21 Luglio 2012

COMPAGNONI: ‘Entro martedì Destro firmerà con la Roma’

SENTI CHI PARLA…ALLE RADIO – La rubrica di Romanews.eu, “Senti chi parla… alle radio”, diventa quotidiana. Ogni giorno, in questo spazio, potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano, raccolti dalla nostra redazione.

(AGGIORNA)

Piero Torri a Tele Radio Stereo: “Su Destro sono state raccontate delle sciocchezze: c’è l’accordo tra Roma e Siena, c’è l’accordo tra Roma e Genoa e due giorni fa fonti autorevolissime della Roma mi hanno detto che c’era l’accordo col giocatore. Io resto abbastanza convinto che firmerà per la Roma e non escludo che l’incontro tra Sabatini e gli agenti del giocatore possa avvenire prima di lunedì. Se poi è vero che la differenza è di 200mila euro, questo non mi sembra davvero un ostacolo insuperabile”.

Marco Valerio Rossomando a Tele Radio Stereo: “Quest’anno la Roma sta lavorando molto anche sul mercato in uscita, che per certi versi è anche più difficile di quello in entrata. Un’alternativa a Destro per la Roma? Se andasse alla Juve io gli chiederei Matri”.

Alessandro Paglia a Tele Radio Stereo: “Destro a me piace molto, ma è l’uomo mercato in un mercato povero. Credo che ormai la Roma sia quasi obbligata a prenderlo, penso alle dichiarazioni di Preziosi. Il giocatore? Sta cercando in tutti i modi di sfruttare questo momento: ha fatto 2/3 di stagione in serie A, ma ha ancora tutto da dimostrare. Sta facendo quello che farebbe chiunque: sta cercando di trarre il massimo dalla situazione. Comunque se arrivasse Destro la Roma avrebbe l’attacco più completo della serie A”.

Massimiliano Palombella a Rete Sport: “Destro? E’ un obiettivo e mi aspetto che arrivi. Se non arrivasse sarei dispiaciuto, anche se è chiaro che si può giocare al calcio anche senza Mattia Destro”.

Andrea Di Carlo a Radio Mana Mana Sport: “Destro? Abbiamo dei campioni in erba che puzzano ancora di latte e che fanno i capi nelle trattative. 12 reti in campionato col Siena non mi sembrano un curriculum che ti permette di andare a bussare cassa. Si sta complicando un po’ da solo la propria carriera professionistica: tirando un po’ troppo la corda rischi che si spezzi. Se la Juve dovesse stringere per Van Persie Destro rischierebbe di ritrovarsi al Siena. Inoltre fare inviperire un presidente come Preziosi non è mai un bene”.

Maurizio Compagnoni a Rete Sport:Entro lunedi o martedi Destro firmerà per la Roma. l secondo ritiro? Partire il 2 agosto per un nuovo ritiro è una cosa stupida, si poteva partire qualche giorno dopo. Castan e Dodò? Mi fido di Sabatini

Paolo Assogna a Tele Radio Stereo:Esterno pure in attacco c’è solo Lamela finora. Ho una perplessità tattica. Ma è anche vero che Zeman 13 anni fa adattò benissimo Totti al ruolo di esterno. Però io ora vedo solo centravanti in attacco. La Roma se prende due esterni bassi di un certo rendimento può lottare per la Champions

Angelo Mangiante a Radio Radio:Destro? Il ragazzo non centra nulla, ho saputo che a lui piacerebbe tanto lavoroare con Zeman. C’è semplicemente stata una precedente offerta della Juve più alta, quindi i procuratori cercano di far pareggiare l’offerta alla Roma. Quando parliamo di Destro si parla di un top player tra 2-3 anni, diventerà il punto fermo della Nazionale. Comunque sorprese non ce ne saranno, mi sbilancio perchè ho parlato con tutti quelli che si sono seduti al tavolo nella trattativa. Sono sicuro

Francesco Balzani a Rete Sport:In 2-3 anni Destro diventerà un top player. Greco è una buona operazione in uscita, Josè Angel se la Roma riesce a venderlo al Benfica fa un miracolo. L’assenza di De Rossi in America è un brutto colpo per la Roma, strano che sia stata sottovalutata la cosa perchè dopo Totti è il giocatore più rappresentativo

Gianluca Piacentini a Radio Radio:Ora sono le 10 qui ed è notte a Chicago. C’è entusiasmo in America. Dall’anno prossimo si andrà a pieno regime, alternando Stati Uniti e nuovi mercati

Roberto Renga a Radio Radio:Mi auguro ci sia gente allo stadio. Pochi biglietti venduti, non sono abituati al calcio. Ho avuto a casa degli amici texani e loro conoscono Balotelli perchè si era denudato, e poi Totti. Adesso con Bradley i media americani hanno riscoperto la Roma. Spero negli Usa si facciano vivi i proprietari americani, neanche ieri si sono visti. Cosa manca alla squadra? Mancano terzini con i centimetri, ci sono Dodò e Piris…”

Furio Focolari a Radio Radio:La Roma nelle altre tournèe giocava partite importanti, come nel 2002 con il Real Madrid. Domani gioca una partita improponibile contro una squadra sconosciuta. Credo che questa tournèe non porterà a nulla. Non voglio comunque fare critiche a prescindere, la Roma ha preso un grande allenatore, buoni giocatori

Franco Melli a Radio Radio:Andiamo alla scoperta dell’America, ma la Roma deve cominciare a scoprire l’Italia. Ci andrei piano con l’euforia, anche se quest’anno è più sensata la squadra, soprattutto l’allenatore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.