11 Maggio 2019

De Rossi ha deciso: non smette, firma o addio

DE ROSSI FIRMA ADDIO – Il contratto del capitano Daniele De Rossi scadrà a fine stagione, ma il suo destino ancora non è chiaro.

TRIGORIA O USA – Manca poco e finalmente si saprà la decisione di club e giocatore sul futuro di De Rossi. Secondo quanto riporta Il Tempo, il capitano giallorosso ha deciso: giocherà ancora, uno o addirittura due anni. Dunque, se non riuscirà a trovare un accordo con la società, potrà davvero partire. Il nodo non è solo legato all’ingaggio, soprattutto non vuole essere considerato un peso in quel di Trigoria. In caso di partenza la meta più probabile sarebbero gli USA con la Major League Soccer.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

9 commenti

  1. Mattia Di benedetto ha detto:

    E comincia a fa il biglietto va’

  2. Blek ha detto:

    Quanti deficenti invece per Schick, Perotti, Karsdorp, Pastore, ecc. il primo dei quali dopo 2 anni ancora viene coccolato, e ancora nun la strusacia, gli altri con 15 anni in meno di DDR già fradici, a loro si, può essere consentito di scaldare la panchina, la tribuna, l’infermeria. Gente che nun se pò nemmeno permette de allacciargli gli scarpini! Evidentemente rimanere tanti anni e giocare solo per la Roma è un fattore negativo, meglio quelli che a Fiumicino gridano “….sono nato tifoso della Roma…” fermo restando, dopo un anno, di trattare sottobanco con altre squadre e affermare di voler restare, ma che è la società che lo vuole cedere.

  3. Blek ha detto:

    Che ragazzaccio sto DDR! E’ l’unico professionista in mezzo a tutti gli altri che sono dilettanti col solo rimborso spese!

  4. gino ha detto:

    Nooo, ma che lo rinnoviamo a fare?
    Tanto abbiamo una rosa piena di campioni, giusto??

  5. Giancarlo ha detto:

    Già chiamarlo “Capitan Barbarossa” dimostra la persona che sei. Vergognati

  6. Nikita ha detto:

    ..ma non si possono rinnovare i contratti ad imperitura memoria, non è questione di ingratitudine. DDR ha una grave lesione al menisco ed alla cartilagine del ginocchio destro per la quale il prof Mariani ha suggerito l’intervento chirurgico. Il giocatore ha preferito la terapia conservativa, ma abbiamo visto i tempi di recupero
    e la poca tenuta. Non credo che la società possa permettersi questo rinnovo, meglio indirizzare le risorse altrove e salutare il giocatore come merita.

  7. Peter ha detto:

    Sembra propio alla frutta ma e nostro unico leader rimasto in squadra. La sua solo presenza in squadra aiuta. Onestamenta non saprei cosa fare qua.

  8. Blek ha detto:

    Questo è un discorso realista, onesto, tranquillo che si può accettare. Non è accettabile l’astio, l’arroganza e quel modo “coatto” di dare soprannomi alle persone che non possono rispondere.Tutti “guappi de cartone”