11 Luglio 2022

Celik: “Mourinho è uno stimolo in più. Voglio diventare titolare nella Roma” (VIDEO)

Ecco la conferenza stampa di presentazione del terzo acquisto della sessione estiva giallorossa

Celik

La Roma ha presentato alla stampa il terzo acquisto estivo. Oggi alle 14 è andata in scena la conferenza di Zeki Celik al centro sportivo Fulvio Bernardini di Trigoria. Il giocatore turco, 25 anni, nelle ultime quattro stagioni ha vestito la maglia dei francesi del Lille e ha firmato un contratto con i giallorossi fino al 30 giugno 2026.

Il primo a prendere la parola è stato il General Manager della Roma Tiago Pinto: “Siamo veramente felici di aver portato Celik a Roma, è un giocatore giovane e con molta esperienza internazionale, a Lille ha vinto il titolo e la supercoppa. La trattativa non è stata semplice ma la voglia del giocatore è stata determinante.”

La conferenza

Mangiante (Skysport):Hai vinto il titolo con il Lille. Qual è l’obiettivo e la motivazione che ti ha portato a Roma e qual è il tuo pregio dal punto di vista tecnico?”

La Roma è un grandissimo club. Mi ha lusingato che mi abbiano voluto fortemente, per me è stato un passo in avanti, ha rappresentato un’occasione per alzare l’asticella. Sappiamo i successi che ha già avuto il mister e per me lavorare con lui è una motivazione in più. Mi ritengo forte in difesa ma posso migliorare in alcuni aspetti difensivi e anche offensivi, contribuendo maggiormente alla fase offensiva.

Stampa turca: “Benvenuto alla Roma, sei il quarto giocatore turco a indossare questa maglia. Quali sono i tuoi obiettivi? Quest’anno giocherai in serie A, l’avevi mai immaginato?

Ho sempre sognato di giocare in serie A e sono venuto molto volentieri appena c’è stata l’occasione. Spero di contribuire al successo del club.

Maida (Corriere dello Sport):In carriera hai giocato con la difesa a 4. Come ti adatterai alla difesa a 3? Poi una curiosità, che ricordo hai dello stadio Olimpico dove hai giocato in nazionale l’anno scorso?”

Mi trovo bene sia con la difesa a 4 che con il quinto a centrocampo. Saranno decisioni che prenderà il mister. Mi ricordo l’atmosfera molto bella all’Olimpico con uno stadio molto grande e imponente. La partita non fu un bel ricordo per me, ma il ricordo dello stadio è positivo.

Zucchelli (Gazzetta dello Sport): “Hai un idolo a cui ti ispiri? E’ vero che hai rifiutato altre offerte di serie A?

Si fin da bambino mi sono ispirato a tanti giocatori, soprattutto i terzini destri ma non mi sono ispirato a nessuno in particolare, ho cercato di apprendere da tutti. Durante la trattativa altre squadre erano interessate a me, anche di altri Paesi, ma ho deciso di venire qui perchè ho ritenuto che fosse la scelta più giusta e il posto dove sarei stato più felice.

Vitale (Il Romanista): “Mourinho chiede tanto. Sei pronto a questo tipo di pressione?”

Conosciamo tutti il mister, conosco lo stile di gioco e il dialogo che ha con i suoi calciatori. Io credo che sarà veramente una grandissima occasione lavorare con lui. È un’opportunità per crescere ancora, non credo avremo problemi di armonia e compatibilità.

Balzani (Leggo): “Hai vinto con il Lille in un campionato dove comanda il Psg. Qual è il segreto anche in Italia per vincere da “outsider”? Hai avuto modo di parlare con Under?”

Si è vero nel campionato francese abbiamo avuto un successo notevole. Dominare un campionato in cui ha sempre dominato il PSG è stata una bella soddisfazione. Qui in serie A con la Roma cercheremo di arrivare più in alto possibile dando sempre il massimo. Questo sarà il nostro obiettivo. Si ho sentito Under, mi ha parlato molto bene della Roma e mi ha incoraggiato di venire qui.

Sei un titolare della Turchia. Ti senti titolare anche nella Roma e ti senti di partire dal primo minuto già dalla prima partita a Salerno il 14 agosto?

Ogni giocatore vuole essere titolare e giocare, l’obiettivo io ce l’ho ma so anche che la stagione scorsa c’era Karsdorp come terzino destro che ha giocato quasi sempre, ha fatto una bella stagione e ha vinto la coppa. Ci sarà una bella e ricca competizione tra me e lui, che darà i frutti per la Roma. Penso i tifosi potranno vedere una bella Roma con qualità alta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.