20 Novembre 2022

Boniek: “Vi racconto come ho convinto Zalewski a scegliere la Polonia”

"Mi dispiace non vedere l'Italia a questo Mondiale", le dichiarazioni dell'ex giocatore della Roma

L’esordio con Fonseca e la fiducia di Mourinho. Ora Nicola Zalewski è pronto a giocarsi il suo primo Mondiale con la Polonia. L’esterno giallorosso, uscito dal vivaio della Primavera, è diventato sempre più punto di riferimento all’interno della squadra capitolina. In un’intervista rilasciata a Il Messaggero, l’ex Roma Zbigniew Boniek ha raccontato come è riuscito a convincere il giocatore a scegliere la Nazionale polacca.

Roberto Mancini ha lamentato il fatto che i campioni europei dovrebbero essere qualificati automaticamente ai Mondiali.
“Mi dispiace che in un torneo a trentadue squadre ci siano solo tredici europee e capisco l’amarezza di Mancini per l’assenza dell’Italia, ma se si dovesse garantire la partecipazione automatica dei campioni UEFA, il discorso dovrebbe riguardare anche le altre confederazioni. L’Italia ha perso sul campo il diritto a partecipare al Mondiale e per quanto sia difficile da accettare, è un verdetto sportivo. Gli italiani mi rincresce davvero: le generazioni più giovani sono state private del Mondiale per dodici anni”.

Come ha fatto a soffiare Zalewski all’Italia?
“Me lo segnalò un giovane tennista, Flavio Cobolli, amico di Nicola. Andai a parlare con i suoi genitori e non fu difficile convincerlo ad accettare di giocare per la Polonia. Era il sogno della sua famiglia”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

1 commento

  1. netzer ha detto:

    ha fatto bene a scegliere la polonia.
    in nazionale , tranne la gestione di Mancini che durerà ancora poco per questo motivo, se la comandano alcuni procuratori e qualche pregiudicato di presidente. . ma avete dimenticato ventura ct per opera di un cialtrone vero finto latinista?