NOTIZIE AS ROMA – L’attaccante giallorosso Mattia Destro parla ai microfoni di Roma Channel in un’intervista esclusiva. Ecco le sue dichiarazioni raccolte in tempo reale:

Ieri è arrivata una notizia importantissima per la Roma, questa partnership con un grandissimo marchio come la Nike…
“L’ho vestita per tanti anni, mi sono sempre trovato molto bene, quindi sono felice per questo accordo e speriamo di indossare presto questa maglia”.

Parliamo delle tue condizioni. A che punto siamo nel tuo percorso di recupero?
“Sto migliorando giorno dopo giorno, grazie all’aiuto del preparatore atletico e del fisioterapista stiamo facendo un ottimo lavoro e speriamo di accelerare i tempi già dalla prossima settimana”.

Com’è guardare i tuoi compagni da fuori?
“Non è bellissimo, anche perché la partita la vivi in modo diverso e soffri molto di più, quindi preferisco scendere in campo”.

Che idea ti sei fatto dei cambiamenti della squadra?
“Mi sto portando avanti, non potendo scendere in campo almeno guardare i movimenti dei compagni è un aiuto che servirà per il futuro. Però sono contento perché loro stanno facendo grandi cose, soprattutto stanno facendo ottime partite. il merito del mister ma anche dei compagni che lo stanno seguendo in tutto e per tutto”.

Quanto scalpiti per rientrare?
“Tanto, stare fuori non è assolutamente bello, vorrei rientrare il prima possibile per dare una mano ai compagni”.

Quanto pesa l’infortunio?
“Appena vedi che le cose stanno andando per il verso giusto, hai questi stop obbligatori, quindi se non ci fossero sarebbe stato molto meglio, però accettiamoli e prendiamoli nel miglior modo possibile per cercare di rientrare più forti di prima”.

Ti senti l’uomo di Coppa?
“No, no. Abbiamo fatto grandi partite in Coppa Italia, soprattutto cercheremo di fare una grande partita a Milano per ottenere questa finale a cui teniamo molto”.

Il gol che ti ha dato più emozione?
“Tutti mi hanno dato una grande emozione, anche perché ne ho fatti pochi quest’anno, sono arrivati momenti in cui non stavo attraversando un bel periodo e quando arriva il gol hai quella gioia immensa che non riesci a descrivere. Ci sono gol come quello con la Fiorentina e contro l’Inter che sono gol importanti e quindi sono quelli con cui forse mi sono emozionato più degli altri”.

E quelli a Siena?
“Sono stati emozionanti, però è stato emozionante anche giocare in un campo dove l’anno scorso avevi fatto grandi partite e soprattutto grazie alla squadra avevi raggiunto una salvezza che forse a inizio anno era inaspettata”.

Hai già parlato con Andreazzoli della tua posizione in campo?
“Non ne abbiamo parlato, anche perché adesso sono concentrato sul recupero totale, l’importante è rientrare in campo e non avere più problemi a questo ginocchio, poi più avanti penso che comunque osservando il movimento degli altri compagni ci delle saranno indicazioni”.

3-4-2-1, più punta centrale o nei due dietro?
“Mi metto a disposizione della squadra, l’importante è rientrare perchè stare fuori è brutto e soprattutto è brutto non poter scendere in campo con i propri compagni”.

Perchè Osvaldo sta vivendo questo momento un po’ particolare?
“Penso che sia un momento forse paragonabile al mio momento di inizio anno, secondo me il gol per un attaccante penso che sia la cosa fondamentale, appena ritroverà il gol penso che tutto si risolverà”.

Questa Roma può arrivare in alto?
“Il mio pensiero è assolutamente uguale a quello dei miei compagni, anche perché nelle ultime partite appunto stiamo facendo vedere un buon calcio, sicuramente abbiamo le qualità e soprattutto la forza per arrivare a raggiungere quell’obiettivo che è fondamentale per noi”.

Il terzo posto?
“Si, è ancora possibile, anche perché dovremo affrontare nelle prossime partite squadre che concorrono per quella posizione, quindi sicuramente ce la metteremo tutta”.

Il Parma?
“Un avversario difficile, che dovremo affrontarlo nel modo giusto, ma sicuramente i miei compagni daranno tutto come stanno facendo domenica dopo domenica per raggiungere la vittoria”.

Al rientro puoi rilanciarti in Nazionale…

“Purtroppo questo infortunio mi ha un po’ stoppato tutti quegli obiettivi che avevo in mente, cercare di rilanciarmi con la Roma e mettermi il più possibile domenica dopo domenica in luce per conquistare un posto in Nazionale; sono cose che capitano, bisogna prenderle nel modo giusto anche perché se si prendono nel modo sbagliato poi rischi di pensarci troppo e di rientrare il più tardi possibile, quindi quello che succederà lo prenderemo sempre nel modo giusto”.

Il record di Totti?
“Mi sono emozionato io per lui, quindi figuriamoci lui vedendo uno stadio che era tutto per lui e ogni domenica è tutto per lui. Sicuramente sono emozioni grandissime e poi per un attaccante raggiungere un record così penso che sia il massimo, quindi i complimenti vanno assolutamente a lui per quello che sta facendo e per quello che ha fatto”.

C’è anche più tempo per il recupero…
“Ci sono quelle pause che però vengono date per far recuperare il ginocchio dal lavoro. Facevo molta piscina, adesso basta, sennò cambio sport, meglio concentrarsi sul calcio… a parte gli scherzi, la piscina aiuta nel far lavorare il muscolo senza caricarlo, ci sono quei giorni in cui lavoriamo più sul muscolo e sul ginocchio”.

Il tuo futuro in maglia giallorossa?
“Purtroppo adesso è difficile parlare di obiettivi, però finire il campionato nel miglior modo possibile e fare grandi cose con questa maglia, perché quest’anno ho fatto una scelta importante e soprattutto che ho voluto fortemente”.

Sei sempre più convinto di questa scelta?
“Assolutamente”.

(FINE)


SCOMMETTI SULLA SERIE A, PER TE 50 EURO DI BONUS E TI REGALIAMO IL 100% DELLA TUA PRIMA SCOMMESSA!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here