knutsen

BODO GLIMT ROMA KNUTSEN – Kjetil Knutsen, allenatore del Bodo/Glimt, ha parlato in conferenza stampa alla vigilia del match di Conference League che vedrà i norvegesi ospitare la Roma, domani, alle 18.45.

La conferenza stampa di Knutsen

Quanto può avvantaggiarvi il prato sintetitco?
“I buoni giocatori e le buone squadre padroneggiano tutte le superfici. Io credo che la cosa che preoccupa di più la Roma è la serie di partite ravvicinate con gli impegni in campionato, è un problema di recupero e di lavoro. Credo che sia il loro argomento di discussione maggiore, ma non credo dovremmo preoccuparci del tipo di calcio che verrà giocato”.

La Roma?
“Abbiamo visto tutti i match che hanno giocato. In fase difensiva, loro sono i migliori nel recupero palla e nella pressione bassa, ma sanno anche spingere forte, quindi credo che sarà un match aperto. La seconda forza della squadra è quando si entra nella fase finale della partita: loro hanno grandi qualità individuali, hanno distanze strette e molti giocatori in mezzo al campo che possono fare qualcosa in qualsiasi momento. Si vede la mano di Mourinho, con molta libertà in fase offensiva e una struttura stretta in quella difensiva”.

Come giocherete?
“Contro avversari così bravi, una chiave è riuscire a dominare il match. Dobbiamo farlo con un gioco basico e con pazienza, dobbiamo tenere il pallone e provare a sfruttare i contropiedi”.

Mourinho?
“Mourinho è un personaggio, dobbiamo ammirarlo. È uno dei tecnici più vincenti in Europa”

Che Roma ti aspetti di trovare?
“Loro hanno avuto un match duro contro la Juventus domenica, dove hanno perso anche essendo la squadra migliore in campo. Domenica prossima giocheranno contro il Napoli e questo porterà Mourinho a fare delle scelte. Dobbiamo sfruttare questa situazione”.