27 Gennaio 2011

COPPA ITALIA. JUVENTUS ROMA, le interviste. SIMPLICIO: ´Possiamo mettere in dificoltà chiunque´.



COPPA ITALIA INTERVISTE JUVENTUS-ROMA –

LE DICHIARAZIONI AL TERMINE DELLA GARA

TOTTI SUL SUO SITO INTERNET (francescototti.com):

“Complimenti ai miei compagni per questa bella qualificazione. Vincere a Torino contro la Juventus non è mai una cosa scontata, ed i nostri gol sono arrivati grazie a due colpi di grande effetto!!!

Dopo i cugini abbiamo superato anche i bianconeri ed il prossimo avversario di Coppa Italia sarà nientemeno che l’Inter.

Secondo me però la cosa più giusta da fare è pensare a domenica e al Bologna: all’andat la vittoria ci è sfuggita  per un soffio e dovremo affrontare con rispetto e attenzione questo avversario, riservando un occhio particolare a Di vaio, bombre di razza esperto e sempre temibile”

SIMPLICIO A ROMA CHANN
EL
Veramente un bel periodo
“Si, stiamo facendo molto bene. Abbiamo sempre voglia di vincere. Poi con la qualità che abbiamo in squadra possiamo fare male a tutti quanti. Oggi sicuramente siamo stati belli tranquilli, abbiamo dominato il centrocampo e siamo contenti per questa semifinale”
Ti piacerebbe una finale con il Palermo?
“Indipendentemente da chi sia l’avversario, voglio esserci in finale”
L’Inter ha comprato Pazzini, questo la rende più temibile?
“Sicuramente, ma noi dobbiamo pensare ai giocatori che abbiamo noi. Abbiamo una grande squadra, con tantissimi campioni e possiamo mettere in difficoltà tutti quanti”

MONTALI A ROMA CHANNEL

Moderatamente soddisfatto ha detto ad un’altra intervista
“Si, siamo molto felici. Abbiamo passato il turno meritatamente, siamo in semifinale avendo battuto Lazio e Juve. Questo dimostra che siamo vivi e che stiamo facendo un lavoro eccezionale. Noi ora bisogna giocare una gara alla volta, domenica ci aspetta il Bologna poi il Brescia. Saranno un viatico decisivo prima di affrontare l’Inter. Sarà un momento importante per la nostra stagione”
La rosa importante è fondamentale
“Si, ma serve anche la consapevolezza. L’atteggiamento nostro fa la differenza, quello di giocare per la squadra e noi lo stiamo facendo benissimo. Posso garantire che daremo tante soddisfazioni ai nostri tifosi”

RANIERI A ROMA CHANNEL

Taddei un altro subentrante che è riuscito a segnare
“Quando hai un giocatore forte in panchina, se lo metti è per migliorare la situazione in campo”
Una superiorità così della Roma contro la Juve non si era mai vista
“Io avevo detto ai miei di andarli a pressare alti, solo che loro non si schiodavano dalla difesa. Noi fino alla trequarti abbiamo giocato bene e poi era difficile trovare il varco. Quindi ci è voluta la giocata di un grandissimo campione come Vucinic e sono contento per lui. Abbiamo avuto sia la squadra che i campioni. Abbiamo giocato da squadra mettendo difficoltà alla Juve, poi i gol di Mirko e Taddei”
Come stanno Brighi e Menez
“Brighi ha un indurimento muscolare non credo ci sarà con il Bologna. Menez ha la “vecchietta” sul muscolo, aveva un grosso bernoccolo sul mucolo e bisogna vedere domani quanto riuscirà ad allenarsi.”
Ranieri ha una Roma terribilmente concreta. Vede la continuità dell’anno scorso?
“Aspettiamo. Abbiamo una partita difficilissima contor il Bologna, loro oggi ci hanno guardato e noi abbiamo faticato. Ma pensiamo stanotte al passaggio del turno. Sono contento per i nostri tifosi, avevamo promesso loro la vittoria e mi dispiace che non ci siano stati. Che c’è a fare la tessera del tifoso se poi chi ce l’ha non può venire? Ora comunque vogliamo andare sempre più avanti”
TADDEI A ROMA CHANNEL

Due gol bellissimi quello tuo e di Vucinic
“Prima di parlare dello stadio nuovo, fatelo senza piste d’atletica e senza grate perchè vogliamo esultare insieme ai nostri tifosi è troppo bello. Oggi è stato  importantissimo, volevamo vincere e l’abbiamo fatto. Tutti si allenano al massimo e si mettono a disposizione per i compagni. Sono stato premiato con un gol alla fine”
Ora a Bologna per vincere
“Senza dubbio, rispettando sempre gli avversari. Bisogna fare tre punti ovunque andiamo. Dobbiamo riposare bene, fare bene in campo e anche fuori dal campo e poi quando arriva la partita giocare per vincere”
Un bellissimo gol il tuo
“Un bel gol ma sono contento per la squadra che ha fatto benissimo. Speriamo che Matteo Brighi e Menez non siano infortunati gravemente

STORARI IN ZONA MISTA
“Volevamo arrivare in fondo. La sconfitta è meritata, abbiamo lasciato troppe occasioni a loro, ma fa male. Non eravamo contratti, volevamo far bene, è difficile giocare sempre in emergenza. Devonoo recuperare. Anche oggi brutta prestazione. Ci vuole equilibrio. Noi continuiamo come abbiamo fatto all’inizio. Già da domenica proveremo a fare cose importanti. Vucinic mi ha sorpreso. Avevo Motta davanti. Non sono riuscito a spingere, ma magari sarebbe stato gol lo stesso. Mi dispiace per me le Coppa Italia è importante visto che ci sno gerarchie. Io avrò sempre lo spirito giusto nell’allenarmi. Mi farò trovare pronto, ma senza problemi”

DELNERI IN ZONA MISTA

“Partita nata male. Sul calcio di rigore non dato magari avremmo ritrovato le energie. E’ impensabile poter giocare 5 partite sempre con gli stessi in campo. Dovevo dare a Aquilani, Krasic… un turno di riposo. Anche le decisioni prese non sono state a nostro favore. Dispiace, ora rimane il campionato che è molto difficile”

DEL PIERO IN ZONA MISTA

“Volevamo affrontarla in modo diverso, bisogna riflettere, sperare che gli infortunati finiscano e poi pensare a domenica, una gara importante. Lo sono tutte, ma dobbiamo ritffarci sul campionato. C’è senso di delusione in tutti noi, ma dobbiamo accettare quanto avvenuto oggi e tuffarci su domenica con tutte le nostre forze. Potevamo trovare le forzenegli episodi”

DEL PIERO A JUVENTUS CHANNEL

Alessandro, partiamo dall’episodio che poteva cambiare in positivo la gara: il contatto in area giallorossa con Mexes. Pare che il rigore ci fosse pienamente…
“Sì, è stata la sensazione di tutti, compresa la mia dal campo. Dopo averlo rivisto, insomma…qui in casa, così…è uno degli episodi che poteva cambiare la nostra partita, magari assieme a quelle tre-quattro mischie dove non ci è riuscita la zampata vincente”.
Come spieghi questa sconfitta?
“E’ una spiegazione che analizzeremo sicuramente con più calma domani. Noi dobbiamo dare il massimo sempre. Stasera lo abbiamo fatto, ma delle volte questo non basta, perchè non trovi la strada giusta e devi riuscire a trovare alternative. E’ un momento delicato, sicuramente, anche perchè poi stasera altri tre nostri compagni sono usciti per infortunio; questo non è il massimo per andare a giocare determinate partite così intense, contro una squadra che si è dimostrata brava in campo.”

MONTALI IN ZONA MISTA

“Giocato da grande squadra, simao molto felici, ma da domenica bisogna pensare al Bologna. Staimo facendo cose straordinarie. Andiamo piano piano. Lavoriamo ogni giorno e come formichine costruiamo piano piano”

CHIELLINI IN ZONA MISTA

“Dispiace. La partita l’ha cambiata la magia di Vucinic, siamo in un periodo di difficooltà. Oggi i cambi sono stati influenzati dagli infortuni. Gli episodi hanno determinato. Roma in 10 ed 1-1 sarebbe stato diverso. Mercato? Non so vedremo pensiamo a giocare. Ringraziamo i tifosi per il loro apporto importantissimo. Risultati negativi ma frutto di episodi, recuperando la condizione speriamo di poter fare meglio. ”

RANIERI IN CONFERENZA STAMPA

“E’ stata una buona partita, c’è mancato prima il colpo del ko. Arrivavamo alla trequarti poi non trovavamo il varco giusto, la Juventus ha giocato di difesa e poi ripartiva in contropiede. Noi lo sapevamo e non abbiamo prestato il fianco. Abbiamo fatto una buona partita come controllo. Il portiere nostro non ha fatto nessuna parata. La svolta è stata il gol di Mirko Vucinic. Il risultato è meritato”
Che differenza c’è stata rispetto a Juve-Roma di campionato
“Anche nella partita di campionato avevamo dominato il gioco però loro erano più ficcanti in contropiede. La partita anche all’andata è stata in mano nostra. Oggi non ci sono stato i cross loro tagliati.”
E’ una rivincita questa?
“Non cerco rivincite, sono stato due anni a Torino e sono stati due anni splendidi. Ora alleno la mia squadra del cuore e sono l’allenatore più felice del mondo. Ai tifosi volevamo dimostrare che siamo tutt’uno e volevamo fare una partita gagliarda e ci siamo riusciti, siamo contenti”
Roma forte nonostante la voci societarie
“Dall’inizio del campionato la Roma è in vendita. Sono contento perchè i ragazzi pensano solo al campo e poi raccolgono i frutti che meritano”
Per la Roma passare il turno significa incontrare l’Inter, può essere un intralcio visto i numerosi impegni
“No, anzi sono molto contento perchè avendo una rosa ampia mi avrebbe creato problemi uscire dalla Coppa. Avendola, posso dare spazio a tutti”
Stasera c’era un gap tecnico quasi imbarazzante tra voi e la Juve..
“Non posso dirlo io questo. Noi abbiamo speso poco quest’anno mentre loro hanno speso tanto. Noi abbiamo una grossa squadra, grossi giocatori e sono contento della mia squadra”
Se fossi un magnate stranieri compreresti la Roma?
“E’ una domanda molto particolare. Dovrei anche scorporare il fatto che io sono romanista (ride ndr). Io credo che il brand Roma sia importante, Roma è conosciuta in tutto il mondo e potrebbe avere una cassa di risonanza molto più ampia. Poi si potrebbe fare un nuovo stadio e c’è quindi un altro perchè. La Roma sta facendo molto bene considerando quello che può e non può spendere.”

STORARI ALLA RAI

Sei scivoltato sul gol di Vucinic?
“No. Non ho visto la palla perchè coperto da Motta. Vucinic poi ha disegnato una bella parabola e mi ha superato. Ma non sono scivolato. Anche se l’avessi vista prima è probabile che non sarei riuscito a prenderla”
Questa Juventus poteva dare di più questa sera?
“Poteva dare di più a prescindere. Non è un perodo fortunato, chiunque giochi o si fa male o deve riprendersi da lunghi infortuni. Ma potevamo fare meglio. Ci aspettavamo di vincere questa sera, invece abbiamo fatto una brutta gara e abbiamo perso e adesso il cammino si fa più lungo e difficile”
La Juventus è rimasta completamente fuori dalla partita
“Si è vero, ci aspettavamo di vincere dato che tenevamo ad arrivare in fondo, in campionato stiamo andando a corrente alternata, ora che ci resta solo quello dobbiamo assolutamente rimontare”.
DELNERI ALLA RAI

I cambi hanno portato frutti in casa giallorossa. I vosti cambi invece?
“Borriello e Taddei non si dicutono molto, Menez e Vucinic neanche quindi… Siamo stati costretti a cambi forzati, sia Amauri che Pepe che Motta non stavano bene. La Roma ha giocato meglio, magari c’è stato qualche episodio ma inutile recriminare. Non abbiamo giocato bene, siamo stati troppo sottotono in una gara come questa. Dobbiamo rimboccarci le maniche e rimontare in campionato, ci resta solo questo”
La partita ha messo in luce il divario che, anche in campionato, c’è tra le due squadre?
“Ci sono tre punti, la Roma è una squadra già fatta da parecchi anni, noi siamo un gruppo nuovo”.
Il rigore? Ranieri dice che non c’era?
“Questo è rigore. “Se Ranieri dice che non è rigore io sto zitto che è meglio. Ma non sarebbe cambiato nulla credo, siamo in un momento difficile, ci dispiace specie per i tifosi che ci hanno supportato fino alla fine. Dobbiamo recuperare in campionato”.
Juve un poco sfortunata
“E’ vero non siamo quasi mai stati in partita, qualche episodio poteva girarci meglio ma ora paghiamo tutto a caro prezzo trovando contro squadre in forma. Noi abbiamo troppi acciacchi, è necessario recuperare per domenica”
Perchè Aquilani dopo essersi levato la tuta per tre volte non è entrato?
“Doveva rifiatare, ha giocato molte partite e in questo momento non può reggere tre gare a settimana”

RANIERI ALLA RAI

“Abbiamo giocato bene, fatto due gol e incassato nessuna rete. Sono soddisfatto della prova dei ragazzi. Noi stiamo bene è un lungo periodo che stiamo bene. Cerchiamo di migliorarci fuori casa, adesso dobbiamo vedere nella prova di Bologna. L’Inter? Sarà ad aprile, avoglia da qui ad aprile, ne passerà di acqua sotto i ponti. Ora godiamoci la vittoria. Menez? Ha ricevuto una ginocchiata sul quadricipite, ora l’importante è che si alleni domani e dopodomani. La Juve? Non ho guardato nessuno in tribuna. Io devo essere riconoscente alla Juve, ora però penso alla Roma”
Com’è l’umore?
“Abbiamo messo grande impegno e determinazione a voler vincere fuori casa, senza i nostri tifosi. Era un impegno che avevamo preso con loro quello del passaggio del turno. Abbiamo giocato bene, fatto due gol e incassato nessuna rete. Sono molto soddisfatto della prova dei ragazzi”.
E’ un momento in cui la Roma sta bene
Noi stiamo bene è un lungo periodo che stiamo bene. Cerchiamo di migliorarci fuori casa, adesso dobbiamo vedere nella prova di Bologna, abbiamo iniziato bene la settimana ma ora aspettiamo il Bologna”.
Ora sarà l’Inter il prossimo avversario di coppa
“Si ma sarà ad aprile, avoglia da qui ad aprile, ne passerà di acqua sotto i ponti. Ora godiamoci la vittoria e il passaggio alla semifinale e poi vedremo”.
Menez come sta?
“Ha ricevuto una ginocchiata sul quadricipite, sulla fascia lata. Ha un granda ematoma. Ora l’importante è che si alleni domani e dopodomani anche se gli farà molto male”
Il gol di Vucinic è stato bellissimo ma sembra di aver visto Storari scivolare
“Io credo che quando questi campioni, e Del Piero ne ha fatti tanti in questa maniera e anche Mirko ne ha fatti diversi in quel modo, quando rientrano e trovano il secondo palo, i portieri non possono poprio nulla. Credo sia la bellezza del calcio, il colpo del campione. Lo poteva fare Del Piero, l’ha fatto Vucinic e sono molto contento”
Invece la Roma cosa ha fatto?
“La Roma ha fatto una partita molto giudiziosa, ha tenuto bene e fatto girare molto la palla. Dovevamo essere un pochino più incisivi, perchè fino ai tre quarti avevamo fatto tutto bene però ci mancava il colpo che ha dato la svolta alla partita, quello di Mirko”
C’era rigore su Del Piero?
“Io credo di no. Del Piero si appoggiava su Mexes, Mexes l’ha coperto e poi Del Piero è scivoltato a terra”
Avete dato le dimostrazione che anche queste voci sulla società non coinvolgono la squadra
“Questo è un discorso che ho fatto a monte con i ragazzi. Non ci deve riguardare, dobbiamo fare il nostro lavoro. Siamo pagati e non ci manca nulla come non ci mancava nulla l’anno scorso. Dobbiamo fare il nostro lavoro e poi saranno le persone altre persone preposte al disbrigo di questa pratica societaria”
Mourinho ha detto che per divertirsi deve tornare nel calcio inglese.
“Li c’è un’altra mentalità e filosofia. Io mi diverto quando vinco qui a Roma, quando perdo non mi diverto tanto” (ride n.d.r)
Le ha dato dispiacere non affrontare Aquilani?
“Io mi preoccupo della mia squadra, meno campioni entrano e più sono contento. Dovevo augurarmi che entrasse in campo?”
Si può affrontare di tutto vista la capacità di gioco dimostrata da questa squadra
“Io credo che stiamo lavorando tanto, con buona partecipazione da parte di tutti e i frutti si vedono. Cambio dei giocatori ma non si nota il cambio. Significa che tutti sono pronti,  tutti sono partecipi a questo progetto che è la Roma. Dobbiamo andare avanti, stiamo facendo bene. Ora dobbiamo pensare al Bologna che ci ha visto in tv ed ha riposato. Dobbiamo essere supercarichi per affrontare questa partita”

E’ preoccupato dalla campagna di rafforzamento di Milan e Inter?
“Loro hanno avuto problemi e infortuni. Hanno i soldi da spendere e noi no. Ho una rosa che mi soddisfa e lotteremo”
A fine partita qualche sguardo verso la tribuna?
“No niente. Io devo essere riconoscente a chi mi ha portato alla Juventus. Qui ho fatto due campionati secondo me meravigliosi. E adesso auguro tutto il bene alla Roma, mi sembra

MONTALI ALLA RAI

Quanto entusiamo c’è?
“Moderato. Siamo contenti e felici. Abbiamo vinto una partita importante per noi che ci permette di continuare il cammino in Coppa Italia. Stasera si è visto che  siamo una squadra molto viva, ora andiamo in seminfinale”
Se ne riparla a maggio con l’Inter
“Se ne riparla a maggio ma noi da domani dobbiamo pernsare subito al Bologna. Purtroppo abbiamo queste partite ravvicinate. Tutte le nostre energie sono già per quella gara.

Si può dire che si è visto il divario che tra le due squadre si riscontra anche in campionato?
” No questo no. E’ stata una partita equilibrata nella prima parte, poi noi abbiamo fatto qualcosa in più. Direi che abbiamo passato il turno meritatamente. Il campionato è lungo e possono succedere ancora tante cose”
La partita di questa sera è stata risolta da due colpi di grandi campioni.
“Il gioco di squadra implica questo: una squadra che abbia uno spartito molto chiaro e preciso e poi dei solisti straordinari che si possono esaltare. La Roma ne ha tanti, stasera ne aveva alcuni in campo altri fuori, altri li abbiamo a casa e non c’erano per la partita.  Abbiamo tante possibilità, l’importante è giocare di squadra come abbiamo fatto stasera”.

E’ sembrato che Ranieri abbia da subito voluto stupire la Juve con il duo Vucinic-Menez
“E’ stata anche una necessità. Borriello non si è allenato gli ultimi tre giorni per una botta presa alle ginocchia ed era pronto a subentrare in corsa durante la partita. E’ stata una scelta strategica e tattica del nostro allenatore ma anche per una serie di infortuni che abbiamo avuto durante la settimana”

Lei prima ha parlato di “moderata soddisfazione” ma dalle immagini sembra ci sia una grande soddisfazione
“Moderato perchè purtroppo questa è una tappa intermedia. Ci lasceremo andare definitivamente quando finalmente riusciremo a portare a casa qualcosa di importante per i nostri tifosi. Io credo che i nostri tifosi saranno molto felici stasera, ma noi dal punto di vista della mentalità dobbiamo lavorare per arrivare in fondo alle varie manifestazioni. Abbiamo allestito una squadra che ne ha tutte le possibilità, dobbiamo crederci fortemente. Io credo che quest’anno riusciremo a portare a casa qualche trofeo se avremo il coraggio di crederci fino in fondo”
Una Roma sempre più a stelle e strisce. Cosa ci può dire di più?
“Noi ogni giorno lavoriamo per tenere alto questo asset staroardinario, che ha una platea, che sono i nostri tifosi, incredibile che si meritano di proseguire con un gruppo che ha delle possibilità di dare a questa città e questa squadra, ma soprattutto a questa fede, la fede giallorossa, qualcosa di importante come è stato fatto negli anni passati.Cerchiamo di fare questo: fare in modo che questo  sia un asset appetibile ed importante”.
Nei tanti assetti societari che si fantasticano lei c’è sempre
“Non mi pare. Dobbiamo pensare solo a lavorare, come abbiamo fatto anche in momenti meno belli e fortunati.  Da fuori si dicono tante cose ma noi non abbiamo mai perso il lavoro quotidiano, dal presidente in giù. Ogni giorno andiamo a Trigoria per cercare di far si che tutte le risorse e l’eccellenza che c’è in questa società potessero avere la possibilità di dimostrare il proprio valore. Siamo ancora qui che lavoriamo e la cosa che ci interessa di più è proprio questa: avere la serenità di fare questo tipo di lavoro”

TADDEI ALLA RAI

Gran parte del merito della vittoria è tuo per quello splendido gol
“E’ di tutta la squadra. Speriamo che i giocatori che sono usciti per infortunio non siano gravi e che siano disponibili già dalla prossima partita. Siamo contenti di  aver passato il turno, giocare con la Juventus non è mai facile. La squadra ha fatto benissimo”
Raccontaci il tuo splendido gol
“Sono gesti che provo in allenamento. Sono un giocatore che si impegna molto in allenamento per essere a disposizione. Oggi sono stato anche fortunato è stata una bella palla di Daniele ed ho fatto un bel gol.”
Ora l’Inter
“Ora pensiamo al campionato. Abbiamo una partita domenica. Dobbiamo riposare e pensare già da ora alla partita con il Bologna”

LE DICHIARAZIONI ALLA FINE DEL PRIMO TEMPO

PERROTTA ALLA RAI

Inizio buono poi le squadre si sono un poco spente
“E’ vero. Siamo partiti forte e li abbiamo messi in difficoltà, poi era normale che la Juve uscisse. Sta venendo fuori una buona partita”

LE DICHIARAZIONI DEL PREGARA

BRIGHI A ROMA CHANNEL

Sensazioni
“Voglia di arrivare fino in fondo. Ci apsettiamo partita tirata. Daremo tutto per passare”

Altro mezzo derby con la Juve
“Partita importantissima. La Juve è sempre partita particolare. Ci teniamo a continuare bene”

Questa squadra può arrivare fino in fondo in tutte e 3 le competizioni
“Da quando siamo partiti diciamo che la rosa è di livello”

Rispetto per la Juventus
“Stanno bene, giocano in casa, cio terranno a far bene, bella battaglia”

CHIELLINI SU FACEBOOK

“Stasera partita importantissima, tutti uniti per passare il turno! A dopo,un saluto a tutti!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.