ROMA-CHIEVO, L’AVVERSARIA – “Contro la Roma daremo tutto, ci giochiamo il nostro scudetto”. Così, a pochi giorni dal match di domenica, valevole per la trentasettesima giornata di Serie A, il direttore sportivo del Chievo, Luca Nember, ha caricato la squadra. C’è da fidarsi, visto che per i gialloblù è arrivata una sola sconfitta e ben quattro vittorie nelle ultime otto uscite, ragion per cui non scenderanno in campo all’Olimpico con l’idea di rappresentare la vittima sacrificale, nonostante non abbiano obiettivi di classifica. I clivensi, che rappresentano ormai una consolidata realtà del nostro campionato, oltre a giocare un calcio piacevole, sono stati estremamente costanti a livello di risultati nel corso della stagione, riuscendo a mettere sempre in difficoltà le ‘grandi’ e a tenere la zona salvezza sempre a debita distanza. Al momento, il gruppo di Rolando Maran occupa la nona posizione in classifica, a due sole lunghezze di distanza dalla Lazio, ottava.

LA FORZA DEL GRUPPO – La squadra non spicca per individualità importanti o elementi che possano essere in grado di fare la differenza; nonostante ciò, i risultati in questa stagione stanno arrivando. In questo scenario, è da sottolineare il merito dell’allenatore, Rolando Maran, capace di tirare fuori il meglio, e forse anche di più, da un gruppo qualitativamente non eccelso ma caratterialmente forte. Il capocannoniere, con sei reti, è l’uomo con più doti tecniche: il trequartista ex Milan, Valter Birsa; seguito, a cinque marcature, da Riccardo Meggiorini e Sergio Pellissier.

COME SCENDERANNO IN CAMPO – Il modulo di riferimento per la squadra clivense è il 4-3-1-2, utilizzato regolarmente nel corso di questa stagione. Il tecnico Maran, nella trasferta di Roma, dovrà però fare a meno di Dainelli, Frey e Izco. In porta giocherà Bizzarri; davanti a lui, da destra a sinistra, Cacciatore, Cesar, Gamberini e Gobbi. I tre di centrocampo saranno Castro, Radovanovic e Hetemaj. In avanti, Pepe, che dovrebbe essere preferito al ‘malconcio’ Birsa, agirà alle spalle di Pellissier e Floro Flores.

Mattia Emili

PROBABILE FORMAZIONE (4-3-1-2): 1 Bizzarri; 29 Cacciatore, 12 Cesar, 5 Gamberini, 18 Gobbi; 19 Castro, 8 Radovanovic, 56 Hetemaj; 7 Pepe; 31 Pellissier, 83 Floro Flores
A disp: 32 Bressan, 90 Seculin, 2 Spolli, 20 Sardo, 36 Costa, 6 Pinzi, 4 Rigoni, 23 Birsa, 69 Meggiorini, 40 M’poku, 45 Inglese
All: Maran

Ballottaggi: Pepe-Birsa, Castro-Rigoni, Pellissier-Meggiorini, Pellissier-Inglese
In dubbio: 23 Birsa
Indisponibili: 3 Dainelli, 21 Frey, 13 Izco
Diffidati: 12 Cesar, 19 Castro, 23 Birsa
Squalificati: –