FERRAJOLO: “Per la Roma la ricreazione è finita”. CORSI: “L’assenza di Smalling è pesante”

Giacomo Emanuele Di Giulio
24/10/2023 - 11:36

FERRAJOLO: “Per la Roma la ricreazione è finita”. CORSI: “L’assenza di Smalling è pesante”

SENTI CHI PARLA ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: Turnover? È vero che c’è la Roma domenica, ma non penso Inzaghi pensi alla Roma. La partita di giovedì è quasi ‘inopportuna’. Va giocata, lo Slavia non sarà uno squadrone, ma è la più forte dopo la Roma. E non è favorevole che capiti a pochi giorni dall’Inter. Per la Roma la ricreazione è finita, da una settimana. Deve giocare un po’ meglio. Con l’Inter sarà molto più difficile poi che con il Monza. Nella sua imprevedibilità c’è un aspetto positivo, magari va a Milano e fa una grande partita e ci stupisce tutti.

Camelio a Radio Radio Pomeriggio: Sanches? Qualche volta si è allenato, ma stavolta vogliono aspettare che sia pronto al 100%. Stanno temporeggiando. La Roma non deve preoccuparsi dello Slavia Praga. Molti tifosi della Roma partono già battuti con l’Inter. Vincere a San Siro non è un’impresa, l’Inter è più forte, ma non è un’impresa, è una grande cosa.

Maida a Radio Radio Pomeriggio: Ci sarà qualche novità di formazione in coppa, non un turnover esasperato. Sanches non ha lesioni muscolari, le fibre sono a posto. Ma con lo storico degli infortuni che ha, è un po’ anche il giocatore che non si sente pronto.

Lengua a Radio Radio Pomeriggio: Smalling si è allenato già qualche giorno fa, ma credo che parta dalla panchina giovedì, con Llorente titolare. Azmoun è fuori dalla lista della coppa, non avrebbe giocato comunque. N’Dicka sembra solo una botta. Sanches non si vede più in campo, non so che fine abbia fatto.

Vocalelli a Radio Radio Pomeriggio: Inter-Roma vale tanto, sia in termini di autostima che di classifica. Per l’Inter non sarà facile vincere contro la Roma. Non bypassiamo la coppa, in Europa tutte le partite sono difficili, ma mi proietto già ad Inter-Roma. Devi vincere contro lo Slavia Praga, e se tanto mi dà tanto, le differenza sono marcate tra le due squadre. Per carità, la partita va giocata. A San Siro l’Inter è favorita, è vero, ma la Roma è diventata più stabile. Sono curioso. I gol nel finale? Da un lato positivo, dimostra il carattere della Roma, dall’altro meno, vuol dire che devi inseguire il risultato.

Balzani a Centro Suono Sport: Facciamo la conta infortunati. Smalling ha risposto presente per giovedì, non credo titolare subito. Forse con l’Inter. Llorente ha recuperato. Gli altri li dobbiamo considerare fuori. Dybala domani fa una visita di controllo, dice che non sente più dolore, si è allenato anche ieri. Ma sarei sorpreso di vederlo in campo a San Siro. Sanches non so dove sia. Per Pellegrini è presto. Quando sta male Dybala dovrei avere Pellegrini. Nel mio immaginario di Roma Pellegrini deve essere la riserva di Dybala.

Felici a Centro Suono Sport: Io non vorrei essere troppo crudo, però secondo me se nei prossimi mesi vogliamo vivere più sereni dobbiamo ‘scordare’ Sanches. Ma non solo. La Roma deve adattarsi mentalmente a fare a meno dei giocatori a rischio continuo di infortunio, quindi non solo Sanches ma anche Pellegrini e Dybala. Per carità, torneranno, ma Pellegrini ha preso un tunnel di infortuni continui. Gli auguro di non farsi male più, ma se vedo i fatti recenti certezze non ne ho. Per Dybala vale lo stesso discorso.

Trani a Centro Suono Sport: A gennaio devi prendere un difensore e non devi spendere soldi per Marcos Leonardo. Bove dovrebbe essere una riserva di Sanches, non può essere un titolare, è un buon giocatore, ma non da primi posti. L’anno prossimo confermerei Lukaku, Cristante e Mancini. N’Dicka lo lascerei in panchina e poi mi regolerei dopo. Dybala non lo terrei l’anno prossimo, solo per la questione infortuni.

Mario Corsi a Centro Suono Sport: “Ora arriva il momento clou per la Roma. Se questo campionato lo guardiamo in prospettiva futura, pensando al prossimo anno senza Mourinho, sarà già buttato. Io invece penso che la Roma a gennaio debba fare spese se vuole tornare in Champions. A Smalling gli vogliamo bene, ma serve un sostituto immediatamente. Signori, la mancanza di Smalling è pesante”.

Paolo Cosenza a Centro Suono Sport: “Mercato di gennaio? Secondo me non arriva nessuno, forse giusto Marcos Leonardo, non c’è proprio la possibilità. Rientrerà probabilmente Kumbulla, e se riesci a recuperare un paio di giocatori sinceramente non vedo la necessità di prendere qualcuno. Ma non puoi proprio inserirli. Chi compri, se poi non puoi inserirli in lista Uefa”.

Alessio Nardo a TeleRadioStereo: “Quando Mourinho parla della mancanza di un giocatore creativo come Pellegrini e Dybala ti fa capire la sua filosofia un po’ vecchio stampo, e cioè che si punta a una squadra solida dietro che poi si affida davanti alle invenzioni dei singoli che ti possono fare la differenza. Questo è il calcio di Mourinho, ma anche di Allegri, e di questo genere di allenatori”.

Vedi tutti i commenti (3)

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

    Tutti i commenti

  1. Caro Nardo vorrei farti notare che nessuna squadra vince con i schemini, se non c’è qualcuno che li fa saltare. Sai chi ci riesce? i giocatori che saltano l’uomo. Vinicius, Leao, K’varatskhelia, Chiesa, Gonzales ecc. oppure al M. City ce ne sono 5 o 6. Mou faceva giocare tutti insieme nell’Inter Milito Eto Scheneir Pandev non 4 bradipi che si trova nella Roma di adesso.
    Si può non essere estimatori di Mou ma non credo che De Zerbi o Italiano farebbero meglio.

  2. Non credo che Allegri fa lo stesso calcio di Mourinho, intanto Allegri gioca sempre a quattro dietro e poi mi sembra molto più tattico di Mourinho

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...