De Rossi: ´Sto con i Sensi, ma se **arrivasse uno con i fantamiliardi…´

25/05/2009 - 0:00

 
L’associazione Cavalieri della Roma premia oggi il centrocampista Daniele De Rossi con il riconoscimento di ‘Giocatore giallorosso dell’anno’. Alle 19.30 l’inizio della cerimonia di premiazione presso l’Open Colonna – Palazzo delle Esposizioni, all’interno di un dinner offerto dallo chef Antonello Colonna, anche lui Cavaliere della Roma. Insieme a De Rossi, premiato il fuoriclasse del Benefica e del Portogallo anni Sessanta Eusebio, con il riconoscimento ‘Bandiera del calcio – Franco Sensi’. Ideatore del titolo e organizzatore della manifestazione Lino Cascioli. Presente, tra gli altri, Giacomo Losi.
 
19.31 – De Rossi raggiunge Palazzo delle esposizioni, subito dopo arriva anche la signora maria Sensi, accompagnata dalla sorella del presidente della Roma.
 
Le parole di Daniele De Rossi:
Siete arrivati Uefa, che voto dai alla vostra stagione?“Da un punto di vista di piazzamento e di risultati non c’è la sufficienza, è normale, bisogna analizzare il perché di questa insufficienza a livello di classifica e troveremo delle motivazioni. Però alla base c’è una squadra capace di fare una partita come quella di ieri con il Milan e contro qualunque altra squadra, perché anche contro l’Inter abbiamo fatto una grande partita. Al derby pur perdendo abbiamo giocato bene. Con l’Arsenal abbiamo fatto meglio. È un peccato, dover arrivare alla penultima dovendo vincere per forza altrimenti si rischia di non arrivare in Uefa”.La Coppa Uefa non vi interessava?“Sì, si è visto ieri, sarebbe stato grave il contrario, è normale. Avremmo preferito rimanere in Champions, è una competizione con più fascino di tutte le altre ed è la dimensione che più ci compete, lo abbiamo dimostrato proprio in Champions League. In campionato non ci siamo riusciti. Comunque ben venga la Uefa”.La squadra ha bisogno di essere potenziata?“Il giorno dopo che ci siamo qualificati al sesto posto non è facile. Siamo una squadra competitiva, lo abbiamo dimostrato l’altro anno e non credo che lo scorso anno la squadra fosse così spaventosamente più forte di questa. Penso che ci sono annate positive e negative, ci sono annate in cui si fanno male venti giocatori in un mese e annate in cui tutto va nel verso giusto. Ogni squadra va potenziata comunque, anche Barcellona e Manchester faranno campagna acquisti. È normale che si cerchi sempre di migliorare, dovremo farlo anche noi che non abbiamo fatto una stagione eccezionale”.Mexes qualche giorno fa ha detto che la squadra è fortissima.“La squadra è fortissima, non è inferiore allo scorso anno e lo scorso anno sappiamo com’è andata. Bisognerà migliorarsi, ogni anno si fa così. Ho fatto l’esempio del Manchester perché sono difficilmente migliorabili eppure anche loro faranno acquisti”.
Rispetto alla famiglia Sensi?“Io sono nato calcisticamente con i Sensi, sono molto legato a loro da profondo affetto e stima. Poi, l’ho sempre detto, non è una vergogna, l’ho detto anche alla Sensi, se arrivasse uno che spende i fantamiliardi, quelli del fantacalcio, saremmo contenti noi come sarebbe contenta la famiglia Sensi, siamo tutti tifosi della Roma. Io sto benissimo con questa dirigenza e spero in una grande Roma, questo è il mio desiderio da sempre”.Il sindaco ha fatto un appello perché Roma sia una città accogliente.“Roma è una città bellissima, accogliente, tirare in ballo i tifosi della Roma anche quando giocano squadre di altri paesi mi sembra eccessivo. Roma è una città accogliente, i tifosi fanno parte della città. Poi ci sono una parte di persone a cui non importa del calcio. Roma sarà accogliente con chi si meriterà accoglienza. Ho visto che non venderanno alcolici dopo una certa ora e questo aiuterà a stare tutti più tranquilli”.Dove guarderai la partita?“Mi hanno detto oggi che la vedrò allo stadio, sono molto contento perché non c’erano biglietti nemmeno per noi. Come finirà? Non lo so, spero sia una grande partita, io personalmente spero vinca il Barcellona, tiferò per loro”.
Fosse per te ricominceresti da Spalletti?“io l’ho detto in tempi non sospetti, Spalletti è un grande allenatore, poi come dici bene tu ci vuole bene, se lui ha voglia di restare è bene che resti”.
 
Le dichiarazioni di De Rossi al momento della premiazione: “Un saluto e un grazie a tutti, è un piacere ricevere premi così che mi legano ancora di più alla Roma e alla romanità”.
 
Le dichiarazioni di Giacomo Losi:Che voto alla stagione della Roma?“Mon molto alto, è sufficiente, però pensavo di dargliene uno molto più alto. Dopo il campionato dell’anno scorso pensavo la Roma avrebbe potuto competere per lo scudetto e per qualcos’altro. Non so cosa sia successo e non abbiamo vinto nulla. Peccato perché questa squadra secondo me ha delle potenzialità per vincere trofei importanti”.Anche con questo organico la Roma può arrivare in alto?“Sì, ne sono convinto. Purtroppo alcune cose che sono successe ci hanno fatto fare un pessimo campionato”.Le voci societarie in che modo influiscono?“Non penso sia questo il punto, qualcosa può avere influito, ma non penso i giocatori pensiono a queste cose. Sarà successo altro, qualcosa non ha funzionato come prima e come l’anno scorso. Forse la convinzione, essere più determinati, dedicarsi di più alla squadra, e purtroppo qualcosa, guarda anche i casi di quest’anno come il caso Panucci, hanno influito sulla squadra. È un vero peccato”.Forse un po’ di nervosismo?“Senz’altro. Anche ieri avete visto che questa squadra, pur non al completo, se si mette a giocare non c’è trippa per gatti. Per nessuno. Lo ha dimostrato tante volte”. Dopo tre anni fantastici e una stagione così, si riconferma l’allenatore?“Per me sì. È l’allenatore ideale per la Roma. Lo è, lo è stato, ha creato un gruppo eccezionale. Non dimentichiamo che ha creato un gioco che la Roma non aveva da anni. Sarebbe un vero peccato farselo scappare”Un pensiero su Totti?“Francesco non si può discutere mai. Anche se gioca da fermo è un fuoriclasse”.
 
Le dichiarazioni della signora Maria Sensi, mamma del presidente della Roma, Rosella: “Ci può essere un anno storto, bisogna essere fieri di essere romani e romanisti, io sono contenta, per come si era messo, anche quest’anno tutto sommato mi ha soddisfatto”.
 
(FINE)
 
 
ROMANEWS.EU SEGUE L’EVENTO CON JACOPO SONNINO

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*