Foto Tedeschi

ROMA CROTONE GOL – La Roma, dopo aver infilato solamente un successo nelle ultime otto partite di Serie A (2 pareggi, 5 sconfitte), torna a vincere e lo fa con un rotondo pokerissimo al Crotone già retrocesso di Serse Cosmi.  I tre punti in campionato mancavano da un mese, l’11 di aprile (1-0 al Bologna) e la formazione calabrese si conferma vittima predestinata dei giallorossi, visto che ha perso tutte e sei le partite di Serie A in cui si sono affrontate. Dopo la notte di Coppa e l’impresa sfiorata con il Manchester United, all’Olimpico è scesa in campo una formazione decimata dalle assenze. Paulo Fonseca, nonostante l’infermeria piena, è riuscito a centrare l’obiettivo odierno, ovvero vincere per riguadagnare il settimo posto in classifica perso in giornata a favore dell’indomabile Sassuolo che ha battuto il Genoa in trasferta.

Roma – Crotone gol e due doppiette

Insieme a Mkhitaryan (che non segnava dal 31 gennaio), Borja Mayoral e Lorenzo Pellegrini sono stati gli assoluti mattatori di un pomeriggio di caldo estivo all’Olimpico. Lo spagnolo e il romano si sono regalati due bellissime doppiette che fanno felici i loro score personali e la classifica giallorossa. Una Roma dunque che torna a chiudere la saracinesca dietro e prolifica in attacco. Era quasi un anno che i capitolini non battevano un’avversaria con 5 reti di scarto. L’ultima volta era successo nel luglio del 2020 con il 6-1 alla SPAL.

LEGGI ANCHE
Mayoral incubo delle neopromosse: i numeri

Cinque gol per regalare l’Europa a Mourinho

Massimo risultato con il minimo sforzo. Di fronte a un Crotone che non aveva più nulla da dire al campionato, la manita dell’Olimpico avrà lasciato un sorriso anche sul volto di mister Mourinho. La Roma è tornata in zona Conference League con due punti più del Sassuolo che nel prossimo turno affronterà la Juventus. Misurarsi nel suo primo anno nella Capitale anche in una competizione europea potrebbe essere un ulteriore stimolo per lo Special One. Sul divano di casa, il prossimo allenatore della Magica avrà inscenato il suo ghigno più furbo assaporando i talenti di Darboe, titolare oggi dopo gli esordi in campionato e in Europa League, e di Bove e Zalewski. Non avrà invece sorriso Mou di fronte all’ennesimo infortunio che ha penalizzato i giallorossi. Anche con il Crotone, Fonseca ha dovuto arrendersi alla Dea Bendata per l’affaticamento muscolare che ha costretto Ibanez a uscire dal rettangolo di gioco.

GSpin

2 Commenti

  1. caspita, son riusciti a vincere una partita … contro il fortissimo ed imbattibile crotone … woooow
    chissà quante altre ne vinceranno in campionato
    VIA TUTTI

Comments are closed.