1 Marzo 2020

Dal Pino (Pres. Lega Serie A) accusa Marotta: “Ha rifiutato di giocare di lunedì a porte aperte”. L’ad nerazzurro: “Proposta provocatoria”

Foto Getty

CORONAVIRUS DAL PINO MAROTTA INTERVISTA – Continuano le polemiche sul campionato di Serie A. Nel mirino c’è il dietrofont clamoroso della Lega che prima aveva deciso di far giocare i match nelle zone a rischio contagio Coronavirus a porte chiuse salvo poi cambiare la decisione e rinviare 5 match su 10 della 26esima giornata al 13 maggio. Tra queste c’è il big match tra Juventus e Inter il cui rinvio ha acceso le polemiche. Oggi è intervenuto proprio il Presidente della Lega Serie A, Paolo Dal Pino, che ha replicato duramente a Beppe Marotta, il quale sosteneva che: “Tutto poteva essere gestito meglio”. Queste le parole di Dal Pino riportate da La Repubblica: “Venerdì l’ad De Siervo e io abbiamo proposto all’Inter di spostare la gara contro la Juventus al lunedì sera per disputarla a porte aperte. L’Inter si è rifiutata categoricamente di scendere in campo, si assuma le sue responsabilità e non parli di sportività e campionato falsato”.

La risposta di Marotta

In questo botta e risposta tra il Presidente della Lega Serie A e Beppe Marotta, non poteva mancare l’ulteriore replica dell’ad nerazzurro all’accusa di non aver voluto giocare Juve-Inter di lunedì a porte aperte. Questa le dichiarazioni dell’ex bianconero interpellato dall’Ansa: “Non abbiamo voluto neanche tenere in considerazione questa proposta in quanto impraticabile e quasi provocatoria. Improponibile per tre motivi specifici. Il primo perché sarebbe andata contro logica della tutela della salute pubblica, presupponendo la scomparsa dell’allarme Coronavirus nel giro di sole 24 ore, dal non si gioca domenica al via libera ai tifosi il lunedì. Il secondo perché lo Stadium sarebbe stato aperto ai soli tifosi bianconeri, con le conseguenti polemiche del caso, senza la presenza di nostri sostenitori, causando una situazione di imparità inaccettabile. Il terzo: perché lo spostamento a lunedì di Juve-Inter avrebbe comportato lo slittamento a giovedì di Juve-Milan di Coppa Italia, nello stesso giorno di Napoli-Inter, con le possibili rimostranze da parte della Rai che del torneo detiene i diritti tv”. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

7 commenti

  1. Simon Templar ha detto:

    Ma chi è questo Dal Pino? Io sono romanista, ma questa volta Marotta ha super ragione. Il campionato è falsato, inutile girarci intorno con parole dette a vanvera. La Lega si è presa una grave responsabilità. Come ha detto Mr. Fonseca le partite VANNO GIOCATE DA TUTTE LE SQUADRE o DA NESSUNA SQUADRA! per me, e non credo solo per me, il campionato è falsato. La Juve e l’Inter (che ha già 2 partite da recuperare!) sono state penalizzate. Giocheranno tra 2 mesi e mezzo, così come l’Atalanta! Fermate il campionato! Forza Roma!

  2. Pikens ha detto:

    La lega poteva dire scendi in campo o perdi per tre a zero per rinuncia. Invece la lega fa la dura solo con le società più deboli.

  3. jerry ha detto:

    Dal Pino doveva sospendere l’intero turno, o tutti a porte chiuse.Basta spezzatino!

  4. Tonino ha detto:

    scuola juve

  5. Teschio79 ha detto:

    Ma come funziona chi fa parte della lega può decidere se giocare di lunedi mar.merc ecc…quindi lotito può decidere se riposare prima della coppa Italia o no ecc ecc ecc ……..solo in italia si vedono e si sentono certe e cose buffoni….tutti

  6. Teschio79 ha detto:

    Alla roma è stato detto che il calendario era gia stato fatto per via della coppa italia quindi deve giocare con 72 ore di riposo dopo l’europa leghue poi pero per juve inter ecc ecc le partite si possono spostare oggi per domani…ba…

  7. Angelo ha detto:

    11 settembre 2001, attentato di dimensioni storiche alle torri gemelle. Roma-Real Madrid venne fatta giocare ugualmente nonostante il pericolo di attentati simili anche in Europa. Il giorno dopo la UEFA sospese tutte le partite. Alla Roma non farebbero saltare un partita neanche dopo una guerra nucleare.