BONIEK ROMA- Zbigniew Kazimierz Boniek, detto Zibì, ex calciatore della Roma, ha parlato così dei giallorossi a tuttomercatoweb.

Champions: Roma, Fiorentina e Lazio hanno chance?
“Di Roma meno parliamo meglio è, ogni domenica può succedere qualsiasi cosa. Non ti dà garanzie di qualità di gioco quotidiana. La Roma fa sorprese, spesso anche negative. Deve andare in Champions sennò ci sono problemi. L’Atalanta e la Fiorentina giocano bene, ma alla fine vanno in quattro”

Leggi anche:
Pellegrini incontra Samuele, il ragazzo che voleva smettere di tifare per la Roma (VIDEO)

6 Commenti

  1. vero quello che dice Boniek .. ma la Roma non ha un centrocampista, un Falcao, un Cerezo, in grado di fare gioco e servire i compagni dettando tempi e zone del campo .. Oliveira aiuta, ma uno Xhaka, una volta ben inserito, potrebbe dare uno spartito alle Partite .. comunque e’ vero .. oggi uno spartito non c’e’ .. Zaniolo Miky ed Abraham vanno a braccio ..

  2. Non sono così d’accordo. Lo spartito c’è. Certamente la squadra gioca bene solo quando attacca e in velocità. Mentre non sa gestire il gioco. Ha un gioco che è già proiettato su una squadra completa. Un gioco non conservativo. Mourinho vuole arrivare più velocemente possibile saltando tutti gli adattamenti con giocatori non adatti al livello più alto, bravini. Perché ciò che manca tanto è la gestione del pallone a centrocampo e – sempre a centrocampo – corsa e recupero palloni, inserimenti e tiri. Così la squadra non può pressare e per difendere deve arretrare troppo e con troppi giocatori. Ma lo spartito c’è, ci si perde quando si vuole abbassare il ritmo, o per stanchezza nei cicli di sette-nove partite ogni tre giorni, dalla quinta partita in avanti.

    • interessante il tuo punto di vista .. soprattutto mi piace la frase .. Ha un gioco che è già proiettato su una squadra completa .. lo credo anch’ io .. ma ho visto troppa improvvisazione in troppe partite per cui uno spartito non credo proprio che ci sia ..

  3. Aggiungerei che se invece di Ibanez e Mancini avessimo avuto un paio di centrali più sensati, non dico alla Sergio Ramos ma centrali normali, avremmo qualche punto in più già ora. Senza dimenticare che se ci fosse stato anche qualche arbitro bravo in più non sarebbe stato male, la classifica già ora ci sorriderebbe di più

    • Le due cose sono INVERSAMENTE PROPORZIONALI : giocatori più forti = arbitraggi ancor più “disattenti” e fiscali. Forza Roma SEMPRE

Comments are closed.