CONSIGLIO FIGC LOTITO – Brutta sorpresa per Claudio Lotito oggi al Consiglio FIGC. Il numero uno biancoceleste ha provato a presentarsi al Consiglio ma essendo inibito per 12 mesi dopo il caso dei tamponi, la sua carica dovrebbe essere decaduta. Il patron della Lazio ha comunque provato a presenziare alla riunione, visto che la sanzione è stata sospesa dal Collegio di Garanzia dello Sport. In ogni caso è stato respinto e ha dovuto lasciare la sede della Federcalcio. “Siamo a un livello kafkiano. Gravina cosa mi ha detto? Mi ha detto che non potevo partecipare perché sono ancora ‘squalificato”. Queste le parole di Lotito, che ha poi presentato una mozione scritta in quanto non ritiene di essere squalificato: “Il consigliere Lotito ritiene illegittimo il rifiuto di consentirgli la partecipazione al consiglio federale odierno. In quanto fin dal 7 settembre scorso, non esiste alcuna sanzione che possa impedirgli il suo diritto di esercitare le funzioni di consigliere federale. Allo stato attuale nei suoi confronti pende un mero deferimento”.

Leggi anche:
Caso tamponi: niente penalizzazione per la Lazio, ‘solo’ 7 mesi di inibizione a Lotito

La risposta di Gravina

”Lotito? Non è successo nulla. Lui ama le sfide. La responsabilità di Lotito è passata in giudicato, non è stata annullata nessuna condanna. E’ ritenuto responsabile e per noi ancora vige la squalifica”. Lo ha detto il presidente della Figc Gabriele Gravina al termine del Consiglio federale. ”Lotito si è presentato ed ha lasciato una sua dichiarazione ritenendo di non essere più squalificato”, ha aggiunto il numero uno del calcio italiano.

13 Commenti

  1. La faccia come il….🤬
    E l’arroganza di chi sa che alla fine verrà riabilitato e la farà ancora una volta franca.
    Mi ricorda l’episodio del marchese del Grillo e di Aronne Piperno, l’ebanista 😁

  2. Fratelli romanisti,okkio, questo è per sviare l’attenzione. I regali glieli hanno fatti prima e durante il derby. Questo episodio è per pulirsi la faccia dopo essere andatoi di corpo e per far vedere che sono onesti.

  3. La dimostrazione di chi si sente le spalle coperte. Un atteggiamento provocatorio che fa capire come pensa di essere intoccabile… vergogna…

  4. a Lui, che hanno fatto in parlamento una legge durata 1 giorno e solo per Lui, ma davvero pensate che sia figlio di nessuno, questo della Lazio e ve lo dico con cognizione di causa non gliene frega una mazza, per lui la Lazzzzio,e una delle aziende dove trarre profitto, per cui se sta li e fa come gli pare, vuol dire che glielo stanno permettendo, altrimenti a quest’ora non sarebbe più il Presidente , I Lazziali loro malgrado lo hanno accettato, e so lo terranno per i prossimi 15 anni, e’ questo la trovo e fidatevi, una grande Notizzzzia

  5. la federcalcio forse sta capendo che la credibilità di un’istituzione non è un diritto divino, e se ti circondi di questi soggetti certo non la puoipreservare

Comments are closed.