13 Agosto 2022

Da Coric a Riccardi: in casa Roma gli esuberi pesano 15 milioni

La Roma continua a rimanere ostaggio di alcuni calciatori quasi tutti ormai fuori dalla rosa

Il mercato in uscita della Roma è più complicato del previsto. In alcuni casi vi è la difficoltà nel piazzare alcuni profili, provando a trovare la formula di trasferimento più giusta. In altri casi, invece, sono gli stessi calciatori che si impuntano rifiutando tutte le offerte che gli vengono presentati.

La lista degli esuberi di Tiago Pinto

Come riporta il Corriere della Sera, l’impatto sul bilancio della Roma che hanno gli esuberi è di circa 15 milioni. La maggior parte sono derivanti dalla passata gestione societaria e i danni pesano ancora sulle casse della società, come Diawara (con l’ingaggio più alto, quasi 4,4 lordi) ma anche Calafiori, Coric, Bianda, Kluivert, Riccardi, Bouah e Providence.

In particolare, Calafiori (1,3 milioni lordi) e Kluivert (3,3 lordi), dovrebbero trovare una sistemazione entro la fine del mercato, per gli altri la situazione è molto più complicata. Riccardi, ad esempio, ha rifiutato una proposta in B della Spal che non può garantirgli lo stesso ingaggio.

LEGGI ANCHE

Coric, pagato 6 milioni nel 2018 (per non parlare delle commissioni dovute all’epoca), 3 sole presenze: lo Zurigo lo avrebbe riscattato ma il centrocampista non vuole ridursi lo stipendio da 2,4 milioni lordi. Situazione simile per Bianda (1,5 milioni) pagato 6 milioni più 5 di bonus (mai scattati), Bouah (1 milione lordo) e Providence (300mila lordi). E la Roma resta in ostaggio. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

2 commenti

  1. giovannib ha detto:

    Che tristezza, che pressapochismo nel comprare certi giocatori, ma sopratutto a fargli contratti da def……..i e Riccardi, la mediocrità assoluta del calcio, invece di giocare e provare a rilanciarsi con l’unico club della Terra che lo ha cercato, rifiuta la destinazione e preferisce fare l’emarginato a tirare due calci al pallone nel campetto B e verso sera, quando non c’è più nessuno, uno squallore che mette i brividi

  2. CAP ha detto:

    Breve storia triste:
    Riccardi, da nuovo Totti, ad attaccarsi ai 500.000 netti del contratto.
    Rifattece i capelli, fallito.