29 Maggio 2023

Budapest si prepara: parte l’esodo giallorosso

"Dalla fine del mondo, da Budapest o da Roma, i romanisti devono giocare con noi" ha detto Josè Mourinho, e così sarà

Getty Images

Tifosi Roma

ROMA TIFOSI BUDAPEST – L’amore per la Roma non ha confini e i tifosi giallorossi l’anno dimostrato, facendo la valigia e seguendo la squadra ovunque. “Dalla fine del mondo, da Budapest o da Roma, i romanisti devono giocare con noi” ha detto Josè Mourinho, e così sarà. Budapest è pronta a tingersi di giallorosso in vista della finale di Europa League, con i primi tifosi che sono già arrivati in città.

Parte l’esodo romanista

Quasi novemila tifosi in aereo, tra charter e voli di linea. Gli altri in macchina o in treno, via Vienna o via Belgrado. È iniziata ieri l’invasione romanista a Budapest anche se la gran parte dei ventimila tifosi giallorossi arriverà tra domani e mercoledì, scrive Il Corriere dello Sport.
 
Gli hotel sono pieni, i tifosi del Siviglia faticano ad arrivare a 13mila e, almeno sugli spalti, non ci sarà partita. Budapest è in grande spolvero per la finale di Europa League: il centro è vestito a festa, all’aeroporto c’è il desk di benvenuto e tutte le porte dello scalo sono brandizzate con i colori della finale.
 
Dalle prossime ore nella piazza della basilica di Santo Stefano arriverà una coppa in versione gigante. Il sogno dei romanisti in bella mostra: per provare a portarla a casa arriveranno da ogni parte del mondo. Sono tanti quelli che, approfittando in Italia del ponte del due giugno, resteranno a Budapest anche dopo la finale. La maggior parte, però, ripartirà subito dopo la partita (praticamente l’aeroporto non chiuderà mai) o la mattina successiva.  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *