma solo accostarlo al nome di Totti fa spavento ed è ingeneroso per il ragazzo…”.

Max Leggeri a Centro Suono Sport: “La Roma ha vinto, mostrando dei piccoli segnali di ripresa, contro un Sassuolo però venuto all’Olimpico con una disposizione tattica abbastanza scriteriata. Resta una squadra relegata tristemente al settimo posto, in un campionato ad oggi mortificante. Al netto dell’ottima prestazione di ieri, mi chiedo cosa abbia dimostrato Schick in questi 18 mesi per meritare la maglia della Roma? Non può di certo bastare il gol col Sassuolo per pensare nel prossimo futuro al ceco come titolare inamovibile di una Roma costruita, si spera, per vincere. Di Francesco? Se vincerà pure a Parma, fugherà i dubbi in seno a quella parte di società che fino a qualche giorno fa era convinta di esonerarlo…”.

Giuseppe Giannini a Centro Suono Sport: “Ieri sera mi sono divertito nel vedere la Roma e non accadeva da un po’ di tempo. Il Sassuolo ha giocato in maniera eccessivamente spregiudicata, ma i giallorossi hanno ampiamente meritato la vittoria, con belle giocate in verticale, con la giusta mentalità, con la voglia di proporre calcio. Zaniolo? Tre mesi fa dissi che sarebbe diventato titolare, oggi non mi stupisce la sua crescita. Non lo vedo alla lunga trequartista, ma mezzala sinistra, ha davanti a se un grande futuro. Ora va subito messa in archivio questa vittoria e pensare al Parma, che sta facendo bene, che giocherà di rimessa, chiudendosi dietro, sarà una gara difficile. Schick? Per la prima volta l’ho visto realmente dentro la Roma ieri sera, è giusto che venga riproposto a Parma, ma se fossi nella società ragionerei bene sul suo futuro in vista del mercato di gennaio…”.

Marione a Centro Suono Sport: Da ieri girano le foto della palla dopo la linea di porta di Olsen con persone che gridano allo scandalo. Allora sulla goal line technology non c’è l’intervento dell’arbitro, è una cosa scientifica: la palla passa tutta la linea? Suona. La Palla non passa la linea? Non suona, punto! Non c’è l’intervento dell’uomo che decide di aiutare la Roma, non dite sciocchezze. Ieri è stata una bella partita, finalmente. Zaniolo ha fatto un gol alla Totti, poi è presto per dire se potrà fare la sua carriera, glielo auguro, però va dato atto a Monchi che tra i giovani dell’Inter sembra aver scelto bene. Finalmente ieri abbiamo dato il bentornato a Perotti, con Under in calo bisogna tenerselo stretto l’argentino. La Roma è 100 volte più forte dell’Inter, la classifica attuale è inspiegabile: solo Juve e Napoli sono più forti di noi.

Sebino Nela a RMC Sport:Ho sempre detto che Zaniolo è il prototipo del giocatore di calcio. Ha tutto per fare bene, continuando a giocare può solo migliorare, non so quali siano i margini. È anche intelligente, con una personalità incredibile”.

Ciccio Graziani a Radio Sportiva: ” Insulti a Koulibaly? Purtroppo di cultura sportiva ne abbiamo poca in Italia, facciamo fatica a crescere e se le istituzioni non usano il pugno pesante facciamo fatica a curare questa piaga. Bisogna fare qualcosa e non so quanto tempo ci vorrà”

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Zaniolo è l’eccezione. E’ quello che difficilmente riesce ad accadere qui, di soloito succede il contrario. Partita dopo partita ci fa sempre vedere qualcosina in più; ieri fa un gol bello ma secondo me può fare ancora meglio, ci mette troppo ma ne esce alla grande. In questo momento è insostituibile Zaniolo ed è assurdo pensarci, ad inizio stagione lo avremmo messo come ultimo nelle gerarchie di centrocampo”.

Ubaldo Righetti a Tele Radio Stereo: “Mai stare tranquilli, è il nemico numero 1. La Roma sta recuperando giocatori, che è la cosa più importante. Schick bene, ma in alcune occasioni si è accontentato. Perotti è fondamentale negli schemi. Si è visto un palleggio rapido e tante soluzioni in verticale, serve velocità di pensiero, entusiasmo e coraggio. Anche ieri la curva è stata fantastica, a volte guardavo loro e non la partita”

Roberto Renga a Radio Radio“La Roma poteva fare 10 gol, ma il Sassuolo tatticamente è stato terribile, boccio totalmente De Zerbi. Col Parma sarà la partita opposta a quella di ieri. Il gol può caricare Schick per il futuro”. 

Furio Focolari a Radio Radio“La Roma ha fatto una grande partita, questa è la novità di giornata. Adesso i giallorossi si devono confermare. A Parma non è facile, ma non era facile neanche col Sassuolo”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio – “Dopo che è uscito Totti la Roma è rispettata dagli arbitri. Per la prima volta il capo degli arbitri, Nicchi, se la prese con uno dei suoi tesserati dopo Roma-Inter. Sta nascendo il nuovo Totti, mi piace la sfrontatezza di Zaniolo. Con una finta ne mette a sedere due e poi fa lo scavetto, questi gol li fa solo chi ha i colpi di genio. Secondo me il gol del Sassuolo, l’autorete di Schick, è gol tutta la vita. La palla è tutta di là. La Roma a me non è piaciuta per niente, sono piaciuti solo i singoli come Zaniolo e Schick e alcune corse di Perotti”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio: “Mi è piaciuta l’idea di giocare un certo tipo di calcio con qualità ma il Sassuolo ha lasciato i suoi spazi liberi. Sono usciti fuori però giocatori interessanti; è tornato Perotti e Zaniolo si è confermato. Ieri sembrava addirittura che Nzonzi andasse veloce. Sarà difficile con il Parma, Inglese potrà creare dei problemi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

41 commenti

  1. Asterix ha detto:

    Finalmente una Roma concreta che porta a casa i tre punti senza problemi contro una piccola. Devo ammettere, e mi costa immensamente per l’affetto verso il giocatore, che attualmente il bilancio dell’affare Naingolan è in nostro favore. Con Pellegrini, Zaniolo e Cristante abbiamo il futuro centrocampo della nazionale (speriamo quanto mai prossimo). Con Perotti, Dzeko e Elsheva finalmente torna l’attacco titolare levando pressioni ad under e kluivert. Serve ancora un cambio a centrocampo dopo che DDR ha probabilmente finito la stagione (la cessione di strotman resta un grave errore di Monchi). Ma forse c’è la possiamo fare a raggiungere il quarto posto vincendo il derby e battendo il Milan in casa. Dobbiamo fare un finale di stagione perfetto senza sbagliare più. E poi Roma Porto ci attende..

    • Carletto75 ha detto:

      ma parli dello Strootman definito da L’Equipe il peggior flop di mercato della storia del Marsiglia?
      dai, non scherziamo…..probabilmente venderlo a 28 mln è stato il suo più grande colpo!
      con tutto il bene che gli ho voluto: ma guardiamo ai fatti, non (solo) ai sentimenti…..

  2. Silvio ha detto:

    Credo che il fatto di non aver preso l’imbarcata di goal contro la juve come tanti davano per scontato, ai giocatori abbia dato autostima, oltre al ritiro messo su da di francesco

  3. Carletto75 ha detto:

    LA roma da due anni gioca bene (meglio: non gioca male…) solo due tipologie di partite: quelle “importanti”, quando tutti si impegnano un pochino (CL, i grandi classici, i derby) e le pochissime contro squadre che giocano aperte, tipo il Sassuolo ieri.
    Per cui aspettiamo a dire che la roma è guarita, aspettiamo…..

  4. Luca ha detto:

    Forse una rondine non fa primavera ma comincio a sentirmi moderatamente ottimista, forza Roma!

    • Allen ha detto:

      Luca buffone che fai ora esulti?! Pallotta? Monchi? Che fai ti scordi? Questo club non ha bisogno di “tifosi” come te e tanti altri!

  5. Ste67 ha detto:

    Ilario Ilario ha detto che era goal. A lui la tecnologia, l’occhio di Falco e tutto il resto non interessano.

  6. Peter ha detto:

    Bel risultato è prestazione ieri. Finalmente.

  7. MONCHI FENOMENO ha detto:

    A LEGGERVI SEMBRA CHE ABBIAMO MESSO TUTTO A POSTO, NESSUNO EVIDENZIA CHE STAVOLTA GLI EPISODI CI SONO STATI FAVOREVOLI. TEMEVO QUESTA PARTITA ED E’ANDATA BENE MA DI STRADA DA FARE NE ABBIAMO ANCORA TANTA,

    • Domenico ha detto:

      Assolutamente vero, dobbiamo fare ancora molta strada, ma dell’affare Zaniolo – Nainggollan (fuori squadra), Strootman flop del mercato del Marsiglia, Olsen che sta facendo bene, ecc.. niente da dire in merito a Monchi???

      • Spaccia62 ha detto:

        Ancora non avete capito che la cessione di Strootman è strategicamente sbagliata.

        Ha tolto quelle poche certezze che erano rimaste, Strootman equivale ad un capitano come De Rossi o Totti o Aquilani che non lo é mai stato suo malgrado, o Di Bartolomei o Voeller o Giannini o Santarini o Codova o Losi.

        Ma che Romanisti siete se ancora non avete capito questo.

        Per carità ognuno è libero di pensarla come vuole ma alla Roma i capitani si sono sempre rispettati e solo Aquilani e Strootman hanno avuto sorte diversa e guarda caso per Aquilani c’era di mezzo un potenziale fallimento della A.S. Roma, mentre per Strootman il fallimento è quello della maglia che questi bussineman ci stanno propinando e qualcuno di Voi non l’ha ancora capito.
        Io tifo Roma e con orgoglio l’ho tifata anche quando lottava per non retrocedere e non perché vendeva il capitano.
        Un capitano è un capitano per sempre.
        FORZA ROMA.

      • Peter ha detto:

        Sono stra-d’accordo con te, Spaccia62.

    • Ste ha detto:

      Che sfiga, eh? E dillo che ti avrbbe fatto più piacere perdere? Perché, allora, non metti in evidenza gli episodi che finora ci hanno danneggiato? Arbitri, pali….

  8. nercervellosololaroma ha detto:

    ecco i laziali che sentono il fiato sul collo … lo sanno come andrà a finire, ovvio … cominciano a gridare al complotto … fino a ieri erano così carinoi con la Roma, perchè scajava sempre … bisogna spiegare a Ilario che la GLT non ha alcun tipo di discrezionalità, o suona perchè la palla ha “luce” tra la linea e la palla, o non suona, il che vuol dire che NON è goal ! Il rigore ? Dimmi perchè non è rigore quando c’è un evidente “danno provocato” … boh … so sempre daaa lenzie che ce voi fa ? so ossessionati da noi … poi che fintone, dopo le parole di Totti la Roma è rispettata, nel suo discorso è come se dicesse che hanno conciato a favorirci, am forse nun s’arcorda che ce mancano un 5/6 punti per colpa del VARicocele 🙂

    “L’episodio dell’autogol di Schick per me era tutta la vita gol valido. Il rigore alla Roma, invece, è ridicolo. Dopo le parole di Totti e quelle di Nicchi, la Roma è più rispettata dagli arbitri”

    proprio laziese doc, de quelli che me piace sfotte

    • Luca ha detto:

      ahahah è vero, ogni volta Ilazio si supera producendosi in straordinarie performances, sto burino sbiadito sotto mentite spoglie!

  9. Spaccia62 ha detto:

    Ciao A tutti, calma e voliamo basso.

    La vittoria fa bene e fa ben sperare, ma l’insidia è dietro l’angolo.

    Sabato a Parma incontreremo una squadra che gioca in modo opposto a quelli del Sassuolo, non troveremo la metà campo libera come ieri sera, troveremo un Parma arroccato pronto alle ripartenze con la coppia Gervinho, Inglese

    (per dirla in parole povere una squadra il Parma, che fa del non gioco la sua migliore arma… attacca indietreggiando ).

    Il rientro di Perotti è utile per creare superiorità, nel gioco delle catene sta funzionando e prendere fiducia sarà buona cosa, pou la crescita di Zaniolo e Cristante sta migliorando di partita in partita.

    Andiamo a Parma con i piedi di piombo, non bisognerà stravincerla la partita va bene anche uno 0 – 1 giocando con testa ed equilibrio.

    L’equilibrio bella Roma è labile e Di Francesco non ha ancora in mano tutti gli effettivi per ottenere quello che sta cercando di far vedere.

    ( purtroppo anche EDF è vittima di se stesso “troppo integralista nel modo di concepire calcio” questo comporta le non belle prestazioni di squadra, a volte è necessario attendere per affondare i colpi, non è possibile andare sempre all’arrembaggio, da una squadra giovane devi avere anche la consapevolezza che il tempo possa aiutare la sua crescita.
    Il gol del 3-1 Di ieri sera è il prodotto del suo integralismo e della sua sfrontatezza,
    che fa perdere l’autostima specialmente nei soggetti con problemi di personalità “Schik ne è l’esempio più lampante”,
    i gradini si salgono uno alla volta azzzo).

    purtroppo anche l’età giovane di molti e l’ancora cattiva condizione di alcuni senatori ( Fazio, N’zonzi ) non ci fa vivere con serenità le gare.

    Per Sabato calma e gesso, partita difficile e spigolosa, l’avversario si chiuderà nella sua metà campo 11 sotto palla, dovremo sfruttare ogni loro più piccolo errore, sarà necessario fare la partita perfetta.
    Incrociamo le dita ed in culo alla balena.

    SEMPRE E SOLO FORZA ROMA.

  10. Romanistadepresso ha detto:

    Comunque io sono seriamente preoccupato per Zaniolo … non vorrei che facesse la fine dei vari Salah, Rudiger, Alisson etc etc etc !!!
    In non mi fido di questa società!!!!

  11. Jacopo ha detto:

    Come detto da dopo la cessione di Strootman, vivremo una stagione di montagne russe. Non mi entusiasmo per la vittoria di ieri, ma non mi deprimo per certe sconfitte. Se, e sottolineo se, laroma riesce a tenere tutto il blocco giovane Under, Kluivert, Pellegrini, Zaniolo e Cristante si costruisce qualcosa per il futuro di interessante.
    Il punto è non voler avere cose al momento impossibili. A chi si lamenta che nemmeno quest’anno vinceremo voglio dire: sul serio? La Roma ha tre obiettivi possibili.
    1. La Champions. L’anno scorso ci siamo pure andati vicini, molto vicini. Ma pensare di vincerla è fantascienza.
    2. Lo Scudetto. La Juve ha uno stadio di proprietà, un bacino d’utenza che è il decuplo almeno di quello della Roma, la stampa e la FIGC a favore e l’altro giorno ha firmato un contratto di sponsorizzazione che solo l’Adidas le darà 50 milioni (50 milioni!) a stagione. Sul serio vogliamo competere? Sul serio è sostenibile che perdiamo perché abbiamo cannato l’acquisto di Pastore? Certo, tutto è migliorabile. Sono stati buttati tanti soldi (Destro, Iturbe, Defrel, la lista è lunga), ma prima di poter dire “proviamo a competere con la Juve) occorre guardare alla realtà. Anche il Borussia prova a competere con il Bayern, poi la realtà è quella che conosciamo.
    3. La Coppa Italia. Ok, se la vinciamo magari ci mettiamo la stella sul petto, ma la stagione della Roma non è la Coppa Italia, mi sembra chiaro. Solo Lotito può dire che la Lazio è vincente perché vince la Coppa Italia.
    Rassegnato? No, ma occorre capire i margini di manovra e i tempi. In Italia non vedo squadre che abbiano fatto meglio della Roma negli ultimi anni, forse a livello nazionale solo il Napoli ma hano un tipo di gestione societaria “al risparmio”, secondo me di corto respiro.

    • Valdambrino ha detto:

      Jacopo, sono pienamente d’accordo con il tuo ragionamento, ma se è vero che vincere aiuta a vincere, anche una Coppa Italia aiuterebbe ad alzare l’ autostima. Del resto anche la Roma di Spalletti (quella del 2006-2008) cominciò con una Coppa Italia fino ad arrivare ad avere una credibilità internazionale sbancando il Bernabeu. So che la strada sarà lunga per arrivare a certi livelli, ma intanto cominciamo con le piccole conquiste

    • Ste ha detto:

      perfetto, non cambio neanche una virgola. Considera che con una juve inavvicinabile la strategia migliore per il medio termine è puntare sui giovani (a patto poi di trattenerli) .Solo di una cosa che scrivi non sono affatto sicuro che il Napoli ha fatto meglio di noi….

  12. Bobo ha detto:

    E come al solito tutti contenti… All’incapace basta vincere una partita al mese che subito rialza la cresta e tutti dietro ad esaltarsi come se avessimo centrato un grande obiettivo. Nessuno rimarca il fatto che il rigore non c’era e l’autogol di Schick era netto.
    Come dare torto a Duncan: “Tranquilli che non è gol. Andiamo avanti con la vergogna, rovinando il calcio e scegliendo chi deve vincere la partita prima”.
    Un po’ di sportività e soprattutto di onestà, ogni tanto non guasterebbe.

    • Mike84 ha detto:

      Hai ragggione! è tornata la Bangaaa!! Gombloddo Riommico massonico! diamo indietro i tre punti

    • Ste ha detto:

      MADONNA, ma almeno un laziale intelligente (?) saprebbe meglio camuffare il suo pensiero….

    • fabiano(la Roma è uno stato d'animo)(W.Sabatini) ha detto:

      Caro Bobo non mi ritengo certamente un difensore di EDF ma non bisogna distorcere la realta’.Il rigore era nettissimo,ancorche’ stupido,perche’ schicK non sarebbe mai arrivato sulla palla.Il goal non era goal per pochi millimetri,ma non essendo il pallone un parallelepido,bisogna considerare la proiezione.Comunque anche se con il Genova ed in parte col sassuolo,gli episodi ci sono stati favorevoli,siamo ampiamente in credito con la fortuna(vedi pali) e con la clase arbitrale(la lista è lunga).Non è un fenomeno,ma non lo facciamo peggio di quello che è, anche questa è onesta’.

      • Bobo ha detto:

        Ti ricordo che ci lamentiamo ancora per un gol di 40 anni fa annullato per POCHI CENTIMETRI e che se un rigore del genere fosse stato concesso a favore della Rube avremmo smadonnato fino a capodanno.

      • fabiano(la Roma è uno stato d'animo)(W.Sabatini) ha detto:

        Dai Bobo ,ma che c’entra il goal di turone,si sa che i tifosi ed anche allenatori e calciatori,guardano solo gli episodi a sfavore e mai quelli a favore,è fisiologico,ma non mi sembra il caso di ieri,tra l’altro ci hanno fischiato 2 fuorigiochi clamorosi che non c’erano.

      • Jacopo ha detto:

        Il rigore c’è perché c’è il tocco in area. Davvero, discutere se quello sia o non sia rigore significa voler riscrivere le regole del calcio.
        Sulla goal line technology ugualmente c’è poco da dire. Valuta un sensore. Pensare che il sensore sia stato taroccato prima della partita perché si sapeva che la roma avrebbe giocato in quella porta in quel Tempo e in quella occasione è da complotto rettiliano.
        E il goal di Turone è regolare, come si vede bene dalle immagini.
        Non capisco, quali sono i tuoi problemi?

  13. Spaccia62 ha detto:

    Ancora non avete capito che la cessione di Strootman è strategicamente sbagliata.

    Ha tolto quelle poche certezze che erano rimaste, Strootman equivale ad un capitano come De Rossi o Totti o Aquilani che non lo é mai stato suo malgrado, o Di Bartolomei o Voeller o Giannini o Santarini o Codova o Losi.

    Ma che Romanisti siete se ancora non avete capito questo.

    Per carità ognuno è libero di pensarla come vuole ma alla Roma i capitani si sono sempre rispettati e solo Aquilani e Strootman hanno avuto sorte diversa e guarda caso per Aquilani c’era di mezzo un potenziale fallimento della A.S. Roma, mentre per Strootman il fallimento è quello della maglia che questi bussineman ci stanno propinando e qualcuno di Voi non l’ha ancora capito.
    Io tifo Roma e con orgoglio l’ho tifata anche quando lottava per non retrocedere e non perché vendeva il capitano.
    Un capitano è un capitano per sempre.
    FORZA ROMA..

  14. Coregiallorosso ha detto:

    Si mette un po’ troppo l’accento sulle qualità tattiche di Perotti e poco sulla cosa più chiara:Perotti è forte ,e’ un giocatore capace di saltare l’uomo come pochi ed è un rigorista straordinario.Quando quest’estate si parlava della sua cessione con faciloneria ero stupito del fatto che nessuno dicesse niente e si gridasse allo scandalo per la partenza di Strootman.Un altro Perotti non lo trovi dietro l’angolo.Teniamocelo stretto

  15. Mike84 ha detto:

    D’accordo col Principe; dare continuità a Schick!! Forza Roma

  16. mauro59 ha detto:

    Giacomelli ha sbagliato enormemente andando a vedere il VAR. Bastava dare il giallo e non avrebbe fatto la figuraccia. Invece per andare a vedere il VAR si è accorto che avrebbe dovuto estrarre il rosso dopo 5 minuti e non se l’è sentita perché Schick il colpo definitivo quello che lo estromette dalla possibilità di raggiungere il pallone, lo prende in piena area. Gli errori sui fuorigioco fischiati erroneamente a Schick, a tu per tu con il portiere non sono colpa di Giacomelli ma di un ubriaco guardialinee che non conosce il regolamento che dice in caso di incertezza tenere abbassata ed alzare semmai dopo per indurre l’arbitro a controllare attraverso il VAR.

  17. orlandofazio ha detto:

    Marione scrive che la Roma è più forte Dell Inter ed ha ragione ma non si spiega il perché della nostra classifica.. Beh glielo spiego io, è semplice.. Loro hanno spalletti e noi abbiamo difra!!!!

  18. Bobo ha detto:

    Ok allora va tutto bene. La Roma è una grande squadra, il Sassuolo meritava di perdere, Pallotta, Monchi e Di Francesco non se toccano. Chi critica la squadra e l’operato di allenatore e società è della lazie. Per buona pace di Mike84 e altri veri tifosi.

    • Francesco da Colonia ha detto:

      Bobo è della lazio. O dell’inter.
      Forza Roma, ti amo

    • giulianotaccola ha detto:

      Tu non sei solo della Lazzie, sei anche patetico…

    • Spaccia62 ha detto:

      @Bobo, se continui così non è che ti possiamo battere le mani.

      Per come ti esponi sugli episodi non é neanche discutibile quello che affermi, sono tutti episodi chiari e documentati, guarda che quello che allungava e accorciava le distanze i fuorigioco era il povero Aldo Biscardi con il complice Baldas ed il mandante era Moggi.
      Io più che del laziale ti darei dello juventino….

      “sto a scherzando sullo juventino”

      non me ne volere, rispetto il tuo pensiero ma non mi adeguo.

      Accontentati di vincere, qui di sportivo c’è rimasta solo la parola.

      Io da tempo scrivo su questo forum ed ancora oggi ho ribadito della mediocrita di EDF della sufficienza di Monchi e dell’assenza del presidente, ma :
      il rigore era netto oltre che andava espulso il giocatore per danno provocato.

      Se permetti c’era anche l’altro su Zaniolo colpito da dietro e atterrato in area.

      Oltre che Schik é stao fermato su 2 fuorigioco inesistenti.

      Ora come ora la Roma é questa e non siamo io e te che possiamo prendere decisioni, io nel mio piccolo ho dato disdetta a Sky e dal 1 febbraio scollego tutto, vivo a Parma e per la prima volta in 25 anni che ci abito non andrò allo stadio vedere la Roma perché non mi meritano.

      Rimane il fatto che comunque non faro mai il tifo contro e mi auguro di vincere SEMPRE tutte le partite qualsiasi sia l’allenatore, D S. o presidente.

      Purtroppo, penso che se andremo avanti con questa politica societaria da me non vedranno più un centesimo e neanche mi vedranno più allo stadio e non farò più abbonamenti tarocchi con S DZ KY N o pupazzi simili a truffatori travestiti da babbi Natale.

      Per il resto.

      SEMPRE E SOLO FORZA ROMA.

      Num ve incazzate non ne vale la pena.

      Ve voglio bene.

    • Mike84 ha detto:

      Ecco lo vedi, sei molto più rilassato adesso! 🙂 Ti ricordo che siamo dalla stessa parte, le tue gioie sono le mie gioie, i tuoi dolori sono i miei dolori. Detto ciò abbiamo solo due atteggiamenti diversi; io sono dell’idea che baldissimi, Monchi, Pallotta, Di Fra, e i giocatori stessi in ultima istanza siano persone più competenti di me in materia di pallone. Credo anche che abbiano un piano ben preciso e delineato e che presto o tardi darà i suoi frutti. Preferisco essere ottimista e fiducioso, te preferisci essere critico e pessimista (non sto dicendo che sbagli ad esserlo).Sto solo dicendo che a mio parere una tifoseria schierata con la squadra, l’allenatore e la società crea un ambiente più favorevole al lavoro di tutti. Forza Roma

  19. Serj90 ha detto:

    Con certa tifoseria demenziale, al pari di società e squadra il livello non può che essere….ributtante.

  20. Giampaolo ha detto:

    Bobo lascia perdere. Hai scelto il momento ed il commento sbagliato. È inutile che fomenti zizzania. Forza Roma!

  21. Ste ha detto:

    se dovessi trovarmi a parlare con un laziale, i suoi commenti sulla Roma sarebbero certo meno aspri di quelli di Bobo. Qui non si tratta di criticare chi ha un atteggiamento critico verso società, giocatori, ds, allenatore, presidente, ma provare orgasmi se la Roma perde glielo lascio volentieri a Bobo.