De Rossi: “Su Zalewski è rigore netto. Fatico a dire che il punto è positivo” (VIDEO)

Marco Guerriero
01/04/2024 - 21:25

Tutte le dichiarazioni del tecnico capitolino Daniele De Rossi in occasione di Lecce-Roma, match valido per la trentesima giornata di campionato

De Rossi: “Su Zalewski è rigore netto. Fatico a dire che il punto è positivo” (VIDEO)

LECCE ROMA DE ROSSI – Tutte le dichiarazioni del tecnico capitolino Daniele De Rossi in occasione di Lecce-Roma, match valido per la trentesima giornata di campionato.

SEGUI ROMANEWS.EU ANCHE SU X!

Le parole di De Rossi

A Roma TV+

“Partita difficile, lo sapevamo. Primo tempo molto diretto da parte del Lecce e su questa loro verticalità noi siamo stati poco dentro. Una squadra forte deve saper giocare a calcio, ma anche switchare e diventare più sporca forte sulle seconde palle. Noi incontreremo tante di squadre che giocano così. Vai fuori casa, verso fine campionato dove i punti pesano molto per le piccole. Dovevamo fare un pochino meglio la fase di recupero palla dopo il lancio loro. C’era tanto vento, non era facile leggere le traiettorie, però bisogna vincere anche in questi campi dove le partite diventano un po’ più sporche”.

Adesso inizia un mese molto importante
“Oggi ho scelto i giocatori che mi avevano soddisfatto di più in allenamento. Ad esempio Zalewski, che avevo visto molto bene anche in Nazionale, quindi uno cerca di fare una sorta di minestrone di tutte le notizie che ha e butta in campo i migliori. Alcuni non potevano giocare più di tot minuti, siamo sulla strada per ritornare tutti quanti in forma e faremo un ottimo finale di campionato”.

Come si spiega il rigore non dato a Zalewski
“Non si spiega, soprattutto vedendo altri rigori che ritengo abbastanza leggeri. Questo è troppo simile per non farci arrabbiare”.

Questa è la settimana del derby
“Sì, è già iniziata. Da domani inizieremo a lavorare su questa partita così importante perché è uno scontro diretto e sappiamo qual è il significato a Roma. Dobbiamo assolutamente prepararla in maniera attenta senza farci prendere troppo dall’emozione. Alla fine il calcio si gioca come nelle altre partite, ma sappiamo che il peso emozionale è diverso per i giocatori e tutta la gente”.

In conferenza stampa

Due punti persi o uno guadagnato?
“Dobbiamo riconoscere la bella partita che ha fatto il Lecce, ma per il nostro campionato sono due punti persi. Abbiamo preso 27 tiri e abbiamo rischiato, ci sono delle cose da migliorare. Il Lecce ha fatto un’ottima partita, dobbiamo fare meglio. I ragazzi mi dicevano che non era facile calcolare le traiettorie per il vento, ma il vento c’è per tutte e due le squadre. Dobbiamo essere bravi anche a giocare in maniera meno pulita e più da provinciale”.

Falcone è stato decisivo.
“Ha fatto una grande parata, anche Mourinho aveva sottolineato come parasse bene con la Roma. Oggi ha fatto un intervento incredibile, è un gran portiere, ma sono felice di averne uno altrettanto importante come Svilar. Si sono viste due squadre salvate in alcune circostanze anche dai loro portieri”.

Cosa pensa del Lecce?
“Gotti è un allenatore di esperienza, si è già trovato in queste situazioni, è la persona adatta. Penso lo fosse anche D’Aversa, lo ritengo un grande allenatore, era partito alla grande e poi ha incontrato delle difficoltà. Mi è dispiaciuto per quello che è successo, ma la scelta di Gotti può essere vincente per il Lecce”.

Si avvicina il suo primo derby di Roma.
“Ne ho vissuti tanti, c’è tanta attesa anche da parte mia, per la prima volta lo vivrò da allenatore. Ma devo preparare una partita di calcio e non posso pensare alle emozioni. Tudor lo conosciamo, ci faremo trovare pronti”.

Le assenze di Dybala e Pellegrini hanno pesato dal primo minuto?
“Sono due giocatori importanti, io penso che questa sia una rosa che per i valori che ha può vincere a Lecce, con il rispetto per i valori del Lecce. La nostra squadra ha il potenziale per vincere anche senza le nostre stelle. Io credo in questa squadra”.

Il modulo.
“Abbiamo giocato a quattro dietro, ma siamo andati troppo per vie centrali invece di cercare sbocchi sulle fasce. Nel secondo tempo pur subendo abbiamo fatto decisamente meglio. E’ andata così, non si possono vincere tutte. Il Lecce in casa ha giocato ottime partite, noi siamo in rincorsa e il pareggio qui ci sembra un disastro ma nel contesto di un campionato dobbiamo accettarlo”.

Le scelte di formazione.
“Zalewski mi era sembrato molto vivo in nazionale. Dove è tornato un po’ acciaccato dalla nazionale, in allenamento però l’ho visto benissimo, mi fido moltissimo di questi due ragazzi e penso che il brutto primo tempo non sia colpa loro”.

A Dazn nel post partita

Questo è un punto da tenere stretto?
“Nel primo tempo abbiamo sofferto tanto la fisicità e la maniera di giocare del Lecce. Dobbiamo migliorare, il calcio è bello da parlare però poi bisogna essere anche duri e rudi nei duelli quando la partita viene giocata in maniera più diretta. Se la squadra non è capace di switchare e diventare anche un po’ sporca, poi trovi avversati che ti saltano sopra. Fatico a dire che il punto è positivo, ma ci può stare in questo campo aver sofferto un po’ di più”.

È mancata un po’ di energia?
“È mancato un po’ tutto. C’è stata carenza anche nella fase di costruzione oltre che nei duelli. Troppe palle le abbiamo messe lì in mezzo permettendo a loro di ripartire”

La qualità di giocatori come Aouar ti può cambiare la partita.
“Si, noi dobbiamo tenere la partita in mano o almeno equilibrata, perché poi sappiamo che la zampata poi l’avremo. Peccato per l’occasione mancata da Aouar, è stato bravissimo il portiere. Quel rigore lo devi dare, soprattutto in unepoca in cui dai rigori anche per un pestone”

Il contatto su Zalewski
“L’ho rivisto dal tablet e ho notato un rigore netto che non ci è stato dato. È un grande peccato perché era importante per noi vincere. Ho visto squadre vincere campionati o arrivare in Champions vincendo anche le partite giocate in maniera meno brillante. Questa decisione non l’ho capita. A me piace il calcio dove questo non è rigore, però le regole devono essere sempre uguali altrimenti diventa difficile anche per noi e per chi lo gestisce. Sentivo Marelli e diceva che se lo fischi è rigore e se non lo foschi non è rigore. Che facciamo allora? Quali sono le regole? Se passo col rosso va bene, se passo col verde va bene, poi però faccio gli incidenti. Ho visto fischiare rigori con contatti meno netti ed energici. Io a calcio ho giocato e non so se è più grave uno che ti calpesta un piede o uno che ti frana addosso in quel modo”

Come immagina la settimana che porta al derby?
“È già iniziata, abbiamo poco tempo da perdere. Dobbiamo preparare una partita per cui avremo poco materiale, dato che la Lazio ha giocato solo una partita con il nuovo allenatore. Un po’ di dubbi ci rimarranno, è un allenatore molto diverso da Sarri, ma che ha già fatto ottime cose. Dybala sapevamo che lo avremmo messo dentro solo alla fine e centellinare il suo contributo. E’ sulla via del rientro, sta bene”

A Dazn nel prepartita

Quanto manca per vedere Baldanzi dentro a questa squadra in tutto e per tutto?
“Per me già lo è. È un ragazzo giovane che nella sua posizione ha un giocatore eccezionale davanti a lui. All’inizio era un po’ timido ma adesso si sta prendendo qualche responsabilità in più. Sono tranquillo per il fatto che gioca lui”

Dybala potrà giocare qualche minuto?
“Vedremo in base alla partita e a quello di cui avremo bisogno. È un giocatore che ultimamente non si è mai risparmiato, ha avuto un piccolo risentimento che deve essere curato al meglio in vista del finale di stagione”

Vedi tutti i commenti (18)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Bella danielì .. pure tu cominci a scarica le cose sui giocatori.. hai capito che so scarsi .. fai come mourinho.. … 

      1. Certo che aveva ragione .. hanno cacciato l’unico che poteva fa vincere sta manica de scoppiati 

  2. L’arbitro tiene famiglia. Questo era un incrocio pericoloso, andavamo a -5 dalla Rubentus.
    Non me ne può fregar di meno di 23 tiri subiti, noi abbiamo perso partite dove ne abbiamo fatti 40.
    Ndicka ammonito dopo 10 min per un non fallo e un rigore che doveva dare senza Var o akmeno col Var.
    Quando minacciamo di prenderli noi quei 50-80 milioni allora ci affossano.

    1. Il mio presidente invece, parlo del panzone, ci prende in giro e non caccia nessuno perché è un poraccio.

  3. Questa partita purtroppo l’ha pareggiata De Rossi e le scelte fatte ad inizio partite. Karsdorp (ma quando gli scade sto contratto) e Zalewsky sono la nota stonata di questa squadra e non da oggi……..come si puo partire Con Zalewsky e Karsdorp titolari e lasciare Celik e El Sharaawy in panchina? Il Lecce ci ha preso a pallonate, dobbiamo ringraziare Svilar e gli attaccanti del Lecce che hanno i piedi quadrati!!!!

    1. DDR è stato il primo a sottovalutare il Lecce, pensando di riuscire a vincere con le seconde scelte. Non capisco il senso di risparmiare certi giocatori, proprio adesso che ci si gioca tutto. Chi è in condizione di giocare va schierato! Anche perché poi ci pensano le squalifiche e le nazionali a decimare la rosa…🤬

  4. Questa è la squadra che aveva Mourinho… E questi sono i risultati e il gioco… Ora voglio leggere domani le statistiche che avrebbero stilato sulla partita! Tiri fatti, tiri subito, possesso palla, passaggi sbagliati…
    Ma sempre forza Roma e forza DDR…
    E per qualcun altro… Aprite gli occhi la squadra è questa e non si possono fare miracoli.. abbiamo giocato con squadrette…. Tranne due Inter e Fiorentina…. E oggi Lecce… Come è andata?
    Vecchi problemi 😉

    1. Come ho già scritto, siamo a -5 dal quarto posto, cioè esattamente dove eravamo quando hanno cacciato mou…😞
      E, proprio come nella vecchia gestione, senza Dybala e Pellegrini non vinciamo contro nessuno.
      Questi sono fatti, non opinioni.
      Ed attestano una sola cosa: che non si cava il sangue dalle rape!

  5. Prendiamoci questo punto e pensiamo agli sbiaditi. La vittoria con la juve è stata solo fortuna, la squadra ha una qualità ridicola ed un allenatore esonerato ovunque. Forza Roma.

  6. Purtroppo Champions minata da scelte oggi del tutto sbagliate. La Roma ha una serie di finali e non poteva fare turn over. Scelta che pagheremo a fine campionato. Potremmo vincere il derby ma la Champions purtroppo è troppo compromessa. Giocatori del primo tempo inadatti, Dybala entrato troppo tardi. Il rinnovo DDR? Speriamo non se lo sia giocato oggi

    1. Tutto giusto.
      Devono giocare i migliori. Nella tua analisi hai tenuto fuori Bove per simpatia ma anche lui va inserito solo quando la partita è vinta. Cristante mezzala al posto di Bove e non trequartista come ha giocato, non è per lui è troppo lento. E Dybala se è buono per gli ultimi 10 min allora è buono anche dall’inizio.
      Errore pensare al derby che adesso devi vincere per forza….

  7. Lasciamo stare….. 4 o 5 mesi fa ricordiamoci gli arbitraggi ‘contro’ . La Roma con Dybala è una cosa, senza Dybala un’altra.. con Pellegrini che tira dal limite dell’area e segna è una cosa, con Pellegrini che nn segna manco se ce la mette con le mani è un’altra. Il resto lo conosciamo già, segnamo di più se dentro abbiamo qualità. E prenderemo più gol contro squadre che hanno più qualità. Il Lecce stasera, fortunatamente, s’è magnato dei gol da fa’ veni’ i capelli bianchi.

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...