Foto Tedeschi

BODO GLIMT ROMA – Finisce con una vittoria larghissima del Bodo/Glimt che domina la Roma e chiude il match con ben 5 gol di scarto. Un match terminato per 6-1 grazie alla tripletta di Bothiem e i gol di Berg, Solbakken e Pellegrino. Inutile la rete di Perez che aveva riportato la squadra di Mourinho sul momentaneo 2-1. Una prestazione incredibile in negativo per la squadra giallorossa che ora si trova al secondo posto del gruppo C di Conference League dietro proprio ai norvegesi che grazie a questa vittoria salgono a quota 7 in classifica.

Bodø/Glimt-Roma, il tabellino

BODO GLIMT (4-3-3): 12 Haikin; 3 Sampsted, 18 Moe, 2 Lode (81′ Hoibraten), 5 Bjorkan; 19 Fet (81′ Vetlesen), 7 Berg, 16 Konradsen; 9 Solbaken (87′ Koomson), 20 Botheim, 11 Pellegrino (87′ Mughisa).
A disp.: 30 Smiths, 26 Kvile, 23 Hagen, 28 Pernambuco, 24 Nordas
All.: Kjetil Knutsen

INDISPONIBILI: Saltnes (rottura del crociato)

ROMA (4-2-3-1): 1 Rui Patricio; 19 Reynolds, 3 Ibanez, 24 Kumbulla, 13 Calafiori; 42 Diawara (60′ Pellegrini), 55 Darboe (46′ Cristante); 11 Perez, 8 Villar (46′ Mkhitaryan), 92 El Shaarawy (60′ Abraham); 21 Mayoral (46′ Shomurodov).
A disp.: 67 Fuzato, 63 Boer, 23 Mancini, 65 Tripi, 17 Veretout, 5 Vina.
Allenatore: José Mourinho.

INDISPONIBILI: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Smalling (lesione al flessore della coscia destra), Zaniolo (trauma in iperflessione al ginocchio sinistro).

Arbitro: Ali Palabıyık (TUR)
Assistenti: Serkan Olguncan (TUR) – Ali Saygın Ögel (TUR)
IV Uomo: Erkan Özdamar (TUR)

Ammoniti: Darboe (R), Lode (B)
Espulsi:
Marcatori: Botheim (B), Berg (B), Perez (R), Botheim (B), Solbakken (B), Botheim (B)

La cronaca

SECONDO TEMPO

90+2 – Finisce con un netto 6-1 la sfida tra Bodo/Glimt e Roma.

90′ – Sono due i minuti di recupero del match.

87′ – Ancora cambi per il Bodo/Glimt: fuori Pellegrino e Solbakken dentro Mugisha e Koomson.

81′ – Doppio cambio per i norvegesi: fuori Fet e Lode, dentro Hoibraten e Vetlesen.

79′ – Sei gol del Bodo/Glimt. La palla di Pellegrino è perfetta per Botheim che riesce a perforare la difesa giallorossa e mettere dentro il 6-1.

78′ – Quinta rete del Bodo/Glimt. Ripartenza veloce della squadra norvegese su un calcio di punizione. Pellegrino si trova a tu per tu con Rui Patricio e di destro mette dentro nonostante il tocco del portiere portoghese.

77′ – Ci prova Lorenzo Pellegrini di destro dai 20 metri ma il suo tiro finisce alla destra di Haikin.

71′ – Quarto gol del Bodo. Contropiede mortifero di Solbakken che sorprende Kumbulla e poi di sinistro con uno scavetto riesce a superare Rui Patricio.

65′ – Azione manovrata per la Roma che termina sul fondo dopo un cross sballato di Calafiori.

60′ – Altri due cambi per Mourinho: dentro Abraham e Pellegrini, fuori Diawara d El Shaarawy.

56′ – Ancora pericolosi i padroni di casa con Solbakken, sul suo tiro deviato è ancora bravo Rui Patricio a bloccare il pallone.

52′ – Tris del Bodo. Azione sulla destra per la squadra norvegese con Sampsted che riesce a tenere il pallone in campo e passarla a Bothem che di destro riesce facilmente a trafiggere Rui Patricio.

51′ – Primo tiro del match per Bryan Cristante, alto il tentativo del numero 4 giallorosso.

50′ – Rui Patricio blocca il tiro di Konradsen deviato da Ibanez che poteva diventare molto insidioso.

46′ – ⏱️ Inizia la ripresa, tre i cambi per Mourinho: dentro Cristante, Shomurodov e Mkhitaryan, fuori Darboe, Mayoral e Villar.

PRIMO TEMPO

45′ – Un minuto di recupero per concludere la prima frazione di Bodo/Glimt-Roma.

44′ – Ci provano gli uomini di Mourinho in contropiede ma il passaggio di Villar per Reynolds è troppo lungo, palla sul fondo.

40′ – Angolo per la Roma ma l’arbitro ferma tutto per una carica sul portiere di Marash Kumbulla.

36′ – 🟨 Secondo cartellino della sfida. Giallo per Lode per un fallo pericoloso su Perez.

33′ – 🟨 Primo giallo del match. Ammonizione per Ebrima Darboe per una trattenuta su Konradsen.

30′ – Si fa vedere anche Reynolds di forza sulla destra, il suo cross è smorzato dalla difesa del Bodo e facile preda dell’estremo difensore della formazione di casa.

28′ – ⚽ GOOOOOOL della Roma! Accorcia la squadra di Mourinho grazie all’inserimento perfetto di Carles Perez che poi di sinistro riesce a mettere la palla all’angolino basso. Nulla da fare per il portiere del Bodo/Glimt.

24′ – Primo tiro in porta per la Roma. Ci prova Carles Perez dai 20 metri, il suo tiro è però centrale e preda di Haikin.

20′ – Raddoppio Bodo/Glimt. Grandissima rete di Berg che da 20 metri di sinistro mette la palla all’angolino. Nulla da fare per Rui Patricio

18′ – Buona opportunità per la Roma con il lancio di Ibanez per Borja Mayoral. Lo spagnolo lascia però rimbalzare il pallone che poi si velocizza troppo e termina tra le braccia di Haikin.

16′ – Grande parata di Rui Patricio che salva la Roma sul tiro di Konradsen da due passi. Si salva la difesa giallorossa grazie al suo estremo difensore.

10′ – Prova subito a scuotersi la Roma sulla sinistra ma la combinazione Villar-El Shaarawy si conclude sul fondo.

8′ – Gol del Bodo/Glimt. Passa avanti la formazione ospite con il bomber Botheim. Un’azione corale della squadra di casa che si è conclusa con il piatto destro del giocatore norvegese all’angolino. Nulla da fare per Rui Patricio

5′ – Ancora pericoloso il Bodo/Glimt con Pellegrino, il suo tiro è stato bloccato dalla difesa giallorossa.

2′ – Ci prova la formazione di casa con la verticalizzazione di Berg, bravo in uscita Rui Patricio.

1′ ⏱️ Inizia il match.

Bodø/Glimt-Roma, il tabellino

BODO GLIMT (4-3-3): 12 Haikin; 3 Sampsted, 18 Moe, 2 Lode (81′ Hoibraten), 5 Bjorkan; 19 Fet (81′ Vetlesen), 7 Berg, 16 Konradsen; 9 Solbaken (87′ Koomson), 20 Botheim, 11 Pellegrino (87′ Mughisa).
A disp.: 30 Smiths, 26 Kvile, 23 Hagen, 28 Pernambuco, 24 Nordas
All.: Kjetil Knutsen

INDISPONIBILI: Saltnes (rottura del crociato)

ROMA (4-2-3-1): 1 Rui Patricio; 19 Reynolds, 3 Ibanez, 24 Kumbulla, 13 Calafiori; 42 Diawara (60′ Pellegrini), 55 Darboe (46′ Cristante); 11 Perez, 8 Villar (46′ Mkhitaryan), 92 El Shaarawy (60′ Abraham); 21 Mayoral (46′ Shomurodov).
A disp.: 67 Fuzato, 63 Boer, 23 Mancini, 65 Tripi, 17 Veretout, 5 Vina.
Allenatore: José Mourinho.

INDISPONIBILI: Spinazzola (rottura del tendine d’Achille sinistro), Smalling (lesione al flessore della coscia destra), Zaniolo (trauma in iperflessione al ginocchio sinistro).

Arbitro: Ali Palabıyık (TUR)
Assistenti: Serkan Olguncan (TUR) – Ali Saygın Ögel (TUR)
IV Uomo: Erkan Özdamar (TUR)

Ammoniti: Darboe (R), Lode (B)
Espulsi:
Marcatori: Botheim (B), Berg (B), Perez (R), Botheim (B), Solbakken (B), Botheim (B)

Note:

Il pre partita

Ore 18.15 – Il tecnico giallorosso, Josè Mourinho, si ferma in tribuna per alcuni selfie con i tifosi della squadra locale.

Ore 17.40 – Il Bodo/Glimt, attraverso il profilo Twitter ufficiale della società, mostra i titolari della sfida contro la Roma.

Ore 17.39 – La società giallorossa, attraverso il proprio profilo Twitter, comunica l’11 titolare scelto da Josè Mourinho per il match di questa sera.

Ore 17.33 – La squadra giallorossa scende in campo per dare un’occhiata al campo di gioco

Dove vederla

Bodo Glimt-Roma sarà visibile in diretta tv su DAZN, tramite una smart tv, una console XBox o PlayStation o dispositivi come Google Chromecast o Amazon Fire Stick TV. La piattaforma è accessibile anche in streaming, sul sito oppure sull’app, disponibile per iOS e Android. Il match verrà trasmesso anche su Sky, sui canali Sky Sport (253 del satellite), Sky Sport Action (206 del satellite). O in alternativa su Sky Go, il servizio streaming per gli abbonati visibile sull’omonima app, scaricabile su pc, smartphone o tablet.

43 Commenti

    • E certo, qua i giocatori 3 massimo 4 partite che non segnano, magari giocate anche a sprazzi 10 minuti alla volta, sono già incapaci e pi*pe avanti un altro. Ma perchè non vi date all’ippica visto che di calcio è evidente che non ci capite nulla?

  1. Tanto c’è tempo…è na vita che non si vince niente…semo stufi, non se ne può più…a pinto basta dire che ci vuole tempo…avete rotto

  2. l’operazione mourinho sempre più SOLO marketing
    se perde anche col napoli … umhhhh
    ok la juve, ok, il napoli, la lazio, il milan, inter ed atalanta … ma il bodo glimt … chi ca%%o è il blodo ?
    ma per favore …

  3. Poverini fa freddo, il campo è sintetico, sono più alti , sono più belli, ma e’ giovedì a ridosso della partita con il Napoli(e poi perdi pure quella)…ma avevamo il vento contro.., lo spogliatoio non è riscaldato. E tutte le menate alla Mourinho….cambia il tecnico non la sostanza….non bisogna difendere il gruppo ma attaccarlo al muro a addossargli le responsabilità facendo nomi e cognomi….anche se dovessimo ribaltare la partita a mio avviso rimane una prestazione indegna .come approccio.

  4. Dai che con Diawara, Kumbulla e Reynolds in campo quest’anno non temiamo nessuno!
    Che vergona! Stiamo giocando contro una squadro di 1º Categoria.
    Che pena!

  5. Cambia allenatore, ma i difetti sono sempre quelli: sottovalutazione dell’avversario ! E dire che chi ha giocato.il.primo.tempo ne aveva motivi per dimostrare finalmente quello che vale, seppur contro.una squadra modesta. Riuscirà almeno a pareggiarla questa partita ? Voglio vedere, poi, la sperata grande partita con il Napoli !

  6. Tutte balle e basta, questi mangiasoldi devono essere pronti a giocare ogni 3 giorni sempre con quel che prendono, oltre ad essere dei palloni gonfiati si prendono anche il lusso di farsi una girata in Norvegia a fare ridere, la societa’ e il mister devono prendere decisioni forti, se Mou e’ diventato un pappamolle che mettessero alla porta pure lui, deve finire la sensazione che a Roma si viene a fare il conto in banca, mangiare bene, scopare come conigli, fare festini a tutto spiano e distruggere le macchine da 200/300 mila euro, domattina al primo passo a trigoria subito rescissione unilaterale ad un paio di cancri che abbiamo sul groppone, alla Juve toppi una partita stai fuori per 5, ne toppi 2 hai chiuso, vai a fare I cazzi tuoi la notte hai chiuso, si vuole imparare da questi o ci affezzioniamo ancora a questi mercenari?
    E’ due anni che non vincono una partita con le meglio 6 ma chi pensate di prendere in giro?

  7. Copione ormai ventennale, squadra di seconde linee che non hanno mai giocato partite intere insieme, sottovalutazione dell’avversario, inevitabile figuraccia con tanto di risate a gratis per “quelli”..

  8. Cioè … Sono entrati i migliori e il divario aumenta ! Che vergogna, peggio del 7-1 con il Bayern, almeno quella era una delle squadre più forti d’Europa ! Voglio vedere la grande partita che faranno contro il Napoli !

  9. kumbulla, calafiori, darboe, villar, mayoral, diawara, perez non sono schierabili neanche contro i dopolavoristi norvegesi. Cosa ci stanno a fare nella Roma, chiamata a giocarsi il campionato e competizioni europee se sono inadeguati anche in simili contesti?
    Ahhhhh, ma la Roma cerca partnerships in Ghana…. perchè comprare giocatori e vincere qualcosa è troppo mainstream?

  10. Il mio commento lo dovevi pubblicare, questa rimane nella storia come peggior figura mai fatta, le batte tutte, domani qualcuno deve saltare mister incluso, e’ evidente che qualcosa non va, la primavera non poteva fare peggio di cosi’

  11. Speravo che con Mourinho certe cose non sarebbero più successe.
    Evidentemente mi sbagliavo.
    Tiago Pinto dice che “non c’è problema”,
    dobbiamo fidarci di lui?
    Mi aspetto il cazziatone negli spogliatoi ed il ritiro a trigoria fino all’ennesima disfatta con il Napoli.

  12. nessuna scusa .. Portiere, Difesa e Centrocampo inesistenti .. attacco inutile .. Rui Patricio , Reynolds, Kumbulla, Calafiori voto3 .. Darboe e Diawara voto 2 .. poi , pure se metti Messi e Ronaldo la frittatona e’ fatta .. roma senza scuse .. tutte pippe presuntuose ..

  13. Vedo tanti commenti meravigliati la Roma e palesemente una squadra da metà classifica nel campionato italiano … siete voi che pensate di avere uno squadrona e soprattutto siete voi che pensate che mourinho sia l’uomo giusto con una squadra del genere …. Società di merda …. Non ho mai visto vincere nessuno senza una squadra all’altezza … difesa imbarazzante
    Giochiamo a centrocampo con giocatori mediocri
    Giochiamo allattacco con calciatoysopravvalutati vedi mikitaryan
    Pellegrini

  14. Spalletti chi? Quello che ha fatto smette Totti a 178 anni ? Quello che ha perso in CHAMPIONS contro i mostri del MU ? Noooooo ma che sei matto!!!
    Juan Jesus chi ? Quello che ha fermato Messi e faceva 3/4. cavolate l’ anno ?? Nooo ma che sei matto !!!
    Gli allenatori danno una identità tecnico tattica a qualsiasi squadra ,mou non è un Allenatore è un galvanizzatore di campioni.Prima lo capite meno soffrite……..
    La spina dorsale della Roma. Mancini- Cristante-Pellegrini è sufficiente per evitare sciocchi e ripetitivi discorsi ……aggiungi uno che può al massimo portare la colazione a dzeko ed un portiere totalmente inadeguato (tatarasanu ha più personalità) ed ecco la spiegazione di tutto . Pensavo solo che un minimo di personalità in più l’avremmo acquisita ma poi guardi in faccia Kumbulla ,Perez ,calafiori,Rui,Pellegrini e non ti fai più domande.

  15. Cavolo con questo regolamento che cambia di continuo non ci sto capendo più nulla….. Qualcuno ricorda quanto valgono i gol in trasferta?

  16. Io penso che noi tifosi della Roma abbiamo una maledizione addosso. Qui potrebbero portare, Messi, Ronaldo, Pelè e Maradona, arrivati a Roma diventerebbero delle pippe pure loro. Purtroppo i 7-1 non è che li abbiamo presi solo con Kumbulla in campo ma con una delle squadre e con dei giocatori più forti nella storia della Roma.
    E dico un altra cosa, non ci meritiamo umiliazioni del genere. Sempre Forza Roma

  17. (Seconde linee)
    Rui patricio, Ibanez, mancini, vina,Karsdropp, cristante, veretout, pellegrini, mikitarian, abraham.
    Pensa che bella panchina.

    (I titolari)?
    Quelli forti, sono da comprare. Ovvio. (Zaniolo, spinazzola, posson farne parte)

    (Terze linee)

    (Elsharavi, shomurudov, calafiori, e qualche primavera).

    Tutti gli altri posson andare via a calci nel c….

Comments are closed.