1 Agosto 2022

Delvecchio: “Vedo analogie con il 2001, in città c’è il clima giusto”

"La Roma che sta nascendo è una bella squadra, interessante. Poi sarà il campo a parlare come sempre"

Marco Delvecchio è stato intervistato da La Gazzetta dello Sport. L’ex giocatore della Roma ha parlato del mercato capitolino, e non solo. Tra gli argomenti torna dalle parti di Trigoria la parola scudetto, perchè l’atmosfera, secondo Delvecchio, ricorda per alcuni versi il 2001. Eccone uno stralcio.

Le dichiarazioni

“Scudetto? Questo non so dirlo, perché all’epoca venivamo dallo scudetto della Lazio e c’era la voglia di rispondere subito, come dimostrarono gli acquisti di Bati, di Samuel e di Emerson. Non volevamo e non potevamo nasconderci, era una situazione diversa, anche se capisco le analogie che vengono fatte”

Questa Roma si nasconde secondo lei?
 “Non credo, penso che non parta per il titolo, ma per tornare in Champions e provare a conquistare un altro trofeo. Ma certo, se pensiamo al Milan dello scorso anno… per me, strada facendo, allo scudetto ci può pensare, non è impossibile”.

Quanto sposta l’arrivo di Dybala?
 “La domanda è: quanto sposta vincere e avere voglia di farlo ancora? Il successo di Tirana e tutto quello che è accaduto dopo hanno aumentato la voglia di riprovarci. Mou è nato per vincere e non si accontenta dei piazzamenti, anche se tutti sappiamo quanto sarebbe importante tornare in Champions. L’arrivo di Dybala si inserisce in questo discorso”.

E se arrivassero anche Wijnaldum e Belotti? 
“Avere giocatori forti, esperti, pronti a subentrare, che siano all’altezza dei titolari è fondamentale, specie ora con i cinque cambi.  La Roma che sta nascendo è una bella squadra, interessante, e con l’entusiasmo che c’è in città ormai da mesi le premesse siano ottime. Poi sarà il campo a parlare, come sempre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

4 commenti

  1. NICOLA ha detto:

    La squadra si è rinforzata ma in difesa non la vedo competitiva.

  2. Sergio ha detto:

    Comunque è così il Milan ha vinto con l’organizzazione no con i grandi campioni.

  3. Sergio ha detto:

    Comunque è così il Milan ha vinto con l’organizzazione no con i grandi campioni.