romanews-roma-pallotta-palla
Foto Tedeschi

ROMA FRIEDKIN AL BAKER – James Pallotta è ormai più che deciso a vendere la Roma. Il presidente giallorosso ha trovato in Dan Friedkin uno dei principali candidati all’acquisto del club, tuttavia il magnate texano potrebbe non essere il solo pretendente. Da non sottovalutare Fahad Al-Baker, uomo d’affari del Kuwait.

Friedkin pensa di essere favorito

Agosto sarà un mese caldo per la Roma. Non solo sul fronte Europa League, ma soprattutto su quello societario. Come riporta Il Messaggero, la questione legata a Tor di Valle è il crocevia per riportare il valore del club alle quotazioni pre-Covid 19. Si è infatti passati dai 704 milioni offerti da Friedkin il 28 dicembre ai 575 dei mesi successivi (inclusi gli 85 milioni da destinare all’aumento di capitale del club.). L’interesse da parte di Al-Baker era invece stato inizialmente screditato dallo stesso Pallotta, ma l’uomo d’affari del Kuwait ha confermato nuovamente la versione a Atv Kuwait, dichiarando: “Ho detto che avremmo presentato un’offerta ufficiale per un club italiano. Grazie a Dio, due giorni fa lo abbiamo fatto. È per la Roma e speriamo possa essere accettata.”. Friedkin, invece, pensando di essere in pole position, resta in silenzio. Perchè per garanzie, modalità e quantum, la sua offerta resta la più credibile, seppure non troppo gradita al presidente dei capitolino.

8 Commenti

  1. Ma come
    Fino a ieri i pallottiani ce dicevano che la
    Roma nn la voleva nessuno!! Pallottiani pallottiani!! Se compra il Newcastle potete sempre seguirlo li è! Nn sentiremo la vostra mancanza! Pallotta vattene pallottiani pure! Forza
    Roma

  2. Al più, questo Al-Baker può aver presentato una manifestazione di interesse, con un prezzo indicativo, magari vincolato ad una serie di verifiche e condizioni. Definirla un’offerta confrontabile con quella di Friedkin è improprio e crea solo false aspettative in noi tifosi.
    Tra l’altro mi chiedo: chi di noi si fiderebbe di uno che fa un’offerta per la ns casa senza averla nemmeno mai vista?!

    • Non credo sia un problema di Pallotta fidarsi se un compratore non ha mai visto la casa. A lui interessa che ci siano le garanzie di acquisto. Cosa ci fa il nuovo compratore non è un suo problema, ma dei tifosi. Questo Al-Baker potrebbe essere uno speculatore che a Roma ha altri affari e magari è disposto a fare un’offerta al buio o superiore a quella di Friedkin perché ha altri interessi. Il discorso della casa non vista non ha molto senso. Il quadro per noi non sarà mai completo quindi dare giudizi su uno o l’altro compratore lasciano il tempo che trova

      • Non sono giudizi ma solo pareri, chiaramente formulati sulla base dei dati disponibili.
        Se tu ne hai più di altri, magari condividili, così probabilmente potremo credere anche noi – oltre che Pallotta (che mi pare abbia ironizzato lui per primo sull’offerta presunta, anzi supposta eh eh) – che quella dal Kuwait sia un’offerta che esiste e che ha sostanza!

  3. Qui a Roma l’unica cosa certa e sconvolgente è che da oltre un anno il Blabla venuto da Boston e Unicredit dicono che “domani si vende” e ancora stanno in mezzo ai piedi. P.V.

Comments are closed.