7 Ottobre 2019

‘Conti alla Mano’, l’attacco della Roma non funziona più: contro il Cagliari seconda peggior prestazione stagionale

Foto Getty

romanews-roma-cagliari-zaniolo-joao-pedro-cristante

CONTI ALLA MANO – ‘Conti alla Mano’ è la nuova rubrica ideata e realizzata da Romanews.eu per cercare di capire meglio il rendimento della Roma attraverso le statistiche avanzate. Ogni settimana proporremo gli spunti più interessanti, provando ad analizzarli e a spiegarli in modo semplice. Oggi parliamo delle difficoltà mostrate dai giallorossi in fase offensiva contro il Cagliari.

ROMA CAGLIARI – La partita con i rossoblù è stata caratterizzata soprattutto da diverse decisioni arbitrali molto dubbie. Episodi che hanno sicuramente condizionato l’andamento della gara, scatenando a più riprese l’ira dei romanisti. I 90 minuti contro il Cagliari hanno però detto tanto altro, che andrebbe analizzato molto accuratamente. Non può essere un caso in fondo se la Roma ha trovato il terzo pareggio in 7 giornate di campionato e se ha collezionato solo 5 punti nelle ultime 4 partite stagionali.

FASE OFFENSIVA ROMA – Ecco allora che le statistiche della gara contro il Cagliari possono darci una grossa mano nel capire cosa non sta funzionando nella formazione giallorossa. In particolare, risulta evidente che ultimamente la Roma stia facendo molta più fatica in fase offensiva rispetto a un paio di settimane fa. Abbiamo già parlato del recente scarso rendimento della squadra capitolina nelle palle perse e nell’efficacia realizzativa. Questi elementi sono stati confermati in pieno contro i rossoblù, visto che gli uomini di Fonseca hanno perso ben 25 palloni e segnato solo il 70% delle occasioni avute. Purtroppo però nella partita dell’Olimpico anche gli altri indicatori statistici dell’attacco sono calati drasticamente rispetto al solito. La Roma ha avuto infatti una pericolosità offensiva abbastanza bassa (1,42 xG), facendo registrare la terza peggior prestazione stagionale dopo quelle contro Wolfsberger e Lazio. Inoltre ha effettuato pochi dribbling (9, seconda peggior prestazione stagionale dopo quella con il Sassuolo) e pochi passaggi chiave per passaggi totali (2,26%, seconda peggior prestazione stagionale dopo quella nel derby). Insomma, numeri così negativi non si vedevano dalla seconda giornata di campionato contro i biancocelesti, quando la squadra era ancora in piena costruzione. Un passo indietro evidente dal punto di vista del gioco, che dovrebbe indurre tutti a Trigoria a concentrarsi seriamente sui propri difetti, piuttosto che sugli arbitraggi. Così da riprendere il percorso di crescita interrotto ultimamente e diventare più forti di qualsiasi torto arbitrale. (fonte dei dati: WhoScored.com e Understat.com)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Franz ha detto:

    Riconosciamo di essere una squadra lenta, dove nessuno salta l uomo, forse raramente Under e Klaivert e nessuno tira bordate da fuori area e magari nessuno capisce che ci potrebbe essere una respinta del portiere.

  2. gbela ha detto:

    A quanto pare qualcuno dimentica che la Roma ha 8 infortunati tutti titolari , sarebbe utile che ci di ricordasse quando di fanno certe dichiarazioni .

    • Vincent Vega ha detto:

      Squadra mediocre. Centrocampo mediocre e drammaticamente privo di estro, anche con i titolaroni. Mai piaciuto Pellegrini né Cristante, Veretout e Diawara si o dello stesso modesto livello. Molti stop approssimativi decine e decine i palloni persi “gratis”. Giocatori da Roma solo per gli alti stipendi che percepiscono.