8 Ottobre 2022

Cent’anni di Liedholm: il ricordo della Roma (FOTO)

Il Barone avrebbe compiuto cent'anni proprio oggi

romanews-roma-nils-liedholm

Avrebbe compiuto cent’anni domani Nils Liedholm, storico ex allenatore della Roma. La Repubblica scrive che uno come lui, oggi, se la comanderebbe con un filo di gas. Senza bisogno di spingere forte sull’acceleratore. Troppo un altro passo, troppo un’altra camminata. Troppo un’altra categoria, in campo e fuori. Troppo bravo. Troppo più bravo degli altri pallonari. Colleghi, giocatori, giornalisti, opinionisti, scappati da casa e morti di fama. Oggi riempirebbe le pagine dei giornali senza aprire bocca. Uno come lui, del resto, teorizzava che nel calcio si gioca meglio in dieci contro undici, e c’è ancora qualcuno che gli va dietro. Il Barone, 100 anni dalla nascita domani, in un mondo fatto di immagini e di immaginazione come quello attuale sarebbe un meme continuo. Liedholm non ha mai recitato: è sempre rimasto fedele alla propria natura di uomo del Sud nato per sbaglio in Svezia. E’ stato uno spettacolo di uomo, oltre che uno spettacolo di allenatore. Ecco perché parlare di lui soltanto in chiave tecnico-tattica, raccontare vittorie e trofei sarebbe fare un torto alla sua ironia, alla sua esagerata intelligenza, alla sua magia, alla sua straripante capacità di essere un personaggio unico nella storia del calcio.

Durante la giornata di oggi, ovvero il giorno del compleanno del Barone, la Roma ha voluto esprimere il suo ricordo sui social con un post: “100 anni fa nasceva il Barone.”, queste le parole della società capitolina.

Sul sito ufficiale giallorosso è stata pubblicata anche una sorta di dedica proprio per far rivivere, a chi non ne avesse avuto l’occasione, la carriere di Nils Liedholm. Clicca QUI.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 commenti

  1. just papa max ha detto:

    il grande, grandissimo Nils Liedholm, allenatore che ho piu’ ammirato, e non solo nella Roma, direbbe che i mali della Roma nascono da un centrocampo sguarnito .. ma sguarnito in che senso Mr. Liedholm ? .. sia in termini di dominio quantitativo che qualitativo .. la Roma, Mr. Mourinho, altro allenatore che mi sta simpaticissimo, deve decidere se rinunciare alla difesa a 3 o all’attacco a 3 .. o ad una Roma piu’ forte .. con un 4 5 1 la Roma avrebbe quell’equilibrio e quella superiorita numerica, in difesa cosi’ come a centrocampo, che, con una squadra cortissima, come lo era la Roma di Liedholm, permettera’ a un paio di difensori e almeno a tre centrocampisti , di far parte della truppa d’assalto nelle fasi offensive .. con una squadra cortissima si corre un po’ di meno , si fatica un po’ di meno e si e’ sempre forti in tutti i reparti ..

  2. just papa max ha detto:

    p.s. .. complimenti per quel .. gli scappati di casa e morti di fama ..

  3. SPQR X Legio ha detto:

    Mi piace ricordarlo con un aneddoto.
    Anni ’80, ritiro a Riscone di Brunico, il Barone esce dall’albergo per andare a dirigere l’allenamento mattutino e viene avvicinato da un “zelante” tifoso che, con fare confidenziale, gli dice: “Mister, stanotte alcuni giocatori sono rientrati in albergo alle 2.
    Liedholm lo osserva sorpreso e gli fa di rimando: “Saranno multati, avevo detto loro di rientrare alle 4”.
    Grande, immenso Nils.
    Forza Roma