romanews-roma-daniele-de-rossi-bombonera-burdisso

BOCA ANGELICI DE ROSSI – Ieri Daniele De Rossi è sbarcato in Argentina. L’ex capitano giallorosso è pronto ad iniziare una nuova avventura con la maglia del Boca che tanto lo ha fatto sognare. Oggi il presidente degli Xeneizes, Daniel Angelici, ha parlato del suo arrivo ai microfoni di Radio Radio. Queste le sue parole:

Perchè ha scelto di portare De Rossi in Argentina?

“Per due motivi: in primo luogo perchè si è sempre espresso positivamente nei confronti del Boca e perchè è legato a Nicolas Burdisso, suo ex compagno di squadra e nostro ds, da una grande amicizia. Anche per la gerarchia, per il valore e per cosa rappresenta De Rossi. La nostra società è stata fondata da giovani italiani di Genova”.

Tanta attesa per l’arrivo di De Rossi, lui però ha lasciato il calcio italiano anche per motivi fisici. Non vorrei che la carriera di Daniele possa essere macchiata ora…

“I due tipi di calcio che si giocano in Argentina e in Italia sono totalmente diversi, soprattutto per la velocità. Giocare in un altro paese per Daniele sarà una sfida importante, come un tempo facevano i migranti andando incontro ad una terra sconosciuta. La gerarchia a volte supera la gioventù, penso che sarà un trionfatore”.

Nel Boca oggi giocano Tevez e Zarate. Chi è oggi Mauro Zarate? Qui sembrava un fenomeno…

“Mauro è grande giocatore in una condizione molto buona, che gioca in un club competitivo e lotta con Tevez per un posto. E’ un giocatore che porta gol e che fa giocare la squadra, ha grande personalità”.

Lei chi manderebbe alla Roma?

“Dipende dai soldi che mette la Roma per comprare (ride, ndr)”.

La Roma ha chiesto Almendra?

“Ho saputo che il direttore sportivo ha parlato con Burdisso per Almendra, ma non è arrivata una richiesta ufficiale”.

Cosa si aspetta da De Rossi?

“Ci aiuterà in tutte le competizioni, sia in Coppa Libertadores che in campionato. Sono certo che quando mercoledì De Rossi vedrà cosa succede nella Bombonera, si renderà conto che è il ‘luogo del calcio’ Vogliamo arrivare ai quarti e andare avanti in Coppa Libertadores. Il Boca disputa tre competizioni, ma abbiamo una rosa con esperienza e dobbiamo provare a vincere tutto”.

La partita col River Plate?

“Non è stato bello dover lasciare il paese per la partita. Il River ha creato problematiche che prima non c’erano”.

Quanto cresceranno di livello gli altri centrocampisti del Boca con De Rossi?

“Penso che miglioreranno molto, con De Rossi cresceranno anche i ragazzi più piccoli. Sarà un giocatore che entusiasmerà i giovani: sarà un modello positivo con cui confrontarsi”.

Pavon e Benedetto?

“Nessuna proposta per Pavon dalla Sampdoria, invece il Marsiglia ha chiesto Benedetto. C’è anche una proposta del Cagliari per Nandez che abbiamo accettato”.

De Rossi può liberarsi qualora accettasse la Nazionale Italiana?

“Firmerà un contratto di un anno, valido quindi fino al 30 giugno 2020”.