romanews-roma-serie-a

CORONAVIRUS SERIE A – L’emergenza coronavirus si espande in tutta Europa e le federazioni calcistiche iniziano a prendere le loro precauzioni per contenere i rischi. Se la Serie A ha scelto di fermare il campionato, e tutte le manifestazioni sportive in generale, altri paesi hanno scelto misure diverse ma comunque cautelative. In Spagna ad esempio si giocherà a porte chiuse almeno per le prossime due giornate (fino al 25 marzo). In Ligue 1 invece si è optato per andare avanti senza tifosi allo stadio fino al 15 aprile.

Milan e Lazio sospendono gli allenamenti: ancora in dubbio la trasferta europea della Roma

Senza dubbio però, le criticità maggiori le sta vivendo l’Italia. La situazione è in continuo divenire e l’intero paese è stato letteralmente bloccato. Situazione critica che inevitabilmente si riflette anche sul calcio. Come riporta La Gazzetta dello Sport, ieri l’Aic, presente al Consiglio Straordinario della Figc, ha chiesto la sospensione degli allenamenti per tutti i club, visto che fino al 4 aprile il campionato è fermo. Molti club hanno già deciso autonomamente la sospensione degli allenamenti, come Milan e Lazio. Le squadre che giocano in Europa League invece sono ancora più immerse nell’incertezza. La Roma domani dovrebbe giocare a Siviglia l’andata degli ottavi di finale, con in programma il ritorno sette giorni dopo. Il condizionale è d’obbligo visto che ancora non è chiaro se realmente il match andrà in scena. Il programma era di partire dopo l’allenamento mattutino delle 11 con un volo da Fiumicino in partenza alle 15. Tuttavia il Governo spagnolo ha bloccato i voli diretti con l’Italia e il club giallorosso, a poco più di 24 ore dal match non è ancora riuscito a trovare un accordo con l’Uefa per ottenere un permesso.