De Rossi

[vc_row][vc_column][vc_single_image image=”582910″ img_size=”full” alignment=”center”][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_column_text]

L’addio

Quel giorno che nessuno avrebbe voluto vivere è arrivato il 14 Maggio 2019, alle ore 12:45. In conferenza stampa arriva Daniele De Rossi insieme al CEO della AS Roma, Guido Fienga.

Prima di De Rossi prende la parola il CEO della Roma, Guido Fienga
Ieri mi sono incontrato con Daniele ed ho comunicato la decisione della società di non rinnovare il contratto. Ho espresso a Daniele la volontà ed il desiderio di averlo nell’organico della società per continuare la sua carriera all’interno della Roma e per lui questa proposta è sempre valida. Daniele ha espresso altre idee, che rispettiamo, come lui rispetta le nostre“.

Le parole di Daniele De Rossi, in conferenza stampa
Mi è stato comunicato ieri, ma avevo già capito. Se nessuno ti chiama per 10 mesi neanche per ipotizzare un eventuale contratto, la direzione è quella. Ringrazio Guido per l’offerta e per come mi ha trattato in questi mesi. Devo ringraziare anche Ricky Massara: la sensazione che ci fosse grande affetto e stima reciproca tra me e loro due era forte e la sensazione che si sarebbe potuto andare avanti per uno o due anni da calciatore idem, ma sono decisioni che si prendono a livello societario. Io mi sento un calciatore e mi ci sono sentito tutto quest’anno, anche se ho avuto dei problemi fisici. Ho ancora voglia di giocare a pallone, mi farei un torto a smettere adesso”.

Il mio rammarico è la modalità, perché ci siamo parlati poco quest’anno, un po’ mi è dispiaciuto, ma le distanze a volte creano anche incomprensioni di questo genere e spero che la società migliori perché sono un tifoso della Roma. La società decide chi gioca e l’allenatore decide chi vuole, questo è il calcio. Non posso pretendere diversamente. Se fossi stato dirigente, io ad un giocatore come me avrei rinnovato il contratto“.[/vc_column_text][vc_single_image image=”582953″ img_size=”full” alignment=”center”][vc_column_text]

25 gennaio 2003: una data da non dimenticare

Ci sono delle date che restano scolpite nella memoria di tutti e questa, per Daniele De Rossi, è sicuramente una di quelle indimenticabili.

Quando si dice che a tutto c’è un inizio, questo per Daniele De Rossi è stato il 25 gennaio 2003. Campo neutro di Piacenza, Stadio Garilli, 18esimo turno di Serie A, partita Como-Roma. Il tecnico di allora, Fabio Capello, decide di schierare in campo dal primo minuto un Primavera, 19 anni, di ruolo centrocampista: capelli biondi, viso da ragazzino, il giovane De Rossi fa il suo esordio con la maglia della Roma.[/vc_column_text][vc_single_image image=”176666″ img_size=”full” alignment=”center”][td_block_15 custom_title=”DE ROSSI, tutte le notizie” tag_slug=”de rossi” limit=”15″ ajax_pagination=”load_more”][vc_column_text]

I am text block. Click edit button to change this text. Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Ut elit tellus, luctus nec ullamcorper mattis, pulvinar dapibus leo.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]