17 Novembre 2022

FERRAJOLO: “Uno come Cristante lo vorrebbero tutti i tecnici”, CARINA: “Solbakken è da considerare della Roma”

SENTI-CHI-PARLA-3.jpg-radio

La rubrica di Romanews.eu “Senti chi parla… alle radio” è lo spazio quotidiano in cui potete leggere i commenti sul mondo Roma di speaker e opinionisti protagonisti dell’etere romano raccolti dalla nostra Redazione.

Roberto Maida a Radio Radio Pomeriggio: “Il problema di Cristante è anche il contratto. Tra l’altro ha lo stesso procuratore di Frattesi, e credo che sia un elemento importante. E credo Frattesi sia ancor un obiettivo della Roma. Non è il momento giusto per parlare di rinnovo di Zaniolo, però il giocatore è molto più legato alla Roma di prima. Non ha alcun desiderio di andarsene. È inserito perfettamente nel tessuto sociale nella città, ha un ottimo rapporto con Mourinho, e penso che il rinnovo si farà”

Ilario Di Giovambattista a Radio Radio Pomeriggio: “Tiago Pinto si è reso conto che Zaniolo si è fortemente legato alla Roma in questo momento. Il calciatore ora è molto legato alla squadra.”

Gianluca Lengua a Radio Radio Pomeriggio: “Perché tenere Cristante fino al 2027? Va a finire che nel 2027 Mourinho non ci sarà, e Cristante sì. Mi aspettavo qualcosa di diverso, lui è un centrocampista mediocre.”

Franco Melli a Radio Radio Pomeriggio: “Zaniolo ha giocato discretamente, ma è sfortunato. Ha preso un altro palo. Un po’ meglio di quando gioca nella Roma”

Luigi Ferrajolo a Radio Radio Pomeriggio: “Zaniolo ha giocato bene in certi momenti, in altri un po’ pasticcione. Questa voglia di segnare forse lo condiziona un po’. Cristante non è un fenomeno, ma è uno di quei giocatori c he ogni allenatore vorrebbe. Non gioca solo con Mourinho, ha giocato con tutti”.

Stefano Agresti a Radio Radio Pomeriggio: “Zaniolo ha dimostrato di avere tanta voglia di Nazionale, si è impegnato molto. È indice che dal punto di vista mentale sta cambiando, e credo che l’atteggiamento fosse uno dei suoi limiti principali. Lo stipendio di Mancini secondo me è fuori mercato.”

Ugo Trani a Centro Suono Sport: “Mourinho ha portato abbonamenti alla Roma, ma paradossalmente anche alla Lazio. È il benefattore della città di Roma. ODriozola? Prendere lui vuol dire fare un passo indietro.

Antonio Felici a Centro Suono Sport: “Io giudico solo il primo tempo, Zaniolo è lo stesso con l’Italia e la Roma. Si impegna, è cercato, ma quando si tratta di tirare in porta la manda in tribuna”

Francesco Balzani a Centro Suono Sport: “Aouar? Il Milan non sembra interessato, e l’entourage del giocatore ha smentito, ma non ha invece smentito l’interesse della Roma. Ci sono anche due club spagnoli, Betis e Siviglia. Odriozola il Real vuole cederlo in prestito, questo è vero. Zaniolo non segna neppure in Nazionale, è un problema. Ha fatto la solita partita, sacrificio, strappi e anche il palo”

Alessandro Austini a Tele Radio Stereo: “Stiamo vedendo una qualità inaccettabile per quello che potrebbe fare con un grande allenatore come Mourinho. Questa situazione si potrebbe accettare solo a fronte di vincite, punti ed evoluzione della squadra. Ma il voto a questo momento della classifica 3 e alle prestazioni 5”

Marione a Centro Suono Sport: “Bisogna stare vicini a tutti e due i Mancini. Il ct della nazionale ha pianto, si è emozionato dopo il terzo gol: l’emozione di battere 3 a 1 l’Albania è stata troppa. E l’altro Mancini è diventato il testimonial del tartufo nel mondo, tutti a dire che è una pi*pa, e invece hai capito Mancini. El Shaarawy? Lo vogliono vendere a gennaio, questa ve la do per certa, poi bisogna vedere se ci riusciranno. Non è proprio un giocatore da Mourinho, non è uno che dà il 100% in una partita, e non perchè non vuole ma perchè non ce la fa”.

Stefano Carina a Radio Radio Mattino: “Solbakken può essere considerato della Roma. Bisogna capire quanto cambierà la squadra. A Zaniolo sono bastati 3 allenamenti di Mancini per giocare, ha sbagliato due gol ma si è visto come deve giocare. Deve cercare il dai e vai ed avere spazio. Da seconda punta o completamente a destra lui non ha lo spunto per saltare l’uomo. In velocità è devastante.

Nando Orsi a Radio Radio Mattino: “Non è possibile che alla Roma ogni volta c’è qualcosa che non va. L’allenatore deve perdere molto tempo per spiegare le cose a Zaniolo. Lui è un calciatore bravo tecnicamente e con forza fisica ma che deve pensare di più. Serve un tecnico che gli spieghi tutti i movimenti, va educato tatticamente altrimenti rimane inespresso.”

Sandro Sabatini a Radio Radio Mattino: “L’amichevole con l’Albania conta poco ma quando giochi in Serie A il livello è simile con molte squadre. Zaniolo ha bisogno di cose semplici, sembra un calciatore che quando parte da lontano è fin troppo primitivo con i duelli 1 vs 1. Questo vizio se lo deve togliere ma se gioca troppo vicino alla porta il suo gioco diventa troppo complicato.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Franco Romagnoli ha detto:

    Ieri ho guardato la partita della nazionale contro l’Albania e purtroppo ho dovuto constatare che Kumbulla è davvero scarso. Non mi stupisce che non giochi mai. Mi domando come è stato possibile pagarlo così tanto. Speriamo che mi sbaglio, forza Roma!

  2. michele ha detto:

    ma bisogna sempre pubblicarli sti pseudo giornalai?

  3. Vincent Vega ha detto:

    E’ vero che Cristante ha giocato con tutti gli allenatori, d’altronde è anche vero che siamo sempre arrivati sesti o settimi. Il livello, suo e di molti compagni, quello è.