Cagliari, orgoglio ferito: il tour de force di Ranieri passa da De Rossi

Teresa Tonazzi
03/02/2024 - 15:13

Getty Images
Cagliari, orgoglio ferito: il tour de force di Ranieri passa da De Rossi

CAGLIARI AVVERSARIA – “Il futuro influenza il presente tanto quanto il passato”, scriveva Nietzsche. All’Olimpico ci sarà un intreccio di ricordi e prospettive future, perchè la Roma di De Rossi affronta Claudio Ranieri (dopo il 4-1 nel girone di andata), che guida una squadra ad oggi nelle zone basse di classifica e con una continuità da ritrovare. I giallorossi, dal canto loro, mirano alto e non possono fare passi falsi.

Il Cagliari galleggia nelle ultime posizioni

“De Rossi ha fatto due su due, cercheremo di rovinargli la terza”, Claudio Ranieri carica così i suoi in vista dell’incontro con DDR, proprio lui, il mister che sedeva in panchina all’addio alla Roma del centrocampista. Ora, anni dopo, sono avversari ed entrambi hanno bisogno di fare bene. I rossoblù non hanno ancora mai vinto contro una big, l’ha sottolineato il tecnico stesso. Sino ad ora 18 punti in 22 partite, suddivisi tra 4 vittorie e 6 pareggi. Fuori casa alla squadra sarda manca ancora la vittoria, sino ad ora solo 2 pareggi, contro Salernitana e Torino. Il calendario potrebbe non essere di aiuto a Pavoletti e compagni, visto che dopo l’Olimpico nelle tre giornate successive ci saranno Lazio e Napoli.

SEGUI ROMANEWS SU TWITTER

Punti di forza e debolezze

Non si può dire che il Cagliari non provi a costruire la manovra. Tuttavia, la squadra di Ranieri conta 21 gol (peggio solo l’Empoli, Salernitna, Torino e Verona), in 207 occasioni da rete. Di gran lunga migliorabile la percentuale di capacità realizzativa (attualmente al 7%), praticamente dimezzata rispetto a quella della Roma. Anche la mira è da aggiustare: su 277 tiri, solo 77nello specchio della porta. Nel secondo tempo il Cagliari ingrana di più la marcia (16 reti) rispetto alla prima parte di gara, con Pavoletti (4), Viola (3) e Luvumbo (3) come principali pericoli della squadra.

La fase difensiva è rivedibile, visti i 38 gol subìti (e 52 parate) in 22 giornate, più di uno in media a partita. Sino ad ora 4 clean sheet e 52 parate. L’avvio di ripresa è uno dei momenti di assestamento per i sardi, che hanno incassato 8 reti dal 45′ al 60′. Ora, come ha sottolineato mister Ranieri, l’arrivo di Mina potrebbe dare una mano a dare più solidità alla retroguardia. Una cosa è rimasta invariata rispetto all’andata, si tratta del dato sulla corsa. Il Cagliari ha percorso più km della Roma (110 vs 108). Ranieri alla caccia di punti salvezza, De Rossi pronto a “lottare fino alla morte per restare”. Una partita tutta da vivere. Perchè quando in campo, e in panchina, si intrecciano passato, ricordi, emozioni, i numeri restano un po’ più sfocati.

La rosa

PORTIERI

  • 1 Boris Radunović (SER)
  • 18 Simone Aresti
  • 22 Simone Scuffet

DIFENSORI

  • 4 Alberto Dossena
  • 26 Yerry Mina (COL)
  • 17 Pantelis Hatzidiakos (GRE)
  • 23 Mateusz Wieteska (POL)
  • 27 Tommaso Augello
  • 28 Gabriele Zappa
  • 33 Adam Obert (SLO)
  • 99 Alessandro Di Pardo

CENTROCAMPISTI

  • 5 Marco Mancosu
  • 6 Marko Rog
  • 8 Nahitan Nández (URU)
  • 10 Nicolas Viola
  • 14 Alessandro Deiola
  • 16 Matteo Prati
  • 21 Jakub Jankto (R.CE)
  • 25 Ibrahim Sulemana (GHA)
  • 29 Antoine Makoumbou (CON)
  • 37 Paulo Azzi (BRA-ITA)

ATTACCANTI

  • 9 Gianluca Lapadula (PER-ITA)
  • 19 Gaetano Oristanio
  • 30 Leonardo Pavoletti
  • 35 Alessandro Vinciguerra
  • 32 Andrea Petagna
  • 61 Eldor Shomurodov (UZB)
  • 77 Zito Luvumbo (ANG)

La formazione tipo

(4-3-1-2): Scuffet; Nandez, Mina, Dossena, Augello; Makoumbou, Prati, Jankto; Viola; Petagna, Lapadula
All.: Claudio Ranieri

M. Teresa Tonazzi

Scrivi il primo commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

Seguici in diretta su Twitch!

Leggi anche...