Foto Tedeschi

ROMA SASSUOLO MKHITARYAN – Era il 15 settembre del 2019 e all’Olimpico c’era il Sassuolo, proprio come domenica. Gli occhi dei tifosi erano tutti su Henrikh Mkhitaryan al suo esordio con la maglia della Roma. E l’armeno ci mise pochissimo a conquistare tutti: bastarono solo 22 minuti per segnare il primo gol in giallorosso.

L’armeno già indispensabile per Mourinho

Come ricorda la Gazzetta dello Sport, nonostante una prima stagione in cui ha dovuto convivere con tanti infortuni, in questi due anni Mkhitaryan è stato il giocatore più decisivo della rosa. Ha messo a segno 25 gol e siglato anche 21 assist in 77 partite disputate: nove gol e sei assist nella prima stagione, 15 e 13 nella seconda. Mourinho l’ha voluto ancora con sé, nonostante qualche incomprensione ai tempi dello United e oggi quei problemi sono il passato e loro hanno deciso di ripartire insieme. I risultati si sono visti: Mkhitaryan ha segnato contro la Fiorentina e servito due assist contro Trabzonspor e Salernitana.