7 Febbraio 2016

Buona prova di Celi, ma alla Roma manca un rigore

LA MOVIOLA a cura della redazione di Romanews.eu – Al 7′ Zukanovic chiede un calcio di rigore per la Roma per un fallo di mano di Ranocchia. Il difensore blucerchiato, in scivolata, però colpisce il pallone col corpo, ma non con il braccio. Al 10′ cartellino giallo per Barreto che, su una giocata di Salah, ferma la sfera con la mano. Al 29′ la Roma chiede nuovamente la massima punizione. Florenzi alza la palla e Silvestre, all’interno dell’area di rigore, la colpisce col braccio. La distanza è molto ravvicinata, ma il tocco è evidente e anche il movimento del difensore della Sampdoria è sospetto. Celi qui doveva assegnare il calcio di rigore ai giallorossi. Cartellino giallo giusto per Zukanovic al minuto 34, reo di aver fermato Correa in contropiede. Al 38′ Correa chiede un calcio di rigore a Celi, ma riceve il cartellino giallo per simulazione. L’argentino in effetti non subisce alcun fallo da Rudiger ed è bravo in questo caso l’arbitro a non farsi ingannare dall’attaccante blucerchiato. Al 55′ Ranocchia riceve un corretto cartellino giallo per un fallo in ritardo su Perotti, mentre sette minuti dopo è Keita ad essere ammonito per un intervento falloso e da dietro su Correa.

 

Riccardo Ugolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

3 commenti

  1. Marco ha detto:

    Da un non romanista, questa moviola è ridicola… la moviola deve essere imparziale, una moviola tifosa non ha ragion d’essere.
    E il modo in cui ogni domenica vengono distorti gli eventi in questa rubrica è sinceramente indecente.

  2. Cuore giallorosso ha detto:

    Ed io invece da romanista dico che giudicare da rigore il fallo di mano di Silvestre significa 1) non conoscere le regole oppure 2) essere prevenuto in ogni situazione. Godiamoci questi 3 punti sudati e lasciamo perdere giudizi infondati e ridicoli

  3. Jacopo ha detto:

    Da romanista: non è rigore. Distanza ravvicinata e Silvestre fa di tutto per tirare via il braccio. Siamo obiettivi.