Intervistato da Sette, settimanale del Corriere della Sera, l’ex premier Massimo D’Alema, noto tifoso romanista, ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito all’imminente arrivo di José Mourinho sulla panchina della Roma. Queste le sue parole.

L’intervista a D’Alema

È felice dell’arrivo di Mourinho?
“Sono contento. Per due ragioni. La prima è che per un ambiente come quello della Roma servono un carattere forte e una personalità spiccata. Mourinho le ha entrambe. Come le avevano, in modo diverso, anche Nils Liedholm e Fabio Capello, che infatti hanno vinto lo scudetto. La seconda è che questa proprietà americana ha dimostrato di voler puntare in alto”.

Di Mourinho i detrattori dicono le stesse cose che i detrattori dicono di lei. La prima: è antipatico.
“Capita a volte che siano i “fresconi” a definire antipatici quelli più intelligenti”.

La seconda: è una vecchia gloria che da un certo punto in poi ha collezionato solo sconfitte.
“I combattenti possono vincere o perdere. Solo gli ignavi non perdono mai”.

Leggi anche:
ZANIOLO SCALPITA: “MOURINHO MI GASA”

3 Commenti

Comments are closed.