Foto Tedeschi

ROMA BIGLIETTI JUVENTUS – Stop alla vendita dei biglietti per le sfide dell’Olimpico della Roma contro Juventus e Cagliari. Il tutto è dovuto alla stretta decisa dal governo sulla capienza degli impianti sportivi alla luce dei contagi da Covid-19. La società giallorossa ha emesso un comunicato dopo che le presenze negli stadi sono stati ridotti al 50% rispetto al massimo consentito. Ecco il comunicato: ” AS Roma informa che, in attesa di ulteriori delucidazioni e conferme circa la capienza degli stadi ridotta al 50%, la vendita dei biglietti delle gare contro Juventus, Cagliari e Lecce è sospesa. Nei prossimi giorni verranno date ulteriori informazioni circa le modalità d’accesso alle prossime partite”.

Leggi anche:
Stadi, il governo fa dietrofront: capienza al 50%

1 commento

  1. In un quadro generale in cui si spinge per la terza vaccinazione e nulla è stato chiuso se non le discoteche, un’attività sporadica all’aperto che ha anche importante valenza economica e psicologica come gli stadi doveva essere lasciata aperta.
    Se si punta alla fase endemica non temendo i contagi non gravi perché limitare solo gli stadi?
    Ogni volta è così.
    E i mezzi pubblici dove circolano al chiuso ogni giorno senza adeguati controlli milioni di persone?
    E i centri commerciali? E tutto il resto?
    Tutto è lavoro. Tutto è vita.
    E tutto come prevenzione dovrebbe essere coerente e sincrono.
    Pensiamo che gli stadi sono stati completamente chiusi e solo gli stadi nell’estate del 2020, con 200 contagi giornalieri.
    Il danno che subirà la Roma e magari tutti gli abbonati pure tri-vaccinati chi lo ripaga? Non conta?
    Lo stadio non è una discoteca chiusa e semmai è l’indotto che può provocare contagi: i mezzi pubblici, i locali.
    Visto che il CTS si accanisce sempre contro lo sport ci vogliono dire secondo loro signori quale sia l’incidenza di contagi per le partite?
    E come fanno a valutare gli effetti della ffp2 appena resa obbligatoria visto che non c’è stata alcuna partita?
    Solite incongruenze, solito navigare a vista, solito rincorrere l’emergenza anziché prevenire con controlli e con una linea chiara e omogenea.

Comments are closed.