SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Marione a Centro Suono Sport: “La storia della corsa di Mou sotto la curva ha fatto il giro del mondo. E’ un allenatore che ha i riflettori puntati su di sé da parte della stampa italiana ed estera. La cosa importante è che abbia conquistato la squadra, che i giocatori sono diventati 3 o 4 volte più forti di quelli che erano. Le parole di Totti? Per quanto riguarda Zaniolo ha ragione, deve ancora dimostrare, ma fino a ora non lo ha fatto perchè ha avuto due infortuni molto gravi. A me sembra che Zaniolo ora sia molto più serio, non vedo atteggiamenti strani, anzi, è ben inserito nella squadra. Di Francesco già esonerato? Allenatore assolutamente sfortunato. Strano, in campo era uno forte, determinato, ma si vede che non sa farsi rispettare né dai presidenti né dagli spogliatoi, perchè non è possibile che ovunque vada lo cacciano”.

Augusto Ciardi a Tele Radio Stereo: “L’esonero di Di Francesco? Una follia… Una follia che lui continui ad accettare qualsiasi tipo di offerta, e questo è il quarto esonero in due anni e mezzo. Ed è una follia ancora più grande quella del Verona, che lo caccia dopo appena tre giornate di campionato: ma dov’è il senso?”.

Stefano Agresti a Radio Radio Mattino: “Mourinho ha portato convinzione nei propri mezzi, ma l’aspetto che più mi colpisce che lui secondo me è diverso rispetto a prima, ma riesce comunque a essere efficace. E’ meno provocatore, meno cattivo, ma è riuscito a creare empatia con tutto l’ambiente, e questa è la sua grande forza”.

Tony Damascelli a Radio Radio Mattino: “L’impatto di Mourinho a livello mediatico è stato enorme, non si parla che di lui. Lui è un’azienda, ha una cultura e un’intelligenza fuori dal normale, non vive solo di football. Ci puoi andare a cena e parlare di tutto tranne che della partita, non è un maniaco del calcio. E’ un valore importantissimo anche per la stampa romana”.

Roberto Pruzzo a Radio Radio Mattino: “Mourinho coinvolge tutti e la gente è entusiasta. Mai visto negli ultimi un Olimpico così pieno. Domenica sera la partita era difficile, e la Roma è stata brava a crederci fino alla fine”.

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Mattino: “Incredibile come Mourinho abbia preso il cuore della gente in così poco tempo. E’ cambiato rispetto al passato, in certi versi mi ricorda un po’ anche Liedholm, quando esalta l’avversario, anche se meno forte”.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Migliorare Fonseca non era difficile, ora non dobbiamo esagerare con Mourinho. Bravo Totti a non esaltare Zaniolo, serve continuità per lui”.

3 Commenti

  1. buongiorno e forza Roma!
    il bel discorso di ieri di Pippo, sulla Roma che non ci raccontano, va continuato coi numeri di queste 3 giornate (fonte: lega calcio):
    punti: primi;
    differenza reti: primi;
    gol fatti: primi;
    legni presi: primi;
    assist fatti: primi;
    tiri totali: primi;
    tiri nello specchio: primi;
    parate: primi;
    corner: terzi;
    fuorigioco causati: primi;
    possesso: quinti nel totale, ma 7imi nella nostra metà campo e quarti nella metà campo avversaria.
    non abbiamo segnato di testa.
    stessa cosa per le statistiche di Roma-Sassuolo: possesso 50/50; tiri totali 19 a 13 e nello specchio 9 a 7 (per noi), 6 volte mandati in fuorigioco contro 1, 6 parate di Rui contro 5, decisive 2 a 1 per Rui; tiri da dentro l’area, 9 a 6 per noi, occasioni da gol 9 a 5. solo negli angoli il Sassuolo ha fatto meglio: 4-6.
    qualcuno mi spieghi perchè, con queste statistiche, dobbiamo sentirci raccontare che ci ha detto qulo, che in fondo meritava il Sassuolo, etc. statisticamente abbiamo dominato le prime 3 giornate di campionato, e non je va giù.

    • Perchè lo ha detto Mourinho! E si deve crescere per vincere, non per battere il Sassuolo ma per battere chessò il Liverpool o il Bayern o il PSG in finale! Basta con i numeretti e le statistichettine della domenica. Vincere e basta!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here