24 Febbraio 2019

Di Francesco: “Dobbiamo ambire al quarto posto e gestire le pressioni, Dzeko è stato importante per l’atteggiamento”

FROSINONE ROMA, LE INTERVISTE – Tutte le dichiarazioni del tecnico giallorosso Eusebio Di Francesco in occasione di Frosinone-Roma, match valido per la venticinquesima giornata di Serie A.

POST PARTITA

DI FRANCESCO IN CONFERENZA STAMPA

“Nervosismo di Dzeko? Penso perché oggi c’era lo stesso arbitro di Firenze, l’arbitro effettivamente ha fatto un po’ di tutto per farlo innervosire ma sono cose del calcio. Questo suo nervosismo, tuttavia, lo ha portato a fare doppietta. Manolas? Si valuterà entro 48 ore la sua situazione, la sua caviglia era gonfia ma mi auguro di riaverlo a disposizione, in genere riesce a superare queste situazioni, certo da come è uscito sembra una cosa importante, ne sapremo di più verso martedì. La ripresa? Il possesso è stato nostro nel primo tempo, nella ripresa il Frosinone ha cercato spesso la profondità, noi abbiamo lavorato bene negli interscambi ma gli esterni erano troppo alti nel difendere, la squadra mi è sembrata però compatta. Abbiamo fatto tanti errori tecnici, passaggi semplici, in certi momenti non bisogna giocare corto e in certe occasioni siamo stati lenti. Siamo stati bravi a crederci nel finale, certamente la prestazione poteva essere migliore, contro la Lazio non possiamo permetterci determinate situazioni. Calo fisico nella ripresa? Il Frosinone meritava qualcosa in più effettivamente, anche con la Lazio non meritava di perdere. Vedo un Frosinone vivo, che ha gamba e voglia di fare la partita perché vuole restare in Serie A. La strada per la Champions League è ancora lunga, faccio i complimenti al Frosinone per la prestazione odierna. Cori pesanti contro Dzeko? Stavo concentrato sulla partita e come cercare di risolvere una certa situazione, dispiace sentirli ma non posso tanto preoccuparmi di quello che dice la gente, non so cosa sia successo. Dzeko li ha sentiti? Non so se sia sordo (ride, ndr). Spesso ci viene rimproverato che non sappiamo gestire le partite e infatti stasera abbiamo subìto la rete del pareggio, De Rossi ha fatto il centrale con i due centrali fuori ed è stata un’ingenuità anche perché abbiamo gente esperta. Gol subiti? È un bel cruccio, l’anno scorso eravamo più solidi, quest’anno siamo più zemaniani (ride, ndr). A parte gli scherzi, non sono contento e dobbiamo lavorare tanto sulla testa, fino al 2-1 non abbiamo concesso quasi nulla ma ci sono ancora dei momenti in cui ci perdiamo, con avversari di alto livello non possiamo permettercelo”.

DI FRANCESCO A ROMA TV

Bicchiere mezzo pieno se si parla di vittoria…
“È pieno se si parla di vittoria, ottima reazione nel finale. Tanti errori nella gestione dei gol. La capacità è la forza e quella di rimettersi a posto il prima possibile. De Rossi si trovava nella posizione sbagliata dando profondità all’avversario. Stavamo gestendo la partita però con molti passaggi sbagliati. Preferisco che si vada a cercare il terzo gol. Però in passato queste partite si faceva fatica a vincerle. Ci abbiamo creduto e siamo stati bravi ad andarla a vincere”.

Cosa non ha funzionato in questo approccio?
“È la prima volta che prendiamo gol nei primi 15 minuti. Con un disimpegno e con troppa facilità. Un insieme di cose sbagliate che se non entri con la testa giusta in partita poi succede quello che succede oggi”.

Spesso c’è stato uno squilibrio nella lettura a occupare la zona…
“Ha sbagliato Pellegrini perché se De Rossi esce alto lui non può rimanere alto. Ha liberato una zona che Nzonzi ha fatto fatica a coprire. Se sbagli tanto in palleggio si verifica questo. Spesso ci alzavamo troppo con un mediano senza dare sostegno. Bisogna saper coprire meglio tutte le zone del campo. Abbiamo fatto meglio poi con Perotti a sinistra e El Shaarawy a destra perché stringevano meglio il campo”.

La prestazione fa riflettere, c’è qualcosa da migliorare…
“Sicuramente si. Da sabato. Sono convinto che faremo una grande partita perché può solo crescere e far meglio. Non si può sbagliare così tanto al livello tecnico. Quando abbiamo trovato determinate soluzioni abbiamo dimostrato di essere una squadra pericolosa”.

Situazioni infortunati? Manolas?
“Sono preoccupato sicuramente per Manolas. Mi auguro che gli esami che faremo entro 48 ore ci diano una risposta differente”.

Può la squadra avvertire la rincorsa al quarto posto col Milan e avere ansia?
“È sbagliato secondo me. Bisogna vivere le partite nel modo giusto. Dobbiamo ambire al quarto posto e avere le pressioni giuste. Dobbiamo essere bravi a gestirle bene”.

DI FRANCESCO A SKY SPORT

“Troppe disattenzioni? Riusciamo sempre a complicarci la vita, con disattenzione assurde. Nessuna partita è facile, le altre sono sempre pronte a dare il massimo perché hanno delle stagioni da salvare. Queste gare vanno preparate con attenzione. Stasera mi hanno sorpreso i tanti errori tecnici che non possiamo permetterci, forse è colpa del vento o del campo, ma non possiamo sbagliare così tanto. La prestazione di Dzeko? Oltre alle giocate, è stato importante anche il suo atteggiamento. In alcuni momenti di difficoltà si abbassava per aiutare la squadra. È vero che non ha fatto tanti gol quest’anno, ma per fortuna abbiamo una cooperativa del gol. Spero che riesca a trovare maggior fiducia sotto porta, perché è nelle sue corde. Manolas? Ha subìto un colpo che gli ha fatto girare la caviglia, ancora non posso rispondere con certezza, valuteremo nelle prossime ore con gli esami del caso. Sull’approccio? Abbiamo regalato il primo gol. Dobbiamo ragionare e pensare sul fatto che ne subiamo troppi, con disattenzioni semplici, passaggi corti errati e questo incide sulla gara. I ragazzi volevano ripartire in modo diverso dopo la gara contro il Bologna, ma dobbiamo migliorare perché sabato avremo di fronte una squadra come la Lazio che non ti perdona. Dobbiamo essere bravi a ritrovare la concentrazione. Più contento della reazione o più arrabbiato per la prestazione e l’arbitro? Manganiello non mi porta tanto bene (ride, ndr). Devo dire che non ha fischiato un fallo al limite su Pellegrini, evidente da vedere e ho protestato, nonostante non è il mio solito. Detto questo non ci dobbiamo attaccare a questo, sono più arrabbiato ai cali di tensione. Contento della voglia dei ragazzi di riprenderla. Papera di Olsen sul primo gol? C’era molto vento e questo non ha aiutato. Detto questo, la mano doveva spingere più in esterno e invece lui l’ha ribattuta verso il centro. Dopo si è ripreso e ha fatto delle buone parate. Sapevamo che loro avevano degli ottimi tiratori, come Ciano e Pinamonti, che mi piace molto, per l’età che ha è forte”.

DI FRANCESCO A DAZN

Come sono arrivati questi tre punti?
“Preferisco un modo differente di arrivare ai tre punti, le condizioni del campo e il vento hanno influito. Abbiamo fatto tanti errori ma abbiamo voluto vincerla fino alla fine. Dobbiamo iniziare a giocare per 90 minuti”.

Il vostro modulo vi porta ad allungarvi?
“Il secondo gol è arrivato perché abbiamo letto male una situazione con De Rossi. Certe partite non vanno gestite. Non dipende dal sistema di gioco, ma dall’atteggiamento. Dobbiamo migliorare, ma certe prestazioni alla lunga non pagano”.

La nota positiva sono Dzeko e Pellegrini. Pellegrini che crescita ha avuto?
“Lo sto alternando da trequartista a mezzala, è diverso da Zaniolo. Nel secondo tempo è stato un po’ lezioso anche lui e mi ha fatto arrabbiare. Poi su di lui c’era un fallo che l’arbitro non ha visto. E’ un centrocampista completo”.

Manolas?
“La caviglia si è gonfiata. Lo valuteremo”.

Che settimana si aspetta in vista del derby?
“Non ho fatto scelte solo in vista del derby. Abbiamo fatto tante partite e perso un po’ di lucidità, oggi era importante arrivare al derby con una vittoria”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

16 commenti

  1. osman ha detto:

    Ancora una volta questo allenatore a sbagliato la formazione

  2. Sculetto ha detto:

    Non so che partita lui abbia visto. Ma qui non esiste un gioco. I fondamentali, passaggi a 2 metri sbagliati. DIstrazione, imprecisione, voglia di giocare sotto zero. In campo non sanno cosa fare. Santon, Nzonzi davvero inguardabili. Unica cosa buona i tre punti. Altre volte l’avremmo addirittura persa una partita così. Quindi speriamo che la fortuna continui a sorriderci. Forza Roma!

  3. chicco ha detto:

    non sei in grado, vattene

  4. DINO ha detto:

    dici sempre le stesse cose…..se la squadra gioca male e’ solo colpa tua……mi stai deludendo…….avevo molta fiducia in te………………FOMAORZA R

  5. brunog ha detto:

    non so quale partita Di Francesco abbia visto o vissuta ,pur giallorosso di fede la Roma non meritava di vincere,no ha fatto che tre tiri in porta e basta aparte un colpo di testa e poi lasciamo stare difesa e centrocampo una pena ,Nzonzi e` a volte inguardabile pessimo acquisto del monchi .
    Dubito del quarto posto ma da una parte se favorisse l’uscita di scena di Monchi,tanto se rimane e senza champions partiranno tutti i migliori ,ammesso e non concesso che ce ne siano .

  6. Patrizio ha detto:

    Fuori dalla Champions pur di giustificare l antipatia per monchi.
    Considerazioni tecniche ci possono stare ma evirarsi per fare dispetto alla moglie è veramente da non tifoso.
    Si possono avere idee diverse su squadra allenatore e dirigenza ma augurarsi risultati negativi della ROMA per avere riscatto delle proprie idee non è da tifoso romanista.
    Non l ho mai detto a nessun tifoso neanche quando avevamo opinioni diametralmente opposte ma tu sei degno solo di essere de Formello.

  7. decenza ha detto:

    “AMBIRE al quarto posto…”. Di Francesco pupazzo inerte, incapace di dare un’anima alla squadra, una dignità al carattere e alla grinta. Che si vinca o si perda, nessun merito o demerito dell’allenatore

  8. Totti4ever ha detto:

    Contento per questa vittoria sofferta … Qualche errore nei passaggi , ma con quel vento era comprensibile .
    Mi dispiace solo che ancora una volta l’arbitro inguardabile stava facendo i suoi danni.
    Ammonizione a Dzeko inesistente e alcuni falli non ravvisati durante la gara , con ciliegina finale su Pellegrini , per fortuna che ci ha pensato la grinta di questa Roma a rimettere sui binari giusti la partita .

  9. danilo ha detto:

    Sei scarso

  10. Coregiallorosso ha detto:

    Se siamo onesti possiamo parlare di tutto. Allora come prima cosa tutti contenti, 9 punti dovevamo fare e 9 punti abbiamo fatto.Come seconda cosa una pippa come Di Francesco col suo culo non s’era mai vista.L’ultima Roma di Garcia che non ne azzeccava una rispetto a questa era un’orologio svizzero.Terza cosa N’zonzi si dovrebbe chiamare N’zombi e tornare a casa(meglio Viviani)e Olssen che pure ogni tanto para fa una quantità di papere imbarazzante.Detto questo visto che al culo non c’è limite Forza Roma siamo tutti con te

  11. orlandofazio ha detto:

    Finalmente il sassuolaro si è scoperto… Oramai l’ambizione della Roma è arrivare quarta!!!! Perdente!!!

  12. UR《66 ha detto:

    Ha dichiarato di ispirarsi a Guardiola -sic!-
    Si faccia un bagno di umiltà mister e per favore ci risparmi questo ludico osceno delirio a cui ci ha abituati in campionato e prenda atto – finalmente dei notevoli limiti di questa squadra che lei allena e di conseguenza è anche responsabile, e cerchi di darle un’identità di gioco -visto che si ispira a Guardiola
    Ma su questo punto qui purtroppo ho molti dubbi…

  13. Riccardo (AR) ha detto:

    Ragazzi Calma …. tante volte succede di giocare malissimo e perdere .. ieri abbiamo giocato malissimo e abbiamo vinto …. è capitato a Conte , Allegri, Ancellotti e via dicendo …. ( non giustifico Di Francesco , che se continua a far Giocare la squadra con il 4231 con Zonzi , vuol dire che gli piace farsi del male ) … ma ora è il momento decisivo della stagione …. in queste prx 3/4 settimane possiamo giocarci tanto , tutti uniti…. è troppo importante tenere lontano la lazie , rimontare punti sull’inter che per me schianta ed il milan …. e passare il turno di Champions …. a giugno ( ora è troppo tardi ) tireremo le somme …. o lo facevi ad ottobre , subito , epurazione totale , e allora era tutto ancora possibile , ma ora c’è solo un obbiettivo comune …il bene della Roma ,,,, quindi , Forza Roma !!!!

  14. Enok ha detto:

    Per quanto mi riguarda e lo scrivo da quando hai messo piede a trigoria (maledetti chi ti ci ha portato) puoi ambire solo alla “B”.

  15. STEFANO ha detto:

    Il bene della roma sarebbe che tu non scriva questa “vaccata”. Che piauttume