CALCIOSCOMMESSE – La Procura di Cremona ha chiesto 6 mesi, con la sospensione condizionale della pena, per il ct della nazionale Antonio Conte, imputato nell’inchiesta sul calcioscommesse. A questo si aggiunge una multa di 8mila euro. Come riporta L’Ansa, il tecnico è accusato di frode sportiva e la sentenza è prevista intorno a metà maggio.

Nell’ambito della stessa inchiesta, il procuratore di Cremona Roberto di Martino, nella sua requisitoria durante il rito abbreviato per il calcioscommesse, ha chiesto 4 mesi di reclusione, con la sospensione della pena, per Angelo Alessio, ex vice allenatore di Antonio Conte.

Il legale del Ct della Nazionale aggiunge: “Nessuna sorpresa. Viene contestata una condotta omissiva, ovvero un obbligo da parte dell’allenatore di impedire l’evento, mentre prima era contestato un comportamento attivo. Siamo pronti a confutare questo in fatto e in diritto – ha aggiunto il legale – e siamo fiduciosi delle nostre argomentazioni”.